TomTom Bandit è una delle action cam più semplici da utilizzare, proprio perché grazie all’app “Bandit” è possibile editare e montare video in HD in estrema semplicità. Questa videocamera sportiva permette di registrare video anche in 4K a 15fps ed è dotata di modulo Wi-fi, sensore GPS e sensori di movimento.

TomTom Bandit

Il Nostro Voto

Dove Acquistarla al Miglior Prezzo?

 

Video TomTom Bandit

 

Recensione Completa TomTom Bandit

La famosa casa olandese TomTom, produttrice di navigatori satellitare, ha realizzato un’action cam, la TomTom Bandit, che incorpora tutte le caratteristiche di uno strumento di cattura e analisi del movimento, ma soprattutto impressiona per la sua capacità di montare automaticamente i video registrati. Dunque, la Tom Tom apre la sfida alla GoPro e lo fa soprattutto sul piano del video editing, poiché la Bandit è stata progettata in modo particolare per alleggerire gran parte del lavoro successivo di elaborazione dei filmati.

Design accattivante, un display incorporato ed un sistema interno di georeferenziazione per la valutazione degli spostamenti, rendono questa videocamera per lo sport molto interessante e per questo siamo andati a scoprirla in dettaglio nella nostra recensione.

1. Accessori, Design e Materiali 

Come di consueto, la nostra recensione inizia dal contenuto della confezione. All’interno della confezione di vendita di TomTom Bandit, troviamo oltre alla videocamera, alcuni accessori, quali un Batt-Stick da 1900mAh, il coperchio protettivo contro gli spruzzi per l’obiettivo, due supporti differenziati in base alla geometria della superficie di appoggio da utilizzare (piana e curva) e l’adattatore di fissaggio concepito dal concorrente GoPro.

Indubbiamente la fornitura degli accessori da parte della TomTom non è nutrita come quella di altri produttori di action cam e, probabilmente, già da questo aspetto si vede la diversa esperienza del colosso di Amsterdam. Tuttavia, stiamo parlando di una videocamera in grado di scendere sott’acqua ad una profondità di almeno 50m senza alcuna protezione, quindi TomTom ha pensato bene di produrre fin da subito un oggetto che non ha bisogno della classica custodia, utilizzando materiali plastici rifiniti e tecnologie di assemblaggio di elevata qualità. La resistenza all’acqua è certificata IPX7, montando il coperchio per l’obiettivo a prova di spruzzi, ma si può incrementare al valore di IPX8 (5ATM / 40 M / 164 piedi), acquistando il coperchio opzionale.

Volendo ampliare il set di accessori, TomTom propone anche un pacchetto Premium che in più contiene un telecomando con cinturino, un supporto per manubrio, altri piccoli supporti per ampliare la visuale in stazione fissa ed il cavo di alimentazione.

Una piccola nota la merita innanzi tutto il coperchio per proteggere l’obiettivo. A differenza dei gusci protettivi della gran parte delle action cam, nei quali l’eventuale sostituzione del vetro risulta particolarmente impegnativa, nella Bandit i progettisti Tom Tom hanno ben pensato di rendere la sostituzione del relativo vetrino del coperchio estremamente agevole, permettendo, in caso di graffi, di cambiarlo con il minimo sforzo e costo.

Il peso della TomTom Bandit non è trascurabile, poiché raggiunge il considerevole valore 192 g (sulla scheda tecnica sono riportati 190 g), che per una action cam da trasportare agevolmente rappresenta in alcuni casi un potenziale problema. Anche le dimensioni non sono quelle di una super compatta, ma essendo accessoriata anche con un display incorporato, la TomTom Bandit ha una buona giustificazione per i suoi 94 x 38 x 52 millimetri di ingombro.

Complessivamente, il corpo della TomTom Bandit, paragonabile da un certo punto di vista a quello della Sony AS-100V, risulta solido e resistente alle condizioni estreme di molteplici attività sportive. In aggiunta, la action cam della TomTom è fornita di una speciale coppia di cerniere (anteriore e posteriore), la quale, oltre a rendere l’intero corpo macchina ancora più robusto, consente un sistema di aggancio brevettato molto funzionale e suddiviso in diverse piccole tacche di posizione per garantire una migliore stabilità.

 

2. Controlli ed Ergonomia

I controlli principali della Bandit sono rappresentati dal classico tasto a “tocco unico”, presente anche negli sport watch della stessa casa produttrice, il pad a 4 direzioni posto sul dorso della macchina insieme al display monocromatico e un pulsante posteriore che funge da interruttore principale, ma quando la videocamera è in funzione, svolge anche la funzione di inserimento manuale degli highlights (pulsante di contrassegno) durante la ripresa, ossia un sistema pratico per taggare i pezzi di video più importanti e poterli così recuperare più agevolmente in un secondo momento tra tutti gli altri contenuti multimediali. La stessa funzione di marcatura è anche effettuabile per mezzo del telecomando di controllo della action cam e contribuisce in modo sostanziale alla successiva fase di montaggio automatico delle riprese.

I tasti del pad comandano le impostazioni di registrazione e attivano il Wi-Fi e, date le dimensioni della camera, risultano facilmente accessibili e comodi alla pressione.

La forma cilindrica migliora l’impugnatura, conferendo all’intero corpo della TomTom Bandit una buona ergonomia; ma il vero vantaggio di questa sagoma si evidenzia quando occorre ruotare la videocamera, compiendo agevolmente una rotazione di 180° senza bisogno di staccarla dal supporto su cui è montata.

 

3. Display, Menù e Funzioni Principali

Come anticipato, TomTom Bandit dispone di un piccolo display monocromatico da 22 x 25 mm (0,87 x 1 pollice) che consente di gestire le funzioni del menu e gli strumenti di connettività.

La peculiarità della TomTom Bandit la troviamo nel suo equipaggiamento di sensori e dispositivi per il rilevamento del movimento e la misura dello spazio: GPS, giroscopio e accelerometro, rappresentano i veri componenti distintivi di questa videocamera sportiva. Grazie a questi strumenti, la TomTom Bandit è dotata di funzioni speciali in grado di elaborare in tempo reale tutti gli spostamenti della macchina e di individuare anche le variazioni di velocità e posizione, permettendo alla stessa action camera di crearsi una prima mappa di pezzi video salienti e di preparare così il video alla successiva fase di montaggio (video editing semplificato).

Poiché la TomTom Bandit acquisisce una serie di informazioni relative alla cinetica di ripresa (velocità e l’accelerazione), all’altitudine e alla forza di gravità, questi stessi dati possono poi essere riversati in sovra-impressione nel video stesso a titolo informativo mediante un apposito programma dedicato.

Sono presenti anche le funzioni di Timelapse e Slowmotion per riprendere rispettivamente le transizioni principali di una scena come il tramonto o l’alba e far risaltare i movimenti più spettacolari dell’azione sportiva.

L’app installabile sul proprio smartphone, progettata per gestire l’allineamento della videocamera in fase di ripresa e tutti i suoi contenuti fotografici e video, consente anche una rapida condivisione grazie alle specifiche funzioni appositamente implementate.

4. Qualità Lenti, Immagini e Video

L’ottica ed il sensore CCD fotografico da 16 megapixel permettono alla Tom Tom Bandit di riprendere video in grandangolo e modalità normale alle risoluzioni di 1080p/30fps, 1080p/60fps, 720p/60fps e 720p/120fps. La risoluzione 4K è limitata però a 15fps, che ferma sostanzialmente la fotocamera ad una qualità massima Full HD, mentre la modalità di Timelapse è attiva alla risoluzione di 1080p/30fps e 4K, mentre la modalità di SlowMotion è attiva per le risoluzioni a 1080p x2, 720p x4 e WVGA x6.

La fotografia in sequenza è acquisibile a 10s e 10/2s con risoluzione pari a 8MP, mentre la foto singola può naturalmente usufruire dell’intera capacità del sensore di 16MP.

Per il suo sensore deputato a convertire in informazioni digitali gli impulsi luminosi in ingresso, l’azienda TomTom ha dunque scelto il chip CCD (Charge-Coupled Device) al posto del più comune CMOS, almeno in ambito di action cam, sfruttando così la minor suscettibilità al rumore conferita dalla tecnologia ad accoppiamento di carica. Il sistema CCD ha bisogno però di un maggior quantitativo di energia per funzionare rispetto al CMOS e costa relativamente di più sul mercato della componentistica elettronica.

Per la registrazione dell’audio dei video, la TomTom Bandit possiede un unico microfono integrato, ma consente l’aggiunta di un secondo microfono esterno, acquistando il relativo cavo di collegamento opzionale.

Connessioni e Batteria

Dal punto di vista della connettività, TomTom ha attrezzato la Bandit con la tecnologia Wi-Fi e Bluetooth Smart per dialogare con l’app, che può essere installata sia su sistemi Android che iOS, insieme all’interfaccia USB 3.0

Dalla scheda tecnica si evince inoltre una durata della batteria di circa 3 ore, con ripresa a 1080p/30fps. Per risparmiare energia della batteria agli ioni di litio da 1900mAh, TomTom Bandit entra in modalità di Stand-by dopo 2 minuti di inattività.

Purtroppo il cavo di ricarica è presente solo nella confezione Premium, ma anche la versione base possiede l’innovativa Batt-Stick, ossia l’accessorio di interfaccia per l’inserimento delle schedine microSD, con batteria integrata che rende di fatto superfluo il collegamento con il filo. Sulla Batt-Stick è anche presente l’indicatore LED per segnalare lo stato di carica della batteria.

Il cavo USB 3.0 è utile quando si desidera collegare la videocamera al PC e non si ha la possibilità di sfruttare il sistema wireless. Naturalmente, una volta collegata fisicamente, l’action cam TomTom Bandit, oltre a permettere la gestione dei suoi contenuti, avvia anche la ricarica della batteria.

A causa del fatto che i valori teorici di autonomia riportati nella gran parte delle schede tecniche di questi dispositivi portatili hanno la tendenza di approssimare per eccesso le relative stime, molti utenti hanno voluto segnalare la loro esperienza in merito, secondo la quale, mediamente, TomTom Bandit garantirebbe invece circa 2 ore e mezzo di funzionamento in ripresa video ad una risoluzione Full HD a 60fps.

 

 

Vantaggi e Svantaggi

vantaggi

Vantaggi

  • Ottima robustezza dei materiali
  • Facile da usare
  • App che consente un video editing estremamente facile e alla portata di tutti
  • Modulo Wifi, GPS e sensori di movimento integrati
  • Design ergonomico e pratico
  • Resistente all’acqua senza nessuna custodia aggiuntiva
  • Buona qualità Video e Fotografica in generale
  • Ottima autonomia

svantaggi

Svantaggi

  • Un po’ ingombrante e pesante (solo in determinate circostanze)
  • Le riprese video in 4K sono limitate a 15fps
  • Il prezzo è un po’ alto per le prestazioni offerte

 

Le Nostre Opinioni

La TomTom Bandit è complessivamente una buona videocamera sportiva, ma di fatto non eccelle nelle prestazioni fotografiche e video e risulta poco maneggevole quando, per specifiche attività, i fattori peso e grandezza diventano importanti. Onestamente per l’alto prezzo di vendita, ci aspettavamo forse un po’ di qualità in più nelle riprese video.

In ogni caso, gli investimenti dell’azienda olandese sul software di elaborazione video e sui dispositivi di rilevamento dei parametri spaziali e cinetici, rappresentano indubbiamente un elemento di differenziazione che può destare un certo interesse in specifici contesti sportivi e ludici. In particolare, il bagaglio di funzioni del programma del montaggio video automatico della Bandit può rivelarsi particolarmente interessante per chi ha poco tempo per cimentarsi nei software professionali di video editing, generalmente anche molto complessi. L’app Bandit consente infatti di semplificare e velocizzare sensibilmente tutto il procedimento di lavorazione a valle della ripresa video.

Per noi TomTom Bandit è comunque un’action cam da consigliare, specialmente per i meno esperti che desiderano montare ed editare con estrema facilità i propri video in HD.

 

Voti Finali

  • Design - 8.4/10
    8.4/10
  • Materiali - 9.3/10
    9.3/10
  • Ergonomia - 8.7/10
    8.7/10
  • Qualità Video - 8.3/10
    8.3/10
  • Qualità / Prezzo - 7.5/10
    7.5/10

Voto Totale

8.4/10

 

 

Share Button