In Fotocamere Reflex Sony - Recensioni
Sony A99 II – Recensione

I NOSTRI VOTI

Qualità Immagine7.5
Qualità Video8
Maneggevolezza8
Velocità di Scatto9.1
Dimensione Schermo8.5
Voto Totale 8.2

COSA CI PIACE
  • Controlli posizionati in modo facilmente accessibile
  • Menù ben organizzato
  • Raffica a 12 fps con doppio sistema di autofocus
  • Sensore Exmor R retroilluminato a 42 Mp
  • File RAW di alta qualità
  • Connettività Bluetooth, Wi-Fi e NFC
COSA NON CI PIACE
  • Prezzo molto impegnativo
  • File JPG con qualche difetto
  • Contrasto molto netto
  • Lieve rumore anche a 1600 ISO
SCHEDA TECNICA
  • Marca: Sony
  • Tipologia: Reflex
  • Megapixel: 43.6 Mpx
  • Autonomia: 490 scatti
  • Peso: 849 gr
  • Funzioni Aggiuntive: NFC, Wifi, Bluetooth, Schermo Reclinabile, Stabilizzatore, Tropicalizzazione
  • Scheda Tecnica Completa

Video Sony A99 II



Recensione Sony A99 II


Sony punta ad inserirsi di forza all’interno del mercato delle reflex di fascia alta, con la sua ultima camera, la Sony A99 II. Si tratta di un modello SLT (Single Lens Translucent) che parte dalle basi che aveva costruito il modello precedente, cercando di ampliarne le capacità e risolverne i difetti.

La Sony A99 II è di fatto una Full Frame con in dotazione uno specchio traslucido e un modulo di autofocus composto da due parti, una a 79 e una a 399 punti di rivelazione di fase, che lavorano in coppia, facilitando di molto la messa a fuoco anche in zone difficili anche per l’occhio umano.

Il prezzo di vendita è decisamente importante, anche se non molto differente dalle altre macchine messe in commercio dalla concorrenza. Quando però si va a valutare l’acquisto di una macchina così professionale, vale solamente un aspetto: la resa in termini di foto e video.

Accessori, Design e Materiali

All’interno della scatola della Sony A99 II troviamo la dotazione standard: tracolla, cavo Micro USB, caricabatterie BC-VM10A con cavo di alimentazione, batteria ricaricabile NP-FM500H, copertura oculare, copertura per il supporto accessori e rivestimento corpo.

La macchina è realizzata in lega di magnesio, così da poter essere resistente ma allo stesso tempo leggera. La Sony A99 II, infatti, pesa circa 849 g, all’interno di un corpo che misura 142,6×104,2×76,1 mm, dimostrandosi di un 7% più piccola rispetto al modello precedente.

La forma differisce leggermente dalla Sony A99, presentando un’impugnatura meno profonda ma un mirino, elettronico e non ottico, più sporgente. Per il resto, la macchina risulta essere praticamente identica dal punto di vista estetico, tranne che per alcuni particolari nei controlli che approfondiremo in seguito.

Controlli ed Ergonomia

Prendendo in mano la Sony A99 II si percepisce una grande sensazione di comodità, maggiore rispetto a quella percepita con la Sony A99. La minore profondità dell’impugnatura la rende più confortevole, senza pregiudicare la sensazione di sicurezza e stabilità.

Come detto, il particolare che attrae immediatamente l’attenzione è il mirino particolarmente sporgente. Si tratta di un mirino elettronico Oled da 2,36 megapixel di risoluzione che potrebbe infastidire i cultori del mirino ottico. Considerando che questa tipologia di mirino era obbligata a causa della presenza di uno specchio traslucido, si tratta comunque di una caratteristica dalle alte prestazioni.

Nella parte retrostante troviamo numerosi pulsanti sia per interagire con le diverse funzioni del menù, unico bottone posizionato sulla parte sinistra, sia per registrare video. Tutti i bottoni sono disposti in modo tale da poter essere raggiunti facilmente dal pollice, anche nel caso in cui si impugni la macchina con una sola mano. Questo rende l’interazione con la Sony A99 II molto più semplice e rapida.

Sulla parte superiore, la classica ghiera per la selezione della tipologia di scatto è posta sul lato sinistro della macchina, così da evitare interazioni casuali, mentre sulla destra troviamo tutti i tasti necessari a scattare e cambiare le impostazioni fondamentali in modo rapido, come ISO e bilanciamento del bianco. Naturalmente c’è anche il classico display monocromatico che riassume tutte le informazioni sulla macchina.

Come per i pulsanti posteriori, anche quello dello scatto e la rotellina per cambiare le impostazioni sono disposte in maniera da poter essere raggiunte facilmente dall’indice, leggermente in avanti.

Sui lati troviamo il vano per l’inserimento di ben due supporti, che possono essere sia schede SD che Memory Stick Duo, e i diversi ingressi e uscite che la macchina mette a disposizione. La Sony A99 II permette inoltre di condividere immediatamente via Wi-Fi i contenuti registrati.

Display, Menù e Funzioni

Il display della Sony A99 II è un LCD da 3”, basculante e con una risoluzione pari a 1,22 milioni di punti, confermando la scelta fatta con il modello antecedente. Anche in questo, infatti si può regolare la luminosità e ruotare fino a 180°. Molto interessante inoltre la possibilità di selezionare la modalità tempo soleggiato, per visualizzare il contenuto del display anche in situazioni molto luminose.

Sony, per la realizzazione di questa macchina, ha confrontato le opinioni di diversi clienti per riuscire a migliorare i propri prodotti. La critica che veniva posta più spesso era proprio quella relativa alla gestione del menù, solitamente strutturato in pagine e non tab, rendendo la navigazione più complessa. Per questo motivo, all’interno della Sony A99 II il menù è stato reso più facilmente navigabile. La struttura è ora organizzata in macro aree che rendono più semplice il passaggio da un contenuto all’altro.

A livello di funzionalità, la camera non si discosta molto dalle possibilità che offriva la Sony A99. L’obiettivo della casa madre è stato semplicemente quello di affinare le grandi potenzialità che offriva la macchina, andando a compensarne alcuni difetti.

Tra tutti, la raffica è stata potenziata al massimo, portandola a 12 fps con tracking AF/AE e un doppio sistema di autofocus composto da quello direttamente sul sensore principale, da ben 399 punti, e uno dedicato da 79 punti. Indubbiamente è la caratteristica più interessante della macchina, considerando che di meglio c’è solamente la Canon EOS 1D Mark II che arriva a 14 FPS.

I due sistemi di autofocus lavorano insieme, fornendo la possibilità di mettere a fuoco fino a -4 EV. Questo è possibile grazie allo specchio traslucido che permette di far comunicare i due sensori, al sensore Exmor R retroilluminato da 42 megapixel effettivi e al nuovo processore tipo LSI. La Sony A99 II dimostra così di avere un sistema realmente innovativo rispetto agli altri prodotti presenti sul mercato.

Qualità Lenti, Immagini e Video

La Sony A99 II è in grado di offrire ai suoi proprietari delle immagini veramente incredibili. La qualità dei file RAW è molto alta, con la capacità di fornire dettagli nei punti più complicati e colori pieni e soddisfacenti. Grazie inoltre ai 42 megapixel del sensore, diventa veramente semplice realizzare stampe di grandi dimensioni.

Anche la qualità dei file JPG è di qualità superiore, anche se non mancano di qualche difetto. La resa in termini di dettagli è indubbiamente elevata, ma è presente un contrasto forse un po’ troppo evidente. La gamma cromatica in presenza di luci forti, inoltre, non è precisa, con una tendenza verso il Ciano.

Per quanto riguarda i valori ISO, abbiamo una gamma cha va da 100 a 25.600 in modalità manuale. La presenza del rumore, però, inizia ad essere percepibile già a 1600 nelle ombre. Un difetto che indubbiamente può essere corretto in post produzione, specialmente con i file RAW, ma che fanno impiegare più tempo rispetto a quello che solitamente siamo abituati ad impiegare.

Nel campo del video, la Sony A99 II permette di realizzare riprese con una risoluzione massima di 4K a 30 fps, mentre il Full HD arriva a 100 fps, entrambi disponibili anche in formato Avchd 2.0. Tutte le risoluzioni e i frame-rate inferiori sono disponibili in MP4 e la velocità di registrazioni varia tra i 50x e i 4x.

Sono supportati i formati S-Log, S-Log2 e S-Log3, così da avere una gamma tonale molto ampia, e una modalità di visualizzazione in bianco e nero per regolare meglio l’esposizione. Tutte queste informazioni sono visualizzabili su un monitor esterno, grazie alla connessione HDMI, a cui si aggiungono il Wi-Fi, il Bluetooth e l’NFC.

Le Nostre Opinioni

La Sony A99 II è una macchina che non fa sfigurare quando ci si lavora, destinata ai professionisti del settore foto e video, data la spesa impegnativa, e che permette di realizzare ottimi risultati.

Indubbiamente possiede delle caratteristiche uniche, come il modulo di autofocus o la più che soddisfacente raffica a 12 fps, supportati da un sensore all’avanguardia da 42 megapixel.

La resa in termini fotografici, però, potrebbe non soddisfare i professionisti più accurati e pretenziosi. Non si può comunque affermare che non sia in grado di realizzare dei meravigliosi file RAW, che forniscono grandi margini di manovra, o dei più che apprezzabili video in 4K. La Sony A99 II, in conclusione, si merita un posto d’onore all’interno del settore delle macchine professionali di alta qualità.

Scheda Tecnica Sony A99 II


  • Risoluzione Video (fino a): 4K 30 fps / 1080 120 fps / 720 30 fps
  • Risoluzione Foto (fino a): 42,4MP / 12 FPS Burst
  • Ampiezza Display: 3 pollici
  • Display touch: no
  • Display articolato: si
  • Funzioni aggiuntive: Wifi con NFC, Bluetooth
  • Microfono: stereo
  • Formato foto: RAW, JPEG
  • Connettività via cavo: micro USB, micro HDMI
  • Tutte le specifiche complete sul sito ufficiale


Sony A99 II – Recensione ultima modifica: da Staff FotocameraTop

Ti potrebbero Interessare anche:

Staff FotocameraTop

Esperti da anni nel settore della Fotografia e della Tecnologia in generale, abbiamo deciso di pubblicare recensioni dettagliate su tutti i modelli di fotocamere in commercio con Test, voti e Classifiche, aiutando gli utenti ad effettuare acquisti più consapevoli e al Miglior Prezzo Online.

Lascia un Commento

Diventa il primo a commentare

Notificami
avatar
wpDiscuz