In Fotocamere Compatte Sony - Recensioni
Sony DSC-H300 – Recensione

I NOSTRI VOTI

Qualità Immagine6.5
Qualità Video6
Maneggevolezza8.5
Dimensione Schermo8.5
Voto Totale 7.4

COSA CI PIACE
  • Corpo solido e di ottima fattura
  • Disposizione ergonomica dei comandi
  • Zoom ottico a 35x
  • Dotata di numerosi effetti fotografici
  • Stabilizzatore elettronico Steady Shot
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
COSA NON CI PIACE
  • Priva di mirino
  • Schermo LCD non touch o articolato
  • Alimentazione a batterie AA
  • Poche modalità di scatto
  • Sprovvista di modulo Wi-Fi e Bluetooth
  • Velocità massima dell'otturatore di 1/1500 sec
  • Velocità di scatto continuo di 0,8 fps
  • JPG come unico formato fotografico
  • Risoluzione video massima di 720p a 30 fps
SCHEDA TECNICA
  • Marca: Sony
  • Tipologia: Compatta
  • Megapixel: 20.1 Mpx
  • Autonomia: 350 scatti
  • Peso: 590 gr
  • Funzioni Aggiuntive: Stabilizzatore
  • Scheda Tecnica Completa

Recensione Sony DSC-H300


La Sony DSC-H300 è una macchina bridge dal prezzo molto competitivo e dotata di diverse caratteristiche interessanti, come uno zoom ottico da 35x e uno stabilizzatore elettronico Steady Shot, che permette di mantenere i propri scatti al riparo da vibrazioni e oscillazioni eventuali.

Per poter mantenere un prezzo così concorrenziale, però, Sony è dovuta scendere a compromessi, andando a eliminare diverse funzioni che ormai sono considerate degli standard all’interno del settore. Utilizzando questa macchina, infatti, non potremo contare né su un modulo Wi-Fi o Bluetooth, né su uno schermo touch o articolato e nemmeno su alcune modalità di scatto canoniche.

Il bilanciamento tra possibilità e mancanze, però, non deve obbligatoriamente svalutare il giudizio complessivo sulla Sony DSC-H300, che merita quindi di essere analizzata con più attenzione.

Accessori, Design e Materiali

La Sony DSC-H300 possiede uno dei corpi più piccoli presenti sul mercato, che la rendono perfetta da trasportare, proprio come se facesse parte della dotazione standard di ogni giornata. Con le sue dimensioni di 127,5 x 89 x 91,7 mm e il peso, comprensivo di batteria e scheda di registrazione, pari a 590 g, la camera si dimostra facilmente inseribile all’interno delle tasche di una giacca, anche se il peso potrebbe essere un problema per alcuni utenti.

La forma ricorda molto quella delle reflex, favorendo una sensazione di professionalità, grazie anche agli inserti in gomma presenti sia sull’impugnatura che nella parte retrostante, nello spigolo in alto a destra dove andiamo ad appoggiare il pollice. Purtroppo la bombatura sulla parte alta della macchina non serve a proteggere un mirino che sarebbe stato molto apprezzato dai professionisti.

All’interno della confezione troviamo una tracolla, un copriobiettivo, un cordino, un cavo multi USB e la manualistica di base. Non è presente un caricabatterie in quanto la Sony DSC-H300 è alimentata dalle classiche e ormai datate batterie AA che permettono di realizzare fino a 350 scatti, decisamente pochi anche in considerazione del fatto che la fonte di alimentazione deve essere sostituita e non ricaricata.

Controlli ed Ergonomia

Il corpo della Sony DSC-H300 è molto ergonomico e si adatta bene alla forma della mano, grazie all’impugnatura posta sul lato destro che, oltre ad essere ricoperta in gomma, presenta delle scanalature dove posizionare le dita. La disposizione intelligente dei controlli sulla macchina, rendono più semplice l’utilizzo, facendo passare in secondo piano il peso complessivo di questa fotocamera.

Sulla parte frontale è presente l’obiettivo, che riempie quasi totalmente il corpo della camera, al cui lato è stato posizionato un piccolo pulsante adibito alla fuoriuscita del flash. La scheda di registrazione e le batterie possono essere inserite nella parte sottostante, dove è presente un classico foro filettato per l’aggancio a supporti esterni.

Sul lato superiore tutti i comandi sono posizionati nella parte destra, sia a causa del poco spazio disponibile che per facilitarne l’utilizzo quando la si stringe in mano. I bottoni sono comunque molto essenziali in quanto troviamo semplicemente una ghiera per la selezione della modalità fotografica, il pulsante per lo scatto circondato dal controllo dello zoom, e un piccolo pulsante per l’accensione.

Su una delle pareti laterali troviamo le uscite per multi USB e mini HDMI, protette da uno sportello in plastica rigida. Il lato posteriore si presenta ugualmente essenziale come quello superiore, con pochi comandi ma tutti facilmente raggiungibili con il pollice.

Tutti i controlli sono disposti seguendo sia la linea dello schermo LCD da 3” presente, che quella dell’inserto in gomma per il pollice, per una presa più confortevole. In alto troviamo il pulsante per l’avvio della registrazione video, seguito da quelli per accedere al menù, per la visualizzazione dei contenuti e per l’eliminazione dei file. È disponibile inoltre un pad a quattro vie che serve sia per la navigazione dell’interfaccia che per la selezione di alcune opzioni preimpostate.

Display, Menù e Funzioni

Il monitor presente sulla Sony DSC-H300 è uno schermo LCD da 3” con una risoluzione di 460,8 mila punti che permette una regolazione della luminosità di 5 livelli differenti, perfettamente nella media delle altre fotocamere bridge. L’assenza di un mirino con il quale inquadrare la scena si sente molto, sia per la comodità che avrebbe portato in condizioni di luce molto forte, sia in quanto lo schermo presente non è né touch né articolato, rendendo la macchina abbastanza limitata sotto il profilo degli optional.

Dal punto di vista dell’interfaccia, la Sony DSC-H300 possiede la versione light di quello standard Sony, sempre molto articolato e complesso. In questa macchina, invece, le opzioni vengono suddivise in due colonne, una per la selezione della categoria e l’altra per la gestione delle impostazioni. Il menù iniziale è semplificato e rapido, per garantire un’impostazione della macchina veloce e intuitiva, mentre se si vuole accedere all’interfaccia completa, è sufficiente scendere fino alla voce “Setup” per avere le opzioni complete a disposizione.

Anche se la camera possiede diverse funzioni di scatto, come Panorama, High Sensitivity, Scena Notturna, Paesaggio e molte altre ancora, si dimostra molto carente dal punto di vista delle modalità, sensibilmente ridotte. Sono presenti ancora le classiche Program e Manuale, ma sono state eliminate quelle di Priorità al Diaframma e di Priorità all’Otturatore, nonostante sulla ghiera sia presente ancora molto spazio libero.

La Sony DSC-H300 manca inoltre di qualsiasi tipologia di collegamento da remoto, come il Wi-Fi o il Bluetooth, che rende impossibile scaricare e condividere velocemente i contenuti realizzati, piuttosto che comandarla da remoto attraverso l’utilizzo di app dedicate.

Qualità Lenti, Immagini e Video

La Sony DSC-H300 possiede un sensore CCD da 2,3” a 20,1 Mpx che, anche se più economico, permettendo quindi di tenere basso il prezzo di acquisto, è molto più lento del più famoso sensore CMOS. L’obiettivo è quello standard Sony e possiede un’apertura che varia da f/3.0 a f/5.9, dotato di uno notevole zoom ottico da 35x con un grandangolo di 25 mm, equivalente quindi a un potente teleobiettivo da 875 mm.

La velocità dell’otturatore è di 30 sec – 1/1500 sec, dimostrandosi poco performante in un panorama in cui lo standard è posizionato molto al di sopra, mentre i valori ISO variano da 80 a 3200. Altro punto dolente è la velocità dello scatto continuo che riesce ad arrivare appena a 0,8 fps, per nulla soddisfacente. La presenza di uno stabilizzatore elettronico Steady Shot, però, è una piacevole qualità, che possiamo sfruttare per rendere al meglio i nostri lavori con il teleobiettivo.

La qualità delle foto che vengono realizzate e salvate – purtroppo solamente in formato JPG – è soddisfacente, considerando che stiamo parlando di quella che potremmo considerare una bridge entry-level. I professionisti sicuramente troveranno numerose pecche, ma gli amatori potranno contare su diversi effetti da applicare ai propri scatti, i cui risultati possono essere visualizzati in anteprima sullo schermo LCD.

I video vengono realizzati a una risoluzione massima di 720p a 30 fps, ma la combinazione di zoom e stabilizzatore elettronico funziona perfettamente per riprendere ciò che accade anche molto lontano dal punto di vista dell’utente.

Le Nostre Opinioni

La Sony DSC-H300 possiede un ottimo rapporto qualità/prezzo ma i professionisti non riusciranno a trovare interessante questa macchina. Le poche modalità fotografiche disponibili e le velocità dell’otturatore e dello scatto continuo veramente basse, infatti, potrebbero essere considerati come gravi difetti da questa categoria di utenti.

L’alimentazione con le vecchie batterie AA e l’assenza di Wi-Fi o Bluetooth, inoltre, sono delle caratteristiche considerate ormai datate, che abbassano ulteriormente il valore complessivo della camera.

Dal’altra parte la Sony DSC-H300 può contare su un corpo solido, ergonomico e di ottima fattura e su uno zoom ottico a 35x che, in combinazione con lo stabilizzatore elettronico Steady Shot, permette di realizzare dei contenuti molto interessanti. La camera, quindi, diventa perfetta per tutti quegli amatori che vogliono poter accedere al mondo della fotografia e creare scatti di qualità, senza dover spendere cifre molto impegnative.

Scheda Tecnica Sony DSC-H300


  • Risoluzione Video (fino a): 720p 30 fps / 480p 30 fps
  • Risoluzione Foto (fino a): 20MP / 0,80 FPS Burst
  • Ampiezza Display: 3 pollici
  • Display touch: no
  • Display articolato: no
  • Funzioni aggiuntive: nessuna
  • Formato foto: JPG
  • Connettività via cavo: USB Hi-Speed, multi A/V
  • Tutte le specifiche complete sul sito ufficiale


Sony DSC-H300 – Recensione ultima modifica: da Staff FotocameraTop

Ti potrebbero Interessare anche:

Staff FotocameraTop
Esperti da anni nel settore della Fotografia e della Tecnologia in generale, abbiamo deciso di pubblicare recensioni dettagliate su tutti i modelli di fotocamere in commercio con Test, voti e Classifiche, aiutando gli utenti ad effettuare acquisti più consapevoli e al Miglior Prezzo Online.

Lascia un Commento

Diventa il primo a commentare

Notificami
avatar
wpDiscuz