In Fotocamere Reflex Sony - Recensioni
Sony Alpha A99 – Recensione

I NOSTRI VOTI

Qualità Immagine8.9
Qualità Video8.7
Maneggevolezza8.2
Velocità di Scatto9.1
Dimensione Schermo8.5
Voto Totale 8.7

COSA CI PIACE
  • Qualità materiali di costruzione
  • Tropicalizzazione
  • Ergonomia
  • Peso contenuto
  • Eccellente qualità dell’immagine
  • Stabilizzazione SteadyShot
  • Schermo lcd luminoso e basculante
  • Possibilità di impostare il focus range
  • Mirino elettronico luminoso
  • Quick navi menù
  • Pulsanti di accesso diretto alle funzioni
  • GPS integrato
  • Ottima qualità dei video
  • Microfono stereo
  • Porta HDMI per registrare file non compressi
  • Teleconvertitore intelligente
COSA NON CI PIACE
  • Mancanza di un flash integrato
  • Focus tracking lento con soggetti in rapido movimento
  • Autonomia della batteria
  • Menù a volte poco intuitivo
  • Raffica non soddisfacente
SCHEDA TECNICA
  • Marca: Sony
  • Tipologia: Reflex
  • Megapixel: 24.7 Mpx
  • Autonomia: 500 scatti
  • Peso: 733 gr
  • Funzioni Aggiuntive: Wifi, GPS, Schermo Reclinabile, Stabilizzatore, Tropicalizzazione
  • Scheda Tecnica Completa

Video Sony Alpha 99



Recensione Sony Alpha 99


Sony Alpha A99 è una fotocamera reflex abbastanza compatta e leggera che appartiene alla linea di fotocamere Sony SLT, una linea di apparecchi che differiscono dalle normali reflex digitali perché dotati di mirino elettronico (come le mirrorless) e specchio fisso traslucido al posto dello specchio mobile tradizionale.

La Sony A99 è dotata di sensore CMOS da 24,3 megapixel affiancato dal processore d’immagine BIONZ, in grado di catturare con grande accuratezza immagini di soggetti in movimento con scatto continuo ad alta velocità.

Il mirino XGA OLED Tru Finder ad alto contrasto è dotato di 2,4 milioni di punti e copre il 100% della scena inquadrata con ingrandimento dello 0,71x. Grazie all’autoregolazione della luminosità, le informazioni sulle impostazioni di scatto risultano facilmente leggibili.

Sony Alpha A99 ha uno schermo LCD posteriore da 3 pollici e un pannello di controllo retroilluminato posto sulla spalla destra del corpo macchina.
Può registrare video in formato Full HD a 1920×1080 @50p in formato AVCHD 2.0, oppure mp4 con risoluzione più bassa.

Sono presenti inoltre due slot di memoria per il salvataggio dei file, una porta USB 2.0 per trasferirli su PC e una porta mini HDMI di Tipo C per visualizzare foto e video direttamente su un televisore HD.

Dalle caratteristiche tecniche sembrerebbe dunque un’ottima fotocamera reflex, vediamola quindi nel dettaglio in questa nostra recensione per capire se la Sony A99 sarà all’altezza delle nostre aspettative……….

Accessori, Design e Materiali

Sony Alpha A99 ha una dotazione standard di accessori. All’interno della confezione, infatti, troviamo la batteria e il caricabatteria, il cavo di alimentazione, l’adattatore per slitta di contatto, il cavo USB, la tracolla, il tappo anteriore, il coperchio della slitta e la conchiglia oculare già montati sull’apparecchio, il cd-rom con i software applicativi PlayMemories Home e Image Data Converter per aprire e modificare le immagini RAW e infine, il manuale d’istruzioni.

Come tutte le fotocamere digitali di fascia alta, anche Sony Alpha A99 ha un corpo in lega di magnesio, resistente e non molto pesante. Dal punto di vista del design, questo modello è praticamente identico a Sony Alpha 77. Non si può fare a meno di notare come sia poco pronunciata la parte superiore del corpo macchina, quella dove dovrebbe trovarsi il prisma ottico che invece, essendo la Sony A99 un apparecchio SLT, non possiede. Dal punto di vista estetico ciò si traduce in un aspetto superiore un po’ inconsueto, con la zona del mirino che sporge poco al di sopra delle spalle della fotocamera.

Per quanto riguarda il materiale di costruzione, il corpo macchina è realizzato in lega di magnesio e plastica dura. Il tutto è ricoperto in gomma dura dall’aspetto “similpelle”, dotata di texture zigrinata per aumentarne il grip. In corrispondenza dell’appoggio del dito medio, c’è una leggera rientranza che facilita il suo posizionamento.

Infine, il corpo macchina è tropicalizzato per resistere alle infiltrazioni d’acqua, sabbia e polvere, elementi che possono danneggiare seriamente l’integrità dell’apparecchio se riescono a penetrare al suo interno.

Controlli ed Ergonomia

Come abbiamo già accennato, Sony Alpha A99 ha dimensioni abbastanza compatte (14,7 x 11,1 x 7,8 cm), e peso contenuto di circa 812 grammi con batteria e memory card inserite. L’impugnatura è ampia e gradevole e la maneggevolezza è elevata con i pulsanti a portata di dito.

Il corpo macchina è denso di controlli, disposti quasi tutti sul lato destro. Fanno eccezione la ghiera dei modi di scatto, in plastica e gomma, che si trova sulla spalla sinistra e il tasto MENU alla sinistra del mirino elettronico.

A differenza di quanto accade negli altri modelli di fotocamera professionali, la ghiera dei modi di Sony Alpha 99 comprende anche i programmi automatici. Oltre alle 4 classiche opzioni P, A, S, M, sono infatti presenti anche AUTO, modo di scatto totalmente automatico, SCN, Panoramica ad Arco, AE prior. avan.cont. tele-zoom per la ripresa continua ad alta velocità con cattura dell’area centrale dell’immagine e infine Filmato.

Selezionando la modalità SCN si scattano foto utilizzando preimpostazioni basate sulla scena. In particolare, si possono impostare la modalità Ritratto, Eventi Sportivi, Macro, Paesaggi, Tramonto, Scena notturna, Crepuscolo senza treppiede e Ritratto notturno.

Passando al lato destro superiore della Sony Alpha A99, troviamo il pulsante di scatto all’interno della piccola ghiera per l’accensione e spegnimento, il tasto di selezione del modo di avanzamento, il tasto WB, il tasto della compensazione dell’esposizione e il tasto ISO.
Tra i modi di avanzamento, Sony A99 consente di scegliere tra scatto singolo, multiplo, autoscatto, bracketing dell’esposizione, bracketing del bilanciamento del bianco, bracketing dell’esposizione a forcella DRO oppure scatto con telecomando.

Veniamo ora al lato posteriore della Sony Alpha 99, dove si concentra la maggior parte dei controlli. A sinistra del mirino c’è il tasto MENU, mentre alla sua destra ci sono il tasto MOVIE e quello AF/MF per passare rapidamente dalla messa a fuoco automatica a quella manuale e viceversa.
Poco sotto troviamo il pulsante del blocco AEL, cui possono essere assegnate anche altre funzioni, il selettore a 4 vie, il tasto Fn per impostare o eseguire le funzioni utilizzate più di frequente durante le riprese, il tasto DISP per cambiare la visualizzazione delle informazioni, il pulsante multifunzione teleconvertitore intelligente (per controllare la messa a fuoco ingrandendo l’immagine prima dello scatto o ripresa) / zoom in avvicinamento.
Infine, il tasto AF Range, che consente di limitare la gamma di messa a fuoco automatica impostando la distanza massima e minima di ripresa, e il pulsante per avviare la riproduzione.

Infine, sulla parte anteriore della Sony Alpha A99, troviamo la ghiera di controllo e un tasto funzione personalizzabile, oltre a un multi-controller silenzioso cui, di default, è assegnata la funzione di selettore del modo di messa a fuoco.

Display, Menù e Funzioni Principali

Sony Alpha A99 ha un display da 3 pollici con tecnologia Sony TruBlack che intensifica l’intensità dei colori riprodotti e produce neri più marcati.
La risoluzione del display è di 640 x 480 pixel per un totale di 1.228.800 di punti. La sua leggibilità e la sua riproduzione dei colori sono notevoli, inoltre la luminosità è regolabile grazie alla presenza dell’apposito sensore. È un display basculante in grado di ruotare di 270 gradi, utile quando si vuole inquadrare una scena scomoda.
È presente anche un secondo schermo LCD, sulla spalla destra della Sony Alpha A99, che consente di visualizzare e regolare velocemente il tempo di otturazione, il diaframma, la compensazione dell’esposizione, la compensazione del flash, la sensibilità ISO, il bilanciamento del bianco, il modo di avanzamento e la qualità dell’immagine.

Per quanto riguarda il menù, quello della Sony Alpha A99 è composto da 107 voci divise in 21 pagine. Queste, purtroppo, a differenza dei menù Canon e Nikon non sono strutturate in tab, quindi non si può saltare velocemente da una sezione all’altra, bensì sfogliare le pagine fino a quando non si trova la voce interessata. Fortunatamente, in aiuto del fotografo, è presente anche il Quick Navi Menù che consente di accedere rapidamente alle impostazioni usate più spesso.

Sony Alpha A99 è dotata di numerose funzionalità, sia nel comparto fotografico che video. Ad esempio, nei modi di scatto è presente la foto panoramica ad arco, che si effettua semplicemente selezionando l’opzione sulla ghiera, premendo il pulsante di scatto e spostando la fotocamera. Il risultato è generalmente molto buono con il software interno che fa un lavoro egregio nell’unire i vari scatti, indipendentemente dal grado di stabilità durante la ripresa.

Un’altra funzionalità interessante è il teleconvertitore intelligente che mostra un crop della porzione centrale dell’immagine (non è uno zoom) per tenere d’occhio la messa a fuoco.
Infine, citiamo anche la possibilità di fare scatti DRO e HDR, per ottimizzare la gamma dinamica nelle situazioni di luminosità ad alto contrasto.

Per quanto riguarda le interfacce di connessione, Sony Alpha A99 è priva di wifi ma dotata di porta USB 2.0. Il trasferimento dei file da scheda di memoria a PC può avvenire solo in tal modo.
La variante Sony Alpha SLT-A99V ha il modulo GPS integrato che aggiunge i dati di localizzazione ai file exif.

Sony Alpha A99 è poi alimentata da una batteria al litio ricaricabile che garantisce un’autonomia di 500 scatti usando il monitor posteriore e 410 usando il mirino. Per una full frame si tratta di valori davvero bassi.

Sono presenti due slot di memoria, che possono ospitare schede Memory Stick PRO Duo, Memory Stick PRO-HG Duo, SD, SDHC e SDXC.

Qualità Lenti, Immagini e Video

Sony Alpha A99 monta obiettivi ad innesto A, con l’attacco circondato da una ghiera metallizzata arancione, tratto distintivo delle full frame Sony.
Il sensore ha risoluzione massima di 6000 x 4000 per un totale di 24 megapixel. Essendo costruita con tecnologia SLT, lo specchio di Sony Alpha A99 rimane fisso davanti al sensore stesso che viene comunque investito dalla maggior parte della luce, mentre una parte viene dirottata verso il rilevatore di fase AF. I vantaggi di questa tecnologia sono la velocità di scatto più elevata, rispetto alle fotocamere con specchio mobile, e l’autofocus sempre attivo.
Ci sono però anche lati negativi di cui tener conto. Il primo riguarda la quantità di luce che raggiunge effettivamente il sensore, minore di 1/3 di EV rispetto al normale. Di conseguenza i tempi di scatto sono leggermente più lunghi e bisogna ricordarsi di compensare prima di scattare. Inoltre, lo specchio semitrasparente deve essere perfetto perché, trovandosi tra sensore e obiettivo, eventuali imperfezioni rovinerebbero le immagini.

Prima di passare alla qualità delle immagini, diciamo due parole sulla velocità della raffica, che si attesta a 6 fps a piena risoluzione. Per i motivi che abbiamo detto sopra, in una SLT lo scatto continuo dovrebbe essere più veloce. In più, Sony Alpha A99 non ha un buffer molto capace, per cui dopo soli 15 scatti si riempie e la raffica si ferma.
Indubbiamente si tratta di un paio di aspetti che pongono la performance della macchina un gradino sotto rispetto a quella delle dirette concorrenti.

La qualità delle immagini prodotte da Sony Alpha A99 è invece ottima, già in formato Jpeg standard, con funzione di noise reduction non particolarmente invasiva. La riproduzione dei colori e del contrasto è accurata così come la valutazione dell’esposizione, sebbene sia necessario compensare nelle situazioni di forte contrasto. Una buona pratica è tenere la funzionalità Dynamic Range Optimizer sempre attiva, per avere immagini dalla gamma dinamica estesa e ben bilanciata.
Ma Sony Alpha A99 sembra dare il meglio di se nei file Raw, che risultano sempre molto ricchi di dettagli sia ad alte che a basse luci.
La tenuta è buona fino a 3200 ISO, quando la grana all’interno dell’immagine comincia a essere piuttosto evidente. Scattando in Raw a 6400 ISO è possibile recuperare in post-produzione molti dettagli, sia alle alte che alle basse luci.
Per quanto riguarda la qualità del sistema di messa a fuoco invece, si nota come nell’inseguimento, il modulo AF della Sony Alpha 99, non sia molto rapido nell’agganciare un soggetto che si muove molto velocemente.

Sony Alpha A99 permette anche di registrare video di ottima qualità ad alta definizione.
Inoltre i videomaker apprezzeranno particolarmente la presenza del microfono stereo, dell’entrata per le cuffie esterne e la possibilità di regolare il livello del volume. La presenza della porta HDMI poi, consente di filmare video non compressi da salvare su un dispositivo esterno.
Con Sony A99 si possono riprendere filmati a 1080p @60/24 fps: la loro qualità è molto buona, con colori naturali e buona nitidezza generale anche a ISO più alti. Il focus peaking è disponibile in modalità di fuoco manuale, mentre in situazioni di scarsa luminosità si possono riprendere video con sensibilità fino a 6400 ISO. Infine, durante la registrazione, è possibile anche regolare l’esposizione.

Le Nostre Opinioni

Nonostante qualche ombra, il giudizio generale su Sony Alpha 99 è sicuramente più che positivo: la macchina è dotata di funzionalità interessanti e, soprattutto, scatta immagini di ottima qualità. I nei riscontrati riguardano la velocità del focus tracking che non è altrettanto veloce e accurato come quello delle principali concorrenti Canon e Nikon, la velocità della raffica e la scarsa autonomia della batteria.
A parte questi aspetti, le fotografie sono molto nitide, dettagliate e con una gamma cromatica estesa. Ad alti ISO si scatta tranquillamente almeno fino a 6400, dopo questo valore cominciano a comparire artefatti e rumore, parzialmente recuperabile in post-produzione.

Dal punto di vista dell’ergonomia, Sony Alpha 99 è una delle macchine più piacevoli da maneggiare, con un’impugnatura molto comoda e ampia, un peso contenuto e ben bilanciato.

Il mirino elettronico è dotato di funzione focus peaking che permette di mettere a fuoco manualmente. È luminoso e copre il 100% dell’area inquadrata. Altrettanto positivo il giudizio sul display LCD basculante, capace di autoregolare la luminosità.

Chi proviene da una reflex e vuole fare il salto nel mondo full frame, dovrebbe decisamente tenere presente, oltre alle più blasonate Canon e Nikon, anche la Sony Alpha A99, visto anche il suo vantaggioso rapporto qualità / prezzo.

Scheda Tecnica Sony Alpha 99


  • Tipo di Sensore: Sensore CMOS Exmor™, full-frame da 35 mm (35,8 × 23,9 mm)
  • Pixel Effettivi: Circa 24,3 megapixel
  • Compatibilità Obiettivi: Tutti gli obiettivi con attacco A di Sony e obiettivi Minolta/Konica Minolta selezionati
  • Translucent Mirror Technology™ per una messa a fuoco rapida
  • Sensibilità ISO: Equivalente a ISO 100 – 25600
  • Tipo di Schermo: Xtra Fine, unità TFT tipo 3.0
  • Tru-Finder XGA OLED ad alto contrasto
  • Controllo manuale completo per fotografia creativa
  • Tutte le specifiche complete sul sito ufficiale


Sony Alpha A99 – Recensione ultima modifica: da Staff FotocameraTop

Ti potrebbero Interessare anche:

Staff FotocameraTop
Esperti da anni nel settore della Fotografia e della Tecnologia in generale, abbiamo deciso di pubblicare recensioni dettagliate su tutti i modelli di fotocamere in commercio con Test, voti e Classifiche, aiutando gli utenti ad effettuare acquisti più consapevoli e al Miglior Prezzo Online.

Lascia un Commento

Diventa il primo a commentare

Notificami
avatar
wpDiscuz