In Fotocamere Reflex Nikon - Recensioni
Nikon D750 – Recensione

I NOSTRI VOTI

Qualità Immagine9.2
Qualità Video8.8
Maneggevolezza8.2
Velocità di Scatto9.1
Dimensione Schermo9.3
Voto Totale 8.9

COSA CI PIACE
  • Corpo compatto ed ergonomico
  • Buon grip
  • Peso contenuto
  • Tropicalizzazione
  • Qualità delle foto
  • Sistema di autofocus con riconoscimento del soggetto veloce e preciso
  • Ampia gamma dinamica
  • Mirino ottico ampio e luminoso
  • Buona autonomia della batteria
  • Wifi integrato
  • Monitor lcd basculante
  • Ottima resa ad alti ISO
  • Menù articolato ma intuitivo
  • Modalità FL per catturare la più ampia gamma dinamica possibile
  • Registrazione di filmati in HD oppure non compressi su supporto di memoria esterno
  • Ottimo rapporto qualità / prezzo
COSA NON CI PIACE
  • Tempo di scatto minimo di 1/4000
  • Otturatore un po’ rumoroso anche in modalità silenziosa
  • Apparecchio sbilanciato in avanti con obiettivi “importanti”
  • L’app per mobile offre pochi controlli da remoto
  • AF lento nel Live View
  • Il display ruota solo sull’asse orizzontale
  • Pannello di controllo con meno informazioni rispetto a quello delle concorrenti
  • Schermo basculante non tropicalizzato
SCHEDA TECNICA
  • Marca: Nikon
  • Tipologia: Reflex
  • Megapixel: 24.3 Mpx
  • Autonomia: 1230 scatti
  • Peso: 750 gr
  • Funzioni Aggiuntive: Wifi, Schermo Reclinabile, Tropicalizzazione
  • Scheda Tecnica Completa

Video Nikon D750



Recensione Nikon D750


Nell’ambito delle fotocamere reflex full frame di casa Nikon, la Nikon D750 si colloca idealmente tra la consumer D610 e la prosumer D810, ereditando caratteristiche da entrambe le fotocamere. In particolare, la qualità costruttiva la accomuna maggiormente alle macchine di fascia più alta. Rispetto alla Nikon D810, inoltre, la Nikon D750 è dotata di scatto continuo più veloce con raffica da 6,5 fps e di autofocus migliorato, mentre il mirino è uguale, con copertura del 100% della scena.

Anche nel comparto video, ci sono similitudini con la D810, tra cui la funzionalità Zebra, che mostra le zone sotto e sovraesposte durante le riprese, e il controllo dell’apertura durante la registrazione.
Nikon D750 può acquisire filmati Full HD 1080p @50/60fps. Per rendere più completa l’esperienza da videomaker, questa fotocamera ha anche un’uscita HDMI, che consente di riprendere video non compressi che vengono poi memorizzati su un dispositivo esterno.

Il sensore è lo stesso del modello D610: si tratta di un CMOS da 24,3 megapixel che, a differenza delle ultime fotocamere prodotte da Nikon che ne sono prive, è fornito di filtro AA (antialising). Lavora in accoppiata con il processore d’immagine Expeed 4 ed è in grado di garantire un intervallo di sensibilità ISO compreso tra 100 e 12800, estendibile fino a a 50-51200.

Il corpo macchina è stato progettato per fornire la migliore ergonomia possibile ed è inoltre tropicalizzato per permettere l’utilizzo anche in condizioni metereologiche avverse.

Accessori, Design e Materiali

Gli accessori in dotazione con Nikon D750 comprendono: cinghia a tracolla, tappo per corpo macchina, conchiglia oculare per il mirino (già montata), coprioculare (da mettere al posto della conchiglia oculare per coprire il mirino durante l’autoscatto, batteria agli ioni di litio ricaricabile, caricabatteria, cavo USB, software ViewNX2 per trasferire le immagini e i video sul pc e, infine, manuale d’istruzioni e informazioni di garanzia.

Dal punto di vista del design, Nikon D750 è una fotocamera reflex abbastanza compatta con un corpo macchina leggero che pesa 750 grammi circa con la batteria inserita. Le sue dimensioni sono di 14,6 X 8,2 X 12,3 cm (Lungh. X Largh. X Alt.).

Il materiale di costruzione utilizzato è una combinazione tra lega di magnesio e plastica rinforzata con fibre di carbonio. Il risultato, come abbiamo visto, è un corpo leggero ma solido cui è stato fatto il trattamento di tropicalizzazione per resistere alla polvere, sabbia o acqua. Purtroppo è stato notato da diversi utenti che lo schermo basculante annulla la tropicalizzazione totale, poiché quando viene estratto non ha protezione sulle giunture.

Un altro problema segnalato riguarda proprio la leggerezza del corpo macchina che, quando monta obiettivi pesanti o molto sporgenti, risulta sbilanciata in avanti.

Nikon D750 è densa di pulsanti e controlli: la loro disposizione non differisce da quella delle altre prosumer Nikon, anzi è praticamente identica a quella della D610.

In mano l’apparecchio trasmette una sensazione positiva di solidità e resistenza, impressione rafforzata anche dalla presenza del rivestimento in gomma dura zigrinata presente sull’impugnatura. Grazie a questo accorgimento, il grip è sicuro e la fotocamera può essere tenuta in mano con il minimo sforzo sia da chi ha mani piccole che grandi.

Controlli ed Ergonomia

Una delle caratteristiche salienti di Nikon D750 è la sua ergonomia, che consente al fotografo di reggerla agevolmente in mano grazie all’impugnatura molto pronunciata e al grip dato dal rivestimento. La fotocamera offre una presa totale sull’impugnatura, e la mano riesce a reggerla saldamente, anche durante il movimento. Come abbiamo già detto, il peso dell’apparecchio non è eccessivo ma ovviamente quello totale dipende dal tipo di obiettivo che viene montato. Normalmente siamo su 1,2/1,3 kg, decisamente poco per una full frame, sebbene con quelli più grossi ci possano essere problemi di sbilanciamento in avanti.

I comandi sono disposti in maniera tale che con l’indice della mano destra si possono comodamente raggiungere 5 pulsanti: quello di scatto, quello della misurazione esposimetrica, il tasto per la registrazione dei filmati, la ghiera secondaria cui sono attribuite diverse funzioni a seconda del modo in cui si trova la fotocamera e la levetta per l’accensione/spegnimento.
Il pulsante Pv e quello Fn sono nella zona frontale destra e disposti in maniera da essere usati con il medio e l’anulare. Entrambi sono personalizzabili ma, di default, Pv dà l’anteprima della profondità di campo.

Proseguendo con la descrizione, nella parte superiore destra di Nikon D750, ci sono il pannello di controllo e la ghiera di comando principale.
Alla sinistra del mirino, sono presenti la ghiera dei modi di scatto con relativo pulsante di sblocco e la ghiera di selezione modo, anch’essa con il pulsante di sblocco.

Per quanto riguarda i modi di scatto, con Nikon D750 il fotografo può scegliere tra 7 modi diversi, ovvero fotogramma singolo, continuo a bassa velocità, per scattare da 1 a 6 fps, continuo ad alta velocità, per scattare a 6,5 fps, scatto discreto con cui non si attiva il segnale acustico di scatto, scatto continuo discreto, autoscatto e M-Up, modalità che riduce al minimo il movimento della fotocamera durante le foto con teleobiettivo.

La ghiera dei modi, invece, contiene le posizioni P, A, S, M, i modi Auto con e senza flash, 16 modi scena, 7 modi effetti speciali e i modi U1 e U2 sui quali memorizzare le impostazioni più usate.

Sempre sulla sinistra, ma in posizione frontale di fianco all’obiettivo, troviamo il pulsante per il flash incorporato e quello per il bracketing che si usa in associazione alla ghiera principale. Nella pratica si preme BRK con l’indice sinistro e si ruota la ghiera sulla destra per impostare il numero di scatti da fare in sequenza. Nella parte inferiore troviamo il pulsante del modo AF e il selettore del modo di messa a fuoco.

Sul lato posteriore, alla sinistra del monitor ci sono i seguenti pulsanti: I (Informazioni), ISO, QUAL, WB, MENU e, spostati in alto Riproduzione e Cestino.

Passando alla destra del monitor troviamo: AE-L/AF-L, INFO, il multiselettore a 4 vie con al centro il pulsante OK, il tasto di blocco del selettore di messa a fuoco, il selettore Live View (uno per fotografia e uno per filmato) e il pulsante LV.

Display, Menù e Funzioni Principali

Nikon D750 è dotata di due display, uno sulla spalla destra, utile per leggere le informazioni relative alle impostazioni di scatto e quello LCD posteriore con diagonale da 8 cm. Quest’ultimo è realizzato in polisilicio a bassa temperatura, è uno schermo basculante che copre il 100% circa dell’inquadratura. La sua risoluzione è di 640 x 480 (1.228.800 punti) e la sua luminosità è regolabile. Purtroppo è stato notato che il pannello di controllo riporta una quantità minore di informazioni rispetto a quello delle macchine concorrenti.

Il menù e strutturato in 7 tab che a loro volta contengono un numero variabile di pagine di sottomenù. Vi si accede premendo il tasto dedicato che porta alla pagina principale da cui si può entrare nelle tab Riproduzione, Ripresa di foto, Ripresa di filmati, Personalizzazioni, Impostazioni, Ritocco e Mio Menù. Ad ogni sezione corrisponde un codice colorato, così da capire anche a colpo d’occhio in quale sezione del menù ci si trova. Inoltre, nel caso in cui non sia chiara la funzione di un comando, è possibile premere il pulsante “?” sulla sinistra del monitor per accedere alla guida veloce.
Sebbene molto ricco, il menù della Nikon D750 è navigabile senza eccessivi problemi sia da chi ha già usato Nikon, sia dai neofiti di questa marca.

Tra le funzionalità più interessanti del menù troviamo la pagina Mio Menù, l’ultima nella disposizione delle tab. Con Mio Menù è possibile effettuare due tipi di operazioni: di default Mio Menù mostra le ultime impostazioni che sono state modificate sulla fotocamera ma, in alternativa, lo si può personalizzare mettendoci tutte le voci di menù più usate, per poterle raggiungere in fretta senza doverle cercare tra le pagine del menù principale.

Nikon D750 funziona con una batteria al litio ricaricabile, in grado di fornire un’autonomia di 1230 foto circa e 55 minuti di riprese video. I valori sono molto buoni ma, se scattate tanto con il live view e il wifi attivato, ovviamente l’autonomia scende. Il consiglio è di procurarsene una di scorta o di prendere il battery pack addizionale.

Per quanto riguarda le memory card, questa fotocamera è dotata di due slot: lo slot 1 per la scheda principale e il 2 per quella di backup. Dal pannello di controllo è possibile vedere in quale alloggiamento si trovano le card e quante foto ancora si possono scattare prima di riempirle.
Le memory card supportate sono le SD (fino a 2 gb), le SDHC (fino a 32 gb) e le SDXC (fino a 256 gb).

Come interfacce di connessione, Nikon D750 è fornita di wi-fi tramite cui è possibile collegarla a un dispositivo mobile per comandarla da remoto. La configurazione è molto semplice ma l’app dedicata è piuttosto scarna di funzioni: oltre al trasferimento delle foto, si può solo effettuare il tap to focus in automatico, senza poter fare nessun tipo di regolazione.

Qualità Lenti, Immagini e Video

Da alcuni test effettuati, emerge come il sensore di Nikon D750 abbia prestazioni eccellenti. Il punteggio ottenuto lo pone nella top ten di tutti quelli finora analizzati. È un sensore CMOS (35.9×24.0mm) da 24,3 megapixel con pixel di 5.9µ di dimensione. La gamma della sensibilità va da 100 a 12800 ISO mentre l’immagine è elaborata dal processore EXPEED 4 che, rispetto alle versioni precedenti, consuma molta meno energia assicurando maggiore autonomia alla batteria. In particolare EXPEED 4 ha il suo punto di forza nel migliorato sistema di autofocus a contrasto nonché nell’autofocus live preview.

La qualità delle immagini è eccellente con colori ricchi e dettagli ottimamente riprodotti. In jpeg, fino almeno a 4000 ISO, i file sono perfetti mentre qualche disturbo comincia ad apparire a sensibilità più alte. Scattando in raw, però, la differenza con il jpeg è molto evidente agli alti ISO. Ma non solo: anche la gamma dinamica dei raw è decisamente più ricca, a testimonianza dell’ottimo lavoro fatto da sensore e processore d’immagine.

Ma la qualità delle foto scattate da Nikon D750 è frutto anche della precisione del sistema di autofocus, uno dei punti di forza, se non “il” punto di forza di questa fotocamera reflex. Il modulo è il Multi-CAM 3500 FX II, un sistema dotato di 51 punti in grado di mettere a fuoco con rapidità anche in condizioni di scarsa luminosità. Il risultato si traduce in una estrema pulizia e nitidezza dell’immagine, qualunque genere di fotografia si pratichi.

Passiamo ora al comparto video: Nikon D750 riprende filmati in varie risoluzioni, la maggiore delle quali è Full HD 1080p a vari frame rate, da 24p fino a 60p.
La qualità video è ottima, con immagini ricche di dettagli e molto nitide. L’unica stranezza riscontrata è la presenza di un leggero effetto moirè sui bordi della scena, che sparisce comunque dai 400 ISO in su, probabilmente si tratta di una conseguenza del sistema di riduzione-in-camera del rumore cromatico.
Nikon D750 è dotata di un microfono stereo e di un connettore per utilizzarla con un microfono esterno. È possibile regolare sia la sensibilità del microfono che la sua risposta in frequenza selezionando un range ampio di suoni e rumori oppure un range che dia risalto prevalentemente alle voci umane.
Per migliorare ulteriormente la qualità dell’audio, è possibile attivare il filtro taglia-basso che serve ad attenuare il disturbo del vento sul microfono.

Una funzionalità interessante sfruttabile sia per le foto che per i video è Picture Control. Scattando o riprendendo con la funzione attivata, le immagini vengono processate dando più risalto ai colori, oppure in bianco e nero o sottolineando la tinta della pelle.
In particolare, i video registrati con Picture Control impostato su FL (Uniforme) hanno colori sbiaditi e uniformi che, però, vengono poi recuperati e regolati in post-produzione. Questo consente di registrare filmati grezzi che però hanno una gamma dinamica molto ampia sulla quale si può lavorare ottenendo risultati professionali.

Un’altra funzionalità molto utile per i videomaker è la possibilità di filmare video non compressi che, attraverso la porta HDMI, non vengono salvati sulla memory card ma su un dispositivo esterno, consentendo di registrare materiale dalle dimensioni finali enormi.

Le Nostre Opinioni

Le caratteristiche fondamentali che contraddistinguono Nikon D750 sono diverse e riguardano sia l’usabilità, sia le funzionalità che l’apparecchio offre.
Osservando e usando la Nikon D750, è chiaro che nella sua progettazione, un occhio di riguardo è stato riservato all’ergonomia e alla maneggevolezza. Infatti è una fotocamera tutto sommato semplice da usare, con i comandi distribuiti sul corpo in maniera da venire facilmente raggiunti dalle dita.

La tecnologia di cui è dotata consente di scattare foto e riprendere video di qualità molto elevata: grazie alla combinazione tra sensore da 24,3 megapixel, processore d’immagine e sistema di autofocus ad alta precisione, le immagini risultano molto nitide ed hanno una gamma dinamica molto ampia. I livelli di rumore sono ben gestiti e i file raw, anche a ISO molto alti, sono lavorabili e usabili.

Nikon D750 è la prima full frame Nikon ad essere dotata di wifi integrato. Purtroppo, a differenza di quanto accade con altre fotocamere di pari fascia, la Wireless Mobile Utility app ha pochissime funzioni e non consente di effettuare regolazioni da remoto sulla fotocamera ma solo di fare foto con il tap to focus.

Per concludere, Nikon D750 è una top di gamma dalle prestazioni eccellenti, a nostro avviso indicata sia ai professionisti che ai fotoamatori avanzati, che vogliono entrare nel mondo delle full frame acquistando una fotocamera digitale di qualità elevata.

Scheda Tecnica Nikon D750


  • Sensore di immagine: Formato: CMOS 35,9 x 24,0 mm
  • Pixel effettivi: 24,3 milioni
  • Formati file di memorizzazione: NEF (RAW): 12 o 14 bit, compressione senza perdita o compressione. JPEG: linea di base JPEG conforme a compressione Fine (circa 1: 4), Normal (circa 1: 8) o Basic (circa 1: 16) (Priorità dimensione); qualità ottimale compressione disponibile. NEF (RAW) + JPEG: singola foto registrata in entrambi i formati NEF (RAW) e JPEG
  • Memorizzazione – Supporti: SD, SDHC (compatibile con UHS-I), SDXC (compatibile con UHS-I)
  • Mirino: Mirino reflex con obiettivo singolo a pentaprisma
  • Copertura dell’inquadratura: FX (36×24): circa il 100% in orizzontale e 100% in verticale. 1,2x (30×20): Circa il 97% in orizzontale e 97% in verticale. DX (24×16): circa il 97% in orizzontale e 97% in verticale
  • Anteprima profondità di campo: Sì. Quando viene premuto il pulsante Pv, l’apertura dell’obiettivo si arresta sul valore selezionato dall’utente (modi A e M) o dalla fotocamera (altri modi)
  • Modo di scatto: S (fotogramma singolo), CL (continuo a bassa velocità), CH (continuo ad alta velocità), Q (scatto silenzioso), Autoscatto, MUP (M-up), Qc (scatto continuo silenzioso)
  • Autoscatto: 2 sec., 5 sec., 10 sec., 20 sec.; da 1 a 9 esposizioni a intervalli di 0,5, 1, 2 o 3 sec.
  • Compensazione esposizione: Regolabile in valori compresi tra –5 e +5 EV con step di 1/3 o 1/2 EV nei modi P, S, A, M, SCENE e Visione notturna
  • Sensibilità ISO: ISO 100 – 12800 con step di 1/3 o 1/2 EV. Può anche essere impostata su circa 0,3, 0,5, 0,7 o 1 EV (equivalente a ISO 50) al di sotto di ISO 100 o su circa 0,3, 0,5, 0,7, 1 o 2 EV (equivalente a ISO 51200) al di sopra di ISO 12800; disponibile il controllo automatico ISO
  • Autofocus: Modulo sensore autofocus Nikon Advanced Multi-CAM 3500 II con rilevazione di fase TTL, regolazione fine, 51 punti AF (inclusi 15 sensori a croce; f/8 supportato da 11 sensori) e illuminatore ausiliario AF (campo da 0,5 a 3 m circa)
  • Motore di messa a fuoco: Autofocus (AF): AF singolo (AF-S); AF-continuo (AF-C); selezione AF-S/AF-C automatica (AF-A); attivazione automatica della messa a fuoco a inseguimento predittivo in base allo stato del soggetto. Messa a fuoco manuale (M): è possibile utilizzare il telemetro elettronico
  • Punti AF: A scelta tra 51 o 11 punti AF
  • Filmato – Formato file: MOV
  • Filmato – Compressione video: Codifica video avanzata H.264/MPEG-4
  • Filmato – Formato di registrazione audio: Lineare PCM
  • Tutte le specifiche complete sul sito ufficiale


Nikon D750 – Recensione ultima modifica: da Staff FotocameraTop

Ti potrebbero Interessare anche:

Staff FotocameraTop

Esperti da anni nel settore della Fotografia e della Tecnologia in generale, abbiamo deciso di pubblicare recensioni dettagliate su tutti i modelli di fotocamere in commercio con Test, voti e Classifiche, aiutando gli utenti ad effettuare acquisti più consapevoli e al Miglior Prezzo Online.

Lascia un Commento

Diventa il primo a commentare

Notificami
avatar
wpDiscuz