In Fotocamere Mirrorless Sony - Recensioni
Sony Alpha 5100L – Recensione

I NOSTRI VOTI

Qualità Immagine7.8
Qualità Video7.7
Maneggevolezza9
Velocità di Scatto9.1
Dimensione Schermo8.5
Voto Totale 8.4

COSA CI PIACE
  • Peso e dimensioni ridotti
  • Buona qualità costruttiva
  • Buona qualità dei filmati e delle immagini
  • Wifi e NFC integrati
  • Schermo orientabile con funzionalità touch
  • Autofocus rapido e preciso
COSA NON CI PIACE
  • Assenza del mirino
  • Mancanza della ghiera PASM
  • Obiettivo poco luminoso
  • Corpo macchina non stabilizzato
SCHEDA TECNICA
  • Marca: Sony
  • Tipologia: Mirrorless
  • Megapixel: 24.7 Mpx
  • Autonomia: 400 scatti
  • Peso: 283 gr
  • Funzioni Aggiuntive: NFC, Wifi, Display Touch Screen, Schermo Reclinabile
  • Scheda Tecnica Completa

Video Sony Alpha 5100L



Recensione Sony Alpha 5100L


La Sony Alpha 5100 è una fotocamera mirrorless dotata di sensore APS-C da 24,3 Megapixel e processore di immagini BIONZ X, compatibile con tutti gli obiettivi Sony con innesto “E”.

Caratterizzata da un’estrema compattezza, la Sony Alpha 5100 integra un modulo Wifi ed un chip NFC, che permettono di connettere rapidamente la fotocamera ad altri dispositivi, per controllarla a distanza e per trasferire foto e filmati in modalità wireless.

La fotocamera, dotata di uno schermo orientabile touchscreen, è inoltre in grado di riprendere filmati di alta qualità, raggiungendo il formato Full HD.

La Sony Alpha 5100 può essere acquistata anche in un una confezione comprensiva di uno o due obiettivi; il kit che include l’obiettivo Sony E PZ 16-50mm, che abbiamo utilizzato per questa recensione, è commercializzato con la sigla ‘ILCE 5100L‘.

1. Accessori, Design e Materiali 

Nella confezione della Sony Alpha 5100L sono presenti, oltre al corpo macchina, una batteria ricaricabile, un cavo USB, un adattatore c.a., un cavo di alimentazione, una tracolla ed un manuale cartaceo.

Il Kit 5100L, include inoltre l’obiettivo Sony E PZ 16-50mm f/3.5-5.6 OSS, completo del suo tappo anteriore ma privo del paraluce (che dovrà eventualmente essere acquistato a parte).

La fotocamera è realizzata in lega di magnesio, con un comodo rivestimento in gomma che ricopre gran parte del corpo macchina; nel complesso, la Sony Alpha 5100 ci ha sorpresi per la sua robustezza, considerando anche il peso molto contenuto (224 grammi senza obiettivo).

Il design di questa Sony Alpha 5100 appare semplice ma elegante; si noterà che l’attacco dell’obiettivo supera come dimensioni l’altezza della fotocamera, proprio a ribadire l’estrema compattezza di questo dispositivo.

 

2. Controlli ed Ergonomia

Le dimensioni pari a 109,6 x 62,8 x 35,7 mm rendono la Sony Alpha 5100 una delle più piccole fotocamere ad obiettivo intercambiabile attualmente presenti sul mercato, ed anche con l’obiettivo 16-50mm montato sarà possibile trasportare la fotocamera in tasca senza troppi problemi.

Nonostante ciò, questa mirrorless risulta abbastanza ergonomica, e la pronunciata impugnatura sul lato destro del corpo macchina ne migliora notevolmente la presa. In ogni caso, la differenza con una reflex, per quel che riguarda l’ergonomia, appare piuttosto evidente, e l’eventuale utilizzo di obiettivi più pesanti di quello fornito nel kit, porterebbe inevitabilmente a sbilanciare la fotocamera.

Sulla parte superiore della Sony Alpha 5100, troviamo una leva per gestire la lunghezza focale dell’obiettivo (simile a quella presente sulle compatte), il pulsante di scatto, il tasto di accensione ed il piccolo flash a scomparsa, accanto al quale è situato l’apposito pulsante per attivarlo.

Sulla parte inferiore della Sony Alpha 5100 sono presenti il vano batteria ed un attacco standard per il treppiedi, mentre sul suo lato sinistro troviamo, protetti da uno sportellino, lo slot per la scheda di memoria, l’uscita micro-HDMI e la porta USB.

Il retro della Sony Alpha 5100 è occupato in buona parte da un ampio display da 3 pollici; alla sua destra sono presenti, dall’alto verso il basso, il pulsante dedicato alle riprese video, il pulsante ‘Menu’ (che dà accesso alle impostazioni della fotocamera), la rotellina di controllo con tasto centrale, il tasto “?” (che ha la duplice funzione di richiamare una guida interna della fotocamera e di rimuovere un file dalla scheda SD) ed il tasto Riproduzione (per sfogliare le fotografie ed i filmati già acquisiti).

Premendo uno dei quattro lati della rotellina di controllo, è possibile richiamare alcune funzioni specifiche: pigiando il lato sinistro si può scegliere fra scatto singolo o continuo ed impostare l’autoscatto, il lato superiore richiama la funzione DISP (che determina la quantità di informazioni relative allo scatto mostrate sul display), premendo il lato destro si può variare la Sensibilità ISO, mentre il lato inferiore dà accesso alla Compensazione dell’esposizione (che su questo modello va da -3 Stop a +3 Stop); inoltre, premendo il tasto posto al centro della rotellina si può passare da una modalità di scatto all’altra. A seconda delle proprie esigenze ed abitudini, è possibile anche personalizzare il comportamento di questi 5 pulsanti, per far sì che diano accesso alle funzioni più frequentemente utilizzate.

L’obiettivo incluso nel kit invece, il Sony E PZ 16-50mm, ha una lunghezza che, a fotocamera spenta, non raggiunge i 3 cm, sebbene si estenda considerevolmente quando portato alla sua massima focale. Sul suo lato sinistro è presente una leva per il controllo dello zoom, mentre sulla parte frontale troviamo la ghiera di messa a fuoco, che può tuttavia essere utilizzata anche per zoomare, nel caso fosse attivo l’autofocus.

 

3. Display, Menù e Funzioni Principali

La Sony Alpha 5100 presenta un nitido display LCD orientabile di 180 gradi, con diagonale da 3 pollici e 921.000 punti di risoluzione; lo schermo è inoltre dotato della funzionalità touch che permette, con un semplice tocco, sia mettere a fuoco con precisione che di azionare lo scatto. Sony Alpha 5100L però non dispone né di un mirino elettronico integrato, né di una slitta alla quale collegarne uno esterno.

Il pulsante ‘Menu’ della Sony Alpha 5100 dà accesso a tutte le impostazioni generali della fotocamera (data e ora, volume, gestione della scheda SD, etc…) e a tutti i parametri di scatto controllabili nella modalità in uso, come bilanciamento del bianco, metodo di misurazione dell’esposizione, comportamento dell’autofocus, funzionamento dello stabilizzatore d’immagine (se l’obiettivo utilizzato lo integra), e così via.

Come già accennato, tutte queste impostazioni possono essere richiamate premendo uno dei quattro lati della rotellina di controllo, sostituendo la funzione assegnata loro di default.

Il pulsante posto al centro della rotellina di controllo consente di cambiare modalità di scatto, ma nel caso vi fosse assegnata una funzione alternativa, sarà comunque possibile passare da una modalità all’altra attraverso il menu (dalla voce ‘Modo Ripresa’ della scheda ‘Impostazioni Ripresa’). In ogni caso, per cambiare modalità di scatto sarà necessario ricorrere alla (scomoda) rotellina di controllo ed accedere ad un menu: se ciò potrà sembrare un problema trascurabile ai principianti (che si presume utilizzino prevalentemente la modalità automatica), rappresenta invece una forte limitazione per gli utenti più avanzati, che pretendono invece di poter passare immediatamente da una modalità di scatto all’altra. D’altro canto, considerando le dimensioni così ridotte del corpo macchina, sarebbe stato impensabile dotare la Sony Alpha 5100 di un’apposita ghiera fisica.

In linea generale, riteniamo che la navigazione all’interno dei menu possa risultare poco agevole, quantomeno inizialmente, anche in virtù delle numerose funzioni disponibili sulla Sony Alpha 5100 (molte delle quali, a nostro giudizio, superflue).

Di seguito, descriveremo brevemente tutte le modalità di scatto utilizzabili con la Sony Alpha 5100:

Modalità ‘Auto. Intelligente’: costituisce la modalità di scatto automatica standard: utilizzandola, la fotocamera imposterà automaticamente tutti i parametri di scatto, lasciando all’utilizzatore il solo controllo (limitato) del flash e dell’autoscatto.

Modalità ‘Autom. Superiore’: è una seconda modalità di scatto del tutto automatica; la differenza rispetto a quella precedente sta nel fatto che in questo caso la Sony Alpha 5100 potrà effettuare delle elaborazioni più spinte, eseguendo ad esempio degli HDR o fondendo insieme più scatti per gestire meglio la profondità di campo.

Modalità ‘Filmato’: con questa modalità è possibile impostare manualmente alcuni parametri per la ripresa dei video, come il bilanciamento del bianco, l’apertura del diaframma o la sensibilità ISO.

Modalità ‘Panorama ad Arco’: consente di ottenere foto panoramiche (frutto della fusione di più immagini) direttamente in fase di scatto, puntando la fotocamera verso l’estremità della scena che si intende riprendere e poi ruotandola lentamente.

Modalità ‘SCN – Selezione Scena’: tramite questa modalità è possibile scegliere fra le seguenti sotto-modalità: “Sport”, “Ritratto”, “Macro”, “Paesaggi”, “Tramonto”, “Scena Notturna”, “Crepuscolo Senza Treppiedi”, “Ritratto Notturno” e “Riduzione Sfocatura in Movimento”. Utilizzando una di queste scene, si comunica alla Sony Alpha 5100 il tipo di situazione nella quale si sta scattando, affinché essa possa stabilire i parametri di scatto più appropriati.

La Sony Alpha 5100 dispone infine delle quattro modalità manuali P-A-S-M; utilizzandole, sarà possibile intervenire direttamente sull’esposizione e variare alcuni parametri di scatto a proprio piacimento, come sensibilità ISO, metodo di misurazione dell’esposimetro e bilanciamento del bianco.

– In modalità P, la Sony Alpha 5100 stabilisce automaticamente tutti i parametri di scatto, inclusi il tempo di otturazione e l’apertura del diaframma; tuttavia, l’utilizzatore ha la possibilità di scegliere una coppia di valori alternativa (che dia comunque un’esposizione corretta).

– In modalità ‘A’ (Priorità di Diaframma), il fotografo imposterà una determinata apertura del diaframma, e la fotocamera calcolerà automaticamente il tempo di otturazione che porti ad una foto correttamente esposta.

– In modalità ‘S’ (Priorità di Tempi), il fotografo imposterà in base alle proprie esigenze un determinato tempo di posa, e la fotocamera calcolerà l’apertura del diaframma che determini una corretta esposizione.

– In modalità ‘M’ (Manuale), il fotografo dovrà impostare sia il tempo di posa che l’apertura del diaframma: la fotocamera segnalerà di quanto l’esposizione risultante si discosti dai valori suggeriti dall’esposimetro interno.

Utilizzando queste ultime modalità, la Sony Alpha 5100L potrà scattare a tempi compresi fra 1/4000” e 30 secondi; inoltre, la modalità M dà accesso alla posa Bulb, che permette di utilizzare tempi di otturazione ancora più lunghi.

Dalla scheda ‘Impostazioni Ripresa‘ del menu, è anche possibile scegliere alcune elaborazioni da applicare alle foto in fase di scatto: la voce ‘Stile Personale‘, consente ad esempio di effettuare delle variazioni nei colori, così da ottenere immagini in bianco e nero, in tinta seppia, dai colori particolarmente vivaci, e così via.

Sotto la voce ‘Effetto Immagine‘ sono invece raggruppati alcuni effetti speciali, come “Foto d’Epoca” (che simula l’invecchiamento di una foto antica), “Colore Parziale” (che mantiene un’unica tonalità di colore lasciando il resto della foto in bianco e nero), “Miniature” (che simula l’effetto di un obiettivo tilt-shift), etc…

Tra le funzioni più interessanti offerte dalla Sony Alpha 5100, segnaliamo poi lo scatto a forcella (vengono registrate 3 immagini consecutive, ognuna con un diverso valore di esposizione), il bracketing sul bilanciamento del bianco e la possibilità di correggere alcuni difetti dell’obiettivo (distorsione, vignettatura ed aberrazione cromatica).

Grazie al chip NFC ed al modulo Wifi integrato, è possibile collegare la Sony Alpha 5100 ad un altro dispositivo in modalità wireless, così da trasferire velocemente le foto ed i video acquisiti. Inoltre, installando sul proprio dispositivo mobile l’applicazione PlayMemories (rilasciata da Sony), sarà possibile azionare lo scatto a distanza ed impostare attraverso lo smartphone alcuni parametri di ripresa.

Inoltre, la Sony Alpha 5100 consente di memorizzare le immagini, oltre che nel comune formato Jpeg, anche in formato Raw, così da poter operare elaborazioni più spinte con gli appositi software di post-produzione; è anche possibile salvare contemporaneamente due versioni di ogni foto, una in formato Raw ed una in formato Jpeg.

 

4. Qualità Lenti, Immagini e Video

La qualità d’immagine offerta dalla Sony Alpha 5100L si è mostrata molto buona in qualsiasi condizione: a dispetto dell’elevato numero di Megapixel, osservando le immagini a piena risoluzione, esse appaiono ben definite e ricche di dettaglio, con colori perfettamente riprodotti.

Siamo inoltre rimasti piacevolmente sorpresi dalle prestazioni del sensore utilizzando le sensibilità più alte: il rumore digitale inizia a manifestarsi soltanto ad 800 ISO, e le foto sono ancora utilizzabili anche a 6400 ISO; valori più elevati (la Sony Alpha 5100 può arrivare fino a 25.600 ISO) sono invece da riservare alle situazioni di emergenza.

Anche la qualità dei video offerta dalla Sony Alpha 5100 ci è parsa veramente buona in relazione al prezzo di vendita, anche effettuando le riprese in condizioni di scarsa luminosità.

Se la qualità d’immagine offerta dalla fotocamera si è mostrata più che soddisfacente, non possiamo manifestare lo stesso entusiasmo per quanto riguarda invece l’obiettivo incluso nel kit 5100L, ossia il Sony E PZ 16-50mm. Precisiamo sin da subito, che gli obiettivi inclusi nel kit delle fotocamere (di qualunque casa produttrice) raramente offrono prestazioni molto elevate, e rispetto ad altri modelli di questo tipo, il 16-50 è comunque una lente di tutto rispetto.

Detto ciò, a 16mm l’obiettivo produce una fastidiosissima distorsione, ed utilizzando le focali più corte si incorre frequentemente in difetti quali aberrazione cromatica e vignettatura; inoltre, la perdita di dettaglio ai bordi della foto risulta piuttosto evidente, ed in caso di scatti in controluce, l’obiettivo è molto soggetto al flare (difetto che, contrariamente ad aberrazione cromatica e vignettatura non può essere risolto facilmente in post-produzione). Dai 20mm in su, comunque, la qualità d’immagine migliora notevolmente.

A causa del ‘Crop Factor‘ di 1,5x (determinato dal sensore APS-C di cui è dotata la Sony Alpha 5100), l’obiettivo ha una lunghezza focale equivalente a 24-75mm nel formato Full Frame, e non offre dunque né un teleobiettivo molto spinto, né un grandangolo particolarmente ampio. Un ulteriore punto a sfavore di questa lente è la sua luminosità, con un’apertura massima del diaframma che varia, a seconda della focale, fra f/3,5 ed f/5,6. Valori così alti determinano tempi di scatto più lenti, aumentando così il rischio di ottenere foto mosse; ciò è comunque in parte compensato dalla presenza dello stabilizzatore ottico di immagini Steady-Shot.

La Sony Alpha 5100 dispone comunque di un autofocus estremamente efficiente (considerando che si tratta di una mirrorless), e può scattare ad una raffica di ben 6 fotogrammi al secondo; tuttavia, dobbiamo sottolineare come l’utilizzo della Sony Alpha 5100 per le foto d’azione sia penalizzato dall’assenza di un mirino elettronico (quasi indispensabile per questo genere di scatti).

La batteria della Sony Alpha 5100 infine, ha un’autonomia che si avvicina ai 400 scatti e può essere ricaricata, oltre che servendosi dell’adattatore ca, anche collegando la fotocamera ad un computer o ad un power bank.

Le Nostre Opinioni

Il maggiore punto di forza della Sony Alpha 5100 è sicuramente rappresentato dalle sue ridotte dimensioni e dalla sua leggerezza (109,6 x 62,8 x 35,7 mm per 224 grammi), che permettono di portare la fotocamera con sé in qualunque situazione.

A dispetto di un ingombro simile a quello di una compatta, la qualità delle immagini prodotte dalla Sony Alpha 5100 è quasi paragonabile a quella di una reflex: l’ottimo sensore di cui è dotata la fotocamera, riesce infatti a sfruttare fino in fondo la sua risoluzione di 24,3 Megapixel, sfornando foto che appaiono piuttosto nitide anche se visualizzate ad ingrandimento pieno.

La Sony Alpha 5100 presenta interessanti optional tecnologici, come il modulo Wifi integrato ed il display touch; rispetto a molte altre mirrorless, questa fotocamera si distingue inoltre per l’efficienza dell’autofocus e per le ottime prestazioni di scatto in raffica (6 fps).

Tuttavia, la Sony Alpha 5100 resta una fotocamera destinata ad un utilizzo amatoriale, e ciò appare evidente se si considerano l’assenza di un mirino (irrinunciabile per la maggior parte dei fotografi avanzati) e l’impossibilità di cambiare modalità di scatto senza navigare fra i menu.

La Sony Alpha 5100 è comunque una fotocamera mirrorless innovativa, che consigliamo a tutti quei principianti che intendono acquisire una certa dimestichezza con la fotografia. Inoltre, anche chi già possiede una reflex potrà trovare nella Sony Alpha 5100L un secondo corpo di tutto rispetto, da utilizzare quando leggerezza e compattezza rappresentano una condizione essenziale (escursioni impegnative, viaggi, street photography…).

Ribadiamo, infine, l’ottima qualità dei filmati ripresi con la Sony Alpha 5100L, che potrà certamente dare parecchie soddisfazioni ai videomaker.

Scheda Tecnica Sony Alpha 5100L


  • Ttipo di Sensore: Sensore CMOS Exmor® APS-C (23,5 x 15,6 mm)
  • Processore di Immagini: BIONZ X™
  • Numero di Pixel (effettivi): 24,3 megapixel
  • Numero di Pixel (totale): Circa 24,7 megapixel
  • Rapporto di visualizzazione Sensore di Immagine: 3:2
  • Sistema di protezione dalla polvere: Rivestimento di protezione antistatico su filtro ottico
  • Formato di Ripresa: AVCHD 2.0 / mp4 / XAVC S
  • Sensibilità ISO: ISO 100 – 25600
  • Tipo di Schermo: LCD TFT wide da 3″
  • Display Touch: Si
  • Numero totale di Punti: 921.600 punti
  • Angolo Regolabile: Fino a circa 180 gradi
  • Tutte le Specifiche Tecniche Complete sul sito Ufficiale


Sony Alpha 5100L – Recensione ultima modifica: da Staff FotocameraTop

Ti potrebbero Interessare anche:

Staff FotocameraTop
Esperti da anni nel settore della Fotografia e della Tecnologia in generale, abbiamo deciso di pubblicare recensioni dettagliate su tutti i modelli di fotocamere in commercio con Test, voti e Classifiche, aiutando gli utenti ad effettuare acquisti più consapevoli e al Miglior Prezzo Online.

Lascia un Commento

Diventa il primo a commentare

Notificami
avatar
wpDiscuz