In Action Camera Z CAM - Recensioni
Z Cam E1 – Recensione

I NOSTRI VOTI

Qualità Immagine7.7
Qualità Video8.5
Megapixel8.3
Maneggevolezza7.2
Dimensione Schermo9.3
Voto Totale 8.2

COSA CI PIACE
  • Ottiche intercambiabili
  • Ottima qualità di registrazione
  • Scatti fotografici in formato RAW DNG
  • Ampio range di opzioni
  • Connettività Bluetooth e Wi-Fi
  • Buon supporto via app ufficiale
  • Bottoni posteriori per un maggior controllo delle opzioni
  • Frequenti aggiornamenti firmware
  • Ampia dotazione di accessori
COSA NON CI PIACE
  • Display posteriore a bassa risoluzione
  • Bitrate a 60 Mbp/s troppo lento
  • Frame-rate limitato ai 24 fps alla massima risoluzione
  • Sharpening poco soddisfacente
  • Prezzo elevato
  • Ancora in fase Beta e soggetta a test
SCHEDA TECNICA
  • Marca: Z-Cam
  • Tipologia: Action Cam
  • Megapixel: 16 Mpx
  • Autonomia: 45 minuti
  • Peso: 252 gr
  • Funzioni Aggiuntive: Wifi, Bluetooth
  • Scheda Tecnica Completa

Video Z-Cam E1



Recensione Z-Cam E1


L’innovativa Z Cam E1 è il risultato di una campagna Kickstarter online che ha permesso al progetto di prendere vita, grazie al sostegno di persone che vedevano in questo oggetto la risposta ai loro desideri. Indubbiamente, la possibilità di avere a propria disposizione una action camera con obiettivi intercambiabili allettava molti videomaker professionisti, che per diversi motivi si erano ritrovati a lavorare con questa categoria di macchine.

Una possibilità che i grandi nomi del settore hanno sempre accantonato, lasciando i desideri del mercato inesauditi. Imagine Vision Tech, produttrice della Z Cam E1 ha deciso di raccogliere questa sfida ma sarà riuscita a rispondere con un prodotto completamente soddisfacente?

Accessori, Design e Materiali

La Z Cam E1 si presenta in una affascinante scatola bianca con impresso al centro il logo del produttore. Una volta aperta la confezione, la camera stupisce per la quantità di accessori presenti all’interno, caratteristica che gli altri produttori raramente posseggono, legati più a una logica minimal. Oltre alla Z Cam E1, infatti, abbiamo fra le nostre mani anche un caricabatterie per la camera e ben due batterie da 2000 mAh, oltre che il manuale d’istruzioni in lingua inglese.

Prendendo la nostra nuova action camera, la prima impressione è indubbiamente quella di solidità e robustezza grazie alla struttura realizzata in lega di magnesio. Le dimensioni sono molto simili a quelle della più classica GoPro, anche se più abbondanti, mentre il peso si quantifica in 210 g con la batteria inserita.

Rimosso il tappo che copre l’attacco in metallo per l’obiettivo, vera peculiarità della macchina, troviamo un sensore Micro Quattro Terzi. Grazie a questo innesto è possibile montare sulla Z Cam E1 qualsiasi tipologia di obiettivo nativo per Micro Quattro Terzi piuttosto che, con l’uso di specifici adattatori, gli altri obiettivi standard.

Nella parte frontale, oltre all’obiettivo, è presente il bottone per l’accensione, più piccolo rispetto a quello degli altri modelli presenti sul mercato. Nella parte posteriore, invece, sono presenti ben cinque pulsanti che ci permettono di interagire in diversi modi con la camera, oltre che un display LCD da 2,5” con il quale selezionare le opzioni e rivedere i contenuti registrati.

Nella parte superiore è stato posizionato sia il bottone per registrare che un piccolo display monocromatico dove è possibile visualizzare alcune informazioni come il livello della batteria, la risoluzione, il livello ISO, il tempo rimanente in memoria e le connettività attivate. Sulla parte inferiore, invece, c’è attacco filettato da ¼, fondamentale per collegare la Z Cam E1 a treppiedi e altri supporti.

Sui lati troviamo uno sportellino per lato dove sono alloggiate rispettivamente le porte Micro USB, HDMI, DC IN e I/O da una parte e vano batteria e Micro SD, supportate fino a 128 GB, dall’altro.

Controlli ed Ergonomia

Una volta presa in mano la Z Cam E1, la sensazione è quella di lavorare con una reflex, sia per la solidità percepita che per i cinque bottoni del lato posteriore, che donano una sensazione di maggiore controllo sull’immagine.

I bottoni sono nominati a seconda della funzione che ricoprono nell’interfaccia utente: il bottone Menù non ha bisogno di spiegazioni, le frecce Su e Giù con cui ci muoviamo all’interno delle varie selezioni, il tasto Mode che ci permette di passare dalla modalità foto a quella video, e il tasto Fn che ricopre il ruolo di selezionare le opzioni.

Il display, con il quale interagiamo con la macchina, risulta essere la mancanza più grossa per una macchina così innovativa. Con una risoluzione di appena 320×240 px e un angolo di visuale molto limitato, non garantisce una perfetta visualizzazione sia del menù che delle registrazioni effettuate quando non siamo perfettamente allineati alla camera o quando ci troviamo in esterni.

Display, Menù e Funzioni

Come già detto, l’utilizzo del display della Z Cam E1 potrebbe essere problematico e infastidire i professionisti a cui il prodotto si rivolge, abituati a standard qualitativi più alti. Il problema può comunque essere in parte risolto grazie all’attacco HDMI, con il quale è possibile attaccare un monitor esterno alla macchina.

Grazie inoltre alla connettività Bluetooth e Wi-Fi, possiamo collegare la Z Cam E1 ai nostri smartphone e tablet, per ottenere una visualizzazione migliore del materiale e per impostare a nostro piacimenti le diverse opzioni di ripresa video e scatto fotografico.

Attraverso l’app ufficiale Z Camera, disponibile sia per Android che iOS, si aprono diverse possibilità a seconda se utilizziamo il Bluetooth o il Wi-Fi per collegarci alla macchina. Nel primo caso, tuttavia, non avremo a disposizione l’anteprima diretta sullo schermo del dispositivo.

Rimane consigliato l’utilizzo del Wi-Fi che permette un controllo migliore e più funzionalità, oltre alla possibilità di rivedere i contenuti senza doverli scaricare sulla memoria interna. Il trasferimento rimane comunque veloce e la visione in lettura direttamente dalla Z Cam E1 risulta molto fluida, ad eccezione di alcuni stop saltuari dovuti al buffering.

Qualità Lenti, Immagini e Video

La Z Cam E1, con i suoi 16 Mpx, risulta essere una buona macchina fotografica che può realizzare foto in RAW DNG, fino a 15 scatti al secondo, anche se il suo punto di forza rimane la registrazione video.

La macchina offre un’ampia varietà di combinazioni per la ripresa, partendo dal 4k fino a 840×480 px, con un frame-rate che spazia dai 24 ai 60 fps, con un piccolo di 240 fps per il 1280×720. Bisogna comunque sottolineare come l’unico frame-rate disponibile per la risoluzione maggiore, 4096×2160 px, sia il 24 fps che potrebbe infastidire gli utilizzatori della Z Cam E1.

Questa macchina è stata studiata per poter offrire un prodotto veramente professionale ai videomaker che lavorano in questo settore. All’interno della macchina, quindi, esistono numerose impostazioni selezionabili che ci permettono di personalizzare lo stile di ripresa sulla base dei nostri gusti e dell’ambiente in cui ci troviamo.

In questo campo, però, abbiamo riscontrato però anche i limiti più grandi della Z Cam E1. Sono state percepite, ad esempio, delle difficoltà a mettere a fuoco soggetti con un alto contrasto, in condizioni di luce ideali, piuttosto che nell’utilizzo dello sharpening che restituisce un risultato non molto soddisfacente.

La Z Cam E1 rimane comunque in versione Beta e confidiamo in un firmware che vada a sopperire a tutte queste piccole mancanze che, nel complesso influiscono sulla resa generale.

Ciò che non ha convinto del tutto è il bitrate di solo 60 Mbp/s, molto lento rispetto a prodotti della stessa tipologia e che possono contare su una compressione dati molto inferiore.

Per quanto riguarda la qualità dell’immagine in relazione all’impostazione dell’ISO, siamo molto soddisfatti con valori fino a 800, a 1600 inizia ad esserci del rumore che comunque non compromette la qualità generale dell’immagine, mentre con numeri superiore risulta essere molto percepibile.

Le Nostre Opinioni

In conclusione, la Z Cam E1 risulta essere un’ottima macchina da tenere presente per ogni professionista del video che vuole entrare nel mondo della action camera. Le funzioni variegate e il grande controllo che permette sull’immagine, oltre naturalmente alla possibilità di cambiare le ottiche, unica grande novità del settore degli ultimi anni, la rendono sicuramente un prodotto molto appetibile, nonostante il prezzo molto impegnativo.

Dall’altra parte sono presenti numerosi difetti minori, che nella somma potrebbero davvero infastidire in fase di lavoro. La Z Cam E1 probabilmente ha pagato il prezzo di tempi di rilascio affrettati che non le hanno dato la possibilità di venire testata a dovere.

Bisogna comunque ricordare che dietro questa macchina è presente un’azienda che si è già dimostrata molto attenta ai bisogni dei propri clienti e che continua a rilasciare firmware che vanno a sopperire e sistemare molte di queste problematiche.

La certezza che le proprie critiche e necessità vengano ascoltate dalla casa madre potrebbe essere già più che sufficiente per un videomaker indeciso se acquistare o meno questa camera.

Scheda Tecnica Z-Cam E1


  • Risoluzione Video (fino a): 4K 24 fps / 2k 30 fps / 2160p 30 fps / 1920p 30 fps / 1440 30 fps / 1080 60 fps / 720p 240 fps / 480p 30 fps
  • Risoluzione Foto (fino a): 16MP / 15 FPS Burst
  • Ampiezza Display: 2,5 pollici
  • Display touch: no
  • Impermeabile: no
  • Funzioni aggiuntive: Wifi, Bluetooth
  • Microfono: stereo
  • Formato foto: RAW, JPEG
  • Connettività via cavo: micro USB, micro HDMI, microfono esterno
  • Tutte le specifiche complete sul sito ufficiale


Z Cam E1 – Recensione ultima modifica: da Staff FotocameraTop
Staff FotocameraTop

Esperti da anni nel settore della Fotografia e della Tecnologia in generale, abbiamo deciso di pubblicare recensioni dettagliate su tutti i modelli di fotocamere in commercio con Test, voti e Classifiche, aiutando gli utenti ad effettuare acquisti più consapevoli e al Miglior Prezzo Online.

Lascia un Commento

Diventa il primo a commentare

Notificami
avatar
wpDiscuz