In Fotocamere Compatte Nikon - Recensioni
Nikon Coolpix L340 – Recensione

I NOSTRI VOTI

Qualità Immagine6.8
Qualità Video6.5
Maneggevolezza8.8
Velocità di Scatto9.3
Dimensione Schermo8.5
Voto Totale 8

COSA CI PIACE
  • Ottima escursione focale
  • Buona qualità costruttiva
  • Semplicità di utilizzo
  • Design compatto ed ergonomico
  • Buon rapporto qualità / prezzo
COSA NON CI PIACE
  • La qualità di immagine e dei video è discreta (poteva essere migliorata)
  • Non è possibile riprendere in Full HD
  • L’audio delle riprese è in mono e non in stereo
  • Assenza del Wifi
  • Bassa risoluzione del display che oltretutto non è touchscreen e non può essere orientato
  • Non dispone di una batteria al litio
SCHEDA TECNICA
  • Marca: Nikon
  • Tipologia: Compatta
  • Megapixel: 20.48 Mpx
  • Autonomia: 960 scatti
  • Peso: 430 gr
  • Funzioni Aggiuntive: Stabilizzatore
  • Scheda Tecnica Completa

Video Nikon Coolpix L340



Recensione Nikon Coolpix L340


La Nikon Coolpix L340 è una fotocamera compatta, o più precisamente una ‘Bridge‘, equipaggiata con un sensore CCD da 20,2 Megapixel e con uno zoom ottico da ben 28x, che offre una focale equivalente (nel formato 35 mm) a 22,5 – 630 mm.

La fotocamera è altresì in grado di riprendere filmati, benché si limiti al formato HD (720p), ed è dotata di uno stabilizzatore ottico di immagine (VR) che compensa le inevitabili vibrazioni durante lo scatto, permettendo di registrare filmati fluidi e riducendo il rischio di foto mosse anche scattando con poca luce o usando il potente zoom alla sua massima focale. Ma andiamo a vederla meglio nella nostra recensione.

Accessori, Design e Material

Nella confezione della Nikon Coolpix L340 sono presenti, oltre alla fotocamera, un cavo USB, un tappo per coprire l’obiettivo ed una cinghia per portare la macchina a tracolla. Questa fotocamera non è dotata di una specifica batteria, ma viene alimentata da comuni pile stilo: la confezione ne include 4 non ricaricabili, destinate solo ad un primo utilizzo ‘di prova’ della fotocamera.

La qualità costruttiva della Nikon Coolpix L340 appare piuttosto soddisfacente, considerando che stiamo comunque parlando di una fotocamera economica, e benché il corpo sia realizzato prevalentemente in plastica, impugnando la fotocamera si ha una netta sensazione di robustezza.

Come la maggior parte delle fotocamere Bridge, anche la Nikon Coolpix L340 ha un’estetica che ricorda da vicino quella delle Reflex, con una comoda impugnatura ed un obiettivo che ricopre buona parte del lato frontale della macchina, le cui dimensioni raddoppiano quando portato alla focale massima.

Tuttavia, rispetto ad una Reflex, la Nikon Coolpix L340 presenta dimensioni molto più ridotte (111 x 76 x 83 mm) che, se non fosse per l’obiettivo e l’impugnatura, non apparirebbero molto diverse da quelle di una comune fotocamera compatta.

Controlli ed Ergonomia

L’impugnatura pronunciata ed il parziale rivestimento in gomma della Nikon Coolpix L340 consentono un’ottima presa, mentre pulsanti larghi e ben disposti sul corpo macchina garantiscono la massima comodità nell’utilizzo.

Sulla parte superiore della fotocamera troviamo il flash integrato, il pulsante di accensione e, sopra l’impugnatura, il pulsante di scatto con la leva dello zoom.
Nella parte inferiore sono presenti un attacco standard per il cavalletto ed il vano contenente batterie e scheda SD, mentre sul lato sinistro della fotocamera, un coperchio di gomma protegge il terminale USB ed il connettore per l’adattatore CA.

Sul retro della Nikon Coolpix L340, a destra del display LCD, sono collocati tutti i principali pulsanti fisici della fotocamera: in prossimità del vertice superiore del display (quindi a ‘portata di pollice’) è posto il pulsante dedicato alle riprese video, mentre più in basso sono situati il tasto Riproduzione (per sfogliare le foto ed i video acquisiti), il pulsante per scegliere la modalità di scatto, il tasto Menu, il tasto per eliminare un file dalla scheda di memoria ed il multi-selettore, i cui pulsanti consentono di navigare nei menu e di impostare rapidamente alcuni parametri di scatto: controllo del flash (tasto SU), riprese Macro (tasto Giù), compensazione dell’esposizione (tasto Destro) ed autoscatto (tasto Sinistro).

Display, Menù e Funzioni Principali

La Nikon Coolpix L340 dispone di un display LCD con diagonale da 3” e 460.000 punti, la cui luminosità può essere regolata, dal menu delle impostazioni, su 5 livelli; lo schermo non è orientabile, e non dispone di funzionalità touchscreen.

La navigazione all’interno dei menu è piuttosto intuitiva e schematica: le varie modalità di scatto offerte dalla fotocamera (che a breve descriveremo) sono facilmente accessibili grazie all’apposito pulsante, mentre le quattro frecce del multi-selettore danno accesso alle impostazioni più comuni.

Il tasto Menu consente di accedere alle impostazioni generali della fotocamera (data e ora, luminosità del display, volume, etc…), nonché di impostare, a seconda della modalità in uso, i restanti parametri di scatto: risoluzione di foto e video, bilanciamento del bianco, modalità dell’Autofocus, Sensibilità ISO e scelta fra scatto singolo o continuo.

La Modalità Automatica è quella destinata ad un uso generico, nonché quella che offre il massimo grado di libertà nella scelta dei parametri di scatto (la Nikon Coolpix L340 non dispone di una modalità ‘Programma’).
Utilizzando questa modalità, la fotocamera determina automaticamente tutti i parametri di scatto, lasciando comunque all’utilizzatore la possibilità di variare la sensibilità (da 80 ISO a 1600 ISO), di compensare l’esposizione (da -2 a +2 Stop), di applicare un profilo di bilanciamento del bianco, di impostare il comportamento del flash (automatico, correzione occhi rossi, ‘Sincro Lenta’ o forzatamente attivo), di attivare l’autoscatto e di abilitare la modalità Macro per limitare la profondità di campo ai soggetti vicini.

Utilizzando invece la Modalità ‘Ritratto Intelligente’, la Nikon Coolpix L340 scatta automaticamente (senza bisogno di premere il pulsante di otturazione) nel momento in cui rileva un volto sorridente nell’inquadratura; questa modalità integra inoltre una funzione per verificare che il soggetto non sia stato ripreso con gli occhi chiusi ed un effetto per rendere la pelle del soggetto più morbida (entrambe le funzioni possono essere disattivate).

La Modalità ‘SE – Effetti Speciali’ applica dei particolari effetti alle foto prima che vengano registrate sulla scheda di memoria, convertendo l’immagine in bianco e nero, assegnando una tonalità seppia o azzurra, rendendo più marcati i bordi dell’immagine o aumentando la saturazione dei colori.

Nella modalità ‘Modo Scena’, sono invece raggruppate 16 diverse ‘sotto-modalità’: scegliendo una di esse, la Nikon Coolpix L340 cercherà di impostare i parametri di scatto più adeguati alla situazione specifica. Fra le varie Scene non mancano le onnipresenti “Ritratto“, “Paesaggio“, “Sport“, “Neve“, “Tramonto“, “Controluce” e “Paesaggio Notturno“, ma ne sono anche presenti altre alquanto inusuali, come “Alimenti” ed “Animali Domestici“; in quest’ultimo caso, la fotocamera riconoscerà il muso di un gatto o di un cane mettendo automaticamente a fuoco su di esso.

Da segnalare anche la modalità “Panorama Assistito”, che consente di ottenere scatti panoramici unendo due o tre foto: la funzione risulta abbastanza curata, e sebbene non sia possibile ottenere lo stesso controllo offerto dai software specifici, la fotocamera si preoccupa di bloccare l’esposizione e la messa a fuoco sulle impostazioni del primo scatto, evitando così evidenti errori nella fusione delle immagini.
Abbiamo apprezzato come, per ognuna di queste scene, la Nikon Coolpix L340 fornisca una breve descrizione del suo funzionamento (seppure talvolta un po’ criptica): per visualizzarla basta muovere la leva dello zoom verso la modalità Teleobiettivo dopo aver selezionato la scena in questione dal menu.

Infine, è presente la modalità di “Selezione Scene Auto”: la fotocamera tenterà automaticamente, analizzando l’inquadratura, di determinare il tipo di situazione, riconducendolo ad una Scena specifica ed utilizzando di conseguenza le impostazioni di scatto più idonee.

In Modalità Riproduzione, si possono effettuare alcune modifiche basilari sui file memorizzati: è possibile ruotare, ritagliare e ridimensionare le immagini, modificarne luminosità o contrasto ed applicarvi dei particolari effetti, come la distorsione da ‘Fish Eye’, l’effetto Miniatura, la “Cross Processing“, e così via. Le possibilità di modifica dei filmati, invece, si riducono al solo taglio delle parti superflue. Da sottolineare che la Nikon Coolpix L340 consente di effettuare queste modifiche su una copia del file, mantenendo quindi intatto quello di partenza.

Abbiamo già specificato che la Nikon Coolpix L340 non dispone di una batteria ricaricabile, e che è invece alimentata da 4 pile stilo; ciò ha indubbiamente risvolti sia positivi che negativi: da un lato potrebbe essere necessario affrontare una spesa ulteriore per poter utilizzare la fotocamera, ma dall’altro, vista l’enorme diffusione delle pile stilo, sarà molto semplice procurarsele in qualsiasi momento ed in qualsiasi parte del mondo. L’autonomia della Nikon Coolpix L340 varia notevolmente a seconda delle pile utilizzate, ma si mantiene comunque su ottimi livelli: dai 370 scatti con batterie alcaline ai 960 scatti con batterie al litio.

Qualità Lenti, Immagini e Video

A dispetto dell’estetica, che ricorda quella di una Reflex ‘in miniatura’, la Nikon Coolpix L340 resta a tutti gli effetti una compatta economica, e ciò appare evidente nel momento in cui si analizza la qualità d’immagine che può offrire: persino le foto scattate in condizioni di luce favorevole si sono mostrate (osservandole a piena risoluzione) ‘impastate’, morbide, con un livello di dettaglio decisamente modesto; inoltre, abbiamo notato una forte tendenza a creare il fastidioso effetto acquerello tipico dei sensori di bassa qualità.

Aumentando la sensibilità (il cui range va da 80 ISO a 1600 ISO), la Nikon Coolpix L340 sembra resistere meglio di altre macchine al rumore digitale, ma in realtà è solo un’illusione: a noi sembra piuttosto che la fotocamera applichi automaticamente una grossolana riduzione del rumore, che ha come effetto collaterale quello di cancellare anche i dettagli più fini; già a 400 ISO è infatti possibile notare immagini dalla bassissima definizione e dai colori decisamente spenti.

Neanche il comparto Video ci ha entusiasmati particolarmente: la Nikon Coolpix L340 è attualmente una delle poche fotocamere a non raggiungere lo standard Full HD.

Molto interessante è invece lo zoom da 28x, che permette di scattare a lunghezze focali equivalenti (nel formato 35mm) comprese fra 22,5mm e 630mm, raggiungendo quindi un enorme ingrandimento del soggetto che apre la strada a scatti particolarmente suggestivi (ad esempio si può ottenere un ottimo ‘avvicinamento’ della luna).

Non va poi sottovalutata l’importanza di avere una focale minima così corta: a 22,5mm è infatti possibile inquadrare una porzione di scena ben più ampia di quella percepita dall’occhio umano, caratteristica che si rivelerà particolarmente utile nella ripresa dei paesaggi più vasti e nelle foto di gruppo. La luminosità dell’obiettivo varia (a seconda della lunghezza focale utilizzata) fra f/3,1 ed f/5,9: valori non eccezionali ma sicuramente apprezzabili considerando l’impegnativa lunghezza focale di questo potente zoom.

Abbiamo potuto constatare come la qualità d’immagine vari vistosamente a seconda della lunghezza focale utilizzata: a focali estreme (soprattutto quelle più lunghe), si perde parecchia nitidezza, e si incorre più frequentemente nell’aberrazione cromatica; da questo punto di vista, comunque, la Nikon Coolpix L340 è perfettamente in linea con le altre fotocamere economiche.

L’autofocus, dal canto suo, si mostra sufficientemente rapido scattando in pieno giorno ed inquadrando soggetti distanti, ma fatica parecchio in condizioni di scarsa luminosità o mettendo a fuoco su soggetti ravvicinati.

Le Nostre Opinioni

La Nikon L340 Coolpix, inutile negarlo, non consente di impostare liberamente né l’apertura del diaframma né il tempo di posa; inoltre, manca qualsiasi optional tecnologico (ad eccezione dello stabilizzatore d’immagine), ed il display ha una risoluzione piuttosto bassa per gli standard attuali.

L’unico punto di forza della Nikon Coolpix L340 è probabilmente l’obiettivo che monta, ottimo sia dal punto di vista dell’escursione focale, sia per quanto riguarda la qualità delle lenti.

In conclusione, possiamo consigliare questa fotocamera a chi desidera uno zoom estremamente potente con buone prestazioni grandangolari ed un corpo macchina ergonomico e resistente.

Scheda Tecnica Nikon Coolpix L340


  • Tipo: Fotocamera digitale compatta
  • Pixel effettivi: 20,2 milioni (l’elaborazione delle immagini potrebbe ridurre il numero di pixel effettivi.)
  • Sensore di immagine: Sensore CCD da 1/2,3 pollici Numero totale di pixel: circa 20,48 milioni
  • Obiettivo: Obiettivo NIKKOR con zoom ottico 28x
  • Lunghezza focale: 4,0 – 112 mm (angolo di campo equivalente a quello di un obiettivo da 22,5 – 630 mm nel formato 35 mm [135])
  • Numero f: f/3.1 – 5.9
  • Schema ottico: 12 elementi in 9 gruppi (1 obiettivo ED)
  • Ingrandimento: Fino a 4x (l’angolo di campo è equivalente a quello di un obiettivo di circa 2520 mm nel formato 35 mm [135])
  • Riduzione vibrazioni: Riduzione vibrazioni (VR) a decentramento ottico
  • Autofocus: AF con rilevazione del contrasto
  • Range di messa a fuoco: [W]: da circa 50 cm a infinito, [T]: da circa 1,5 m a infinito, Modo macro: da circa 1 cm (con lo zoom impostato sulla posizione media) a infinito. (Tutte le distanze sono misurate dal centro della superficie anteriore dell’obiettivo)
  • Modo area AF: Area centrale, rilevamento del volto, Scelta soggetto AF
  • Monitor: LCD TFT da circa 7,5 cm in diagonale, 460 k punti, con rivestimento antiriflesso e regolazione della luminosità a 5 livelli
  • Copertura dell’inquadratura: Circa 99% in orizzontale e verticale (rispetto all’immagine effettiva)
  • Copertura dell’inquadratura (modo di riproduzione): Circa 100% in orizzontale e verticale (rispetto all’immagine effettiva)
  • Memorizzazione – Supporti: Memoria interna (circa 43 MB), SD, SDHC, SDXC
  • File system: Compatibile con DCF ed Exif 2.3
  • Memorizzazione – Formato file: Immagini fisse: JPEG, filmati: MOV (video: H.264/MPEG-4 AVC, audio: PCM monofonico)
  • Dimensione dell’immagine (pixel): 20M (alta) [5152 x 3864 (fine)], 20M [5152 x 3864], 10M [3648 x 2736], 4M [2272 x 1704], 2M [1600 x 1200], VGA [640 x 480], 16:9 [5120 x 2880], 1:1 [3864 x 3864]
  • Sensibilità ISO: ISO 80 – 1600
  • Misurazione esposimetrica: Matrix, ponderata centrale (zoom digitale inferiore a 2x), spot (zoom digitale a partire da 2x)
  • Controllo dell’esposizione: Esposizione auto programmata e compensazione dell’esposizione (da –2,0 a +2,0 EV in step di 1/3 EV)
  • Tipo di otturatore: Otturatore meccanico ad accoppiamento di carica
  • Tempo di posa: 1/1500 – 1 sec., 4 sec. (modo scena Fuochi artificiali)
  • Autoscatto: 10 sec.
  • Diaframma: Selezione filtro ND a comando elettronico (–3,3 AV)
  • Escursione diaframmi: 2 step (f/3.1 e f/9.9 [W])
  • Flash incorporato: Sì
  • Portata del flash (circa): [W]: 0,5 – 4,7 m [T]: 1,5 – 2,4 m
  • Controllo flash: Flash auto TTL con pre-lampi di monitoraggio
  • USB: USB ad alta velocità, supporto per Stampa diretta (PictBridge), utilizzato anche come connettore di uscita audio/video (è possibile selezionare NTSC o PAL per l’uscita video)
  • Lingue supportate: Arabo, bengalese, bulgaro, cinese (semplificato e tradizionale), ceco, danese, olandese, inglese, finlandese, francese, tedesco, greco, hindi, ungherese, indonesiano, italiano, giapponese, coreano, marathi, norvegese, persiano, polacco, portoghese (europeo e brasiliano), rumeno, russo, serbo, spagnolo, svedese, tamil, telugu, thailandese, turco, ucraino, vietnamita
  • Alimentazione: Quattro batterie alcaline LR6/L40 (AA), quattro batterie al litio FR6/L91 (AA), quattro batterie ricaricabili Ni-MH EN-MH2 (acquistabili separatamente), adattatore CA EH-67 (acquistabile separatamente)
  • Durata della batteria1: Circa 370 scatti con batterie alcaline, circa 960 scatti con batterie al litio, circa 600 scatti con batterie EN-MH2
  • Durata effettva della batteria per registrazione video2: Circa 2 ore e 5 min con batterie alcaline, circa 5 ore e 40 min con batterie al litio, circa 3 ore e 40 min con batterie EN-MH2
  • Attacco per treppiedi: 1/4 (ISO 1222)
  • Dimensioni (L x A x P): Circa 111,1 x 76,3 x 83,3 mm (sporgenze escluse)
  • Peso: Circa 430 g (batterie e card di memoria incluse)
  • Ambiente operativo – Temperatura: 0 °C – 40 °C
  • Ambiente operativo -Umidità: 85% o meno (senza condensa)
  • Accessori in dotazione: 4 batterie alcaline (AA) LR6/L403, tappo dell’obiettivo LC-CP25 (con cavo), cavo USB UC-E16, cinghia della fotocamera


Nikon Coolpix L340 – Recensione ultima modifica: da Staff FotocameraTop

Ti potrebbero Interessare anche:

Staff FotocameraTop
Esperti da anni nel settore della Fotografia e della Tecnologia in generale, abbiamo deciso di pubblicare recensioni dettagliate su tutti i modelli di fotocamere in commercio con Test, voti e Classifiche, aiutando gli utenti ad effettuare acquisti più consapevoli e al Miglior Prezzo Online.

Lascia un Commento

Diventa il primo a commentare

Notificami
avatar
wpDiscuz