Qual è la Migliore Fotocamera Mirrorless per le tue esigenze? Troppi modelli e non sai Quale Fotocamera Mirrorless Comprare?

In questa pagina troverete la nostra selezione con tutte le Migliori Fotocamere Mirrorless di quest’anno.

La nostra classifica sarà costantemente aggiornata con tutte le Fotocamere Mirrorless Consigliate che abbiamo recensito per voi, prendendo in considerazione le caratteristiche principali e la fasce di prezzo.

Le Migliori Offerte di OGGI su Amazon

Migliori in Classifica

Le Migliori Fotocamere Mirrorless - Classifica


. Panasonic DMC-GX8H Lumix G

La Migliore Fotocamera Mirrorless per Professionisti

Panasonic DMC-GX8H Lumix G

Qualità Immagine9.1
Qualità Video8.9
Maneggevolezza8.7
Velocità di Scatto9.3
Dimensione Schermo8.5
Voto Totale 8.9

La Panasonic DMC-GX8H Lumix G sembra essere una macchina perfetta per i professionisti, grazie al corpo resistente dove sono disposti numerosi controlli personalizzabili. È dotata sia di un display touch e orientabile che di un mirino elettronico LVF, così da andare incontro alle diverse necessità. La sua doppia stabilizzazione Dual I.S., innovativa e performante, risulta essere un grande sostegno in diverse situazioni. Possiede inoltre un'ampia compatibilità con diversi modelli di obiettivi presenti nel parco ottiche della Panasonic, che darà la possibilità di scegliere l'attrezzatura più adatta ai propri gusti fotografici. La resa delle immagini è molto buona, con un'ottima gestione del rumore, specialmente nel formato RAW, caratteristiche che vengono replicate nei video, realizzabili a una risoluzione massima di 4K.


. Sony Alpha 6500

La Migliore Fotocamera Mirrorless Compatta

Sony Alpha 6500

Qualità Immagine9
Qualità Video9
Maneggevolezza8.7
Velocità di Scatto9.1
Dimensione Schermo8.5
Voto Totale 8.9

La Sony Alpha 6500 dimostra di avere diverse migliorie rispetto ai modelli precedenti, che già erano di ottima qualità e permettevano una buona resa fotografica. In questo modello abbiamo a disposizione uno schermo touch utilissimo per selezionare il punto di messa a fuoco, uno stabilizzatore a 5 assi che sarà di grande aiuto durante la realizzazione dei filmati in 4K a 30 fps e due moduli per la connessione, uno Wi-Fi e uno Bluetooth. La qualità degli scatti che vengono realizzati hanno colori vivaci e dettagli nitidi, oltre che un contrasto marcato tipico dei modelli Sony, che può essere comunque gestito attraverso i file RAW.


. Panasonic DMC-GH4 Lumix G

La Migliore Fotocamera Mirrorless per Design e Materiali

Panasonic DMC-GH4 Lumix G

Qualità Immagine8.8
Qualità Video8.8
Maneggevolezza8.5
Velocità di Scatto9.3
Dimensione Schermo8.5
Voto Totale 8.8

La Panasonic DMC-GX4 Lumix G è una delle migliori macchine attualmente disponibili sul mercato, specialmente per il design e la qualità dei materiali con cui è realizzata. Il corpo, infatti, è realizzato in lega di magnesio e ricoperto da un grip che la rende ergonomica e salda quando la si stringe in mano. Le qualità fotografiche sono assolutamente soddisfacenti, con diverse modalità di messa a fuoco con le quali si realizzano immagini dai colori molto realistici. Se a questo aggiungiamo anche la possibilità di realizzare video in 4K, quindi con un'alta percentuale di dettagli, e la presenza di un doppio mirino, la Panasonic DMC-GX4 Lumix G acquisisce un certo fascino.


. Olympus OM-D E-M5 Mark II

La Migliore Fotocamera Mirrorless con la Risoluzione più Alta

Olympus OM-D E-M5 Mark II

Qualità Immagine8.9
Qualità Video8.6
Maneggevolezza8.7
Velocità di Scatto9.3
Dimensione Schermo8.5
Voto Totale 8.8

Olympus OM-D E-M5 Mark II: sicuramente un modello fotocamera mirrorless di fascia. La Olympus OM-D EM5 Mark II punta molto sulla nitidezza dell’immagine, è infatti una delle prime mirrorless a montare uno stabilizzatore integrato di immagini su 5 assi, per poter prendere in considerazione, al momento dello scatto, qualunque movimento possibile. Se nelle foto la stabilizzazione è importante, è nei video che risulta fondamentale: la capacità di questa fotocamera di registrare video a mano libera con uno sforzo molto ridotto, e il suo alto bitrate a 77 Mbps, consentono la creazione di video di prima qualità in Full HD. Sarebbe stato interessante la possibilità di registrare in Ultra HD (il cosiddetto 4k) ma bisogna tener presente che un anno fa, quando la E-M5 Mark II è stata lanciata sul mercato, era una tecnologia ancora non diffusa. Con dimensioni e peso ridotte di oltre un terzo rispetto alle tradizionali Reflex, la portabilità di questo modello è buona, anche se ovviamente non è una fotocamera da tasca; la resistenza a polvere, schizzi e gelo la rendono da un lato utilizzabile in un gran numero di condizioni ambientali, dall’altro consente di tenere la mente libera da preoccupazioni per i piccoli imprevisti quotidiani. Lo schermo LCD touchscreen può essere inclinato e ruotato su ogni inclinazione, aumentando le capacità di scatto dell’operatore. Il lato positivo di una fotocamera digitalmente avanzata è la possibilità di vederne le funzionalità incrementate anche solo con un aggiornamento software, a patto ovviamente che l’hardware sia in grado di supportarlo: ecco che allora rispetto alla versione iniziale sono stati aggiunti il Focus Bracketing in grado di migliorare gli scatti macro, effettuando più foto con piccole variazioni nella messa a fuoco che saranno poi elaborati internamente, e il Flat Color Movie, per rendere neutri tutti i colori e semplificare l’editing video successivo; si è in attesa di ulteriori aggiornamenti del firmware, con la speranza di vedere questo Olympus ulteriormente potenziata. In una fotocamera da 16,1 Megapixel effettivi è possibile comunque ottenere una risoluzione finale da 40 Megapixel grazie alla tecnologia 40M High Res Shot, che sovrapponendo otto scatti realizzati in sequenza permette da un lato di aumentarne enormemente la risoluzione e dall’altro di ridurne quasi totalmente i difetti. Il Wi-Fi integrato consente di collegare la fotocamera a vari dispositivi come smartphone e tablet, potendo gestire in remoto non solo lo scatto, quanto la regolazione del diaframma, il tempo di esposizione e altre impostazioni, senza necessità di toccare la macchina. Il solo corpo macchina ha un prezzo che se non supera, si aggira intorno ai 1000€, un prezzo interessante per un prodotto di fascia così alta, ma comunque alto; consigliata a chi può permettersi di spendere altre diverse centinaia di euro per gli obiettivi, con la consapevolezza che avrà tra le mani un Mirrorless di prim’ordine.


. Sony Alpha 5100L

La Migliore Fotocamera Mirrorless per Principianti

Sony Alpha 5100L

Qualità Immagine7.8
Qualità Video7.7
Maneggevolezza9
Velocità di Scatto9.1
Dimensione Schermo8.5
Voto Totale 8.4

Sony Alpha 5100L: nello sviluppo delle fotocamere Mirrorless, questa Sony Alpha 5100L rappresenta un prodotto sicuramente ben riuscito, adatto soprattutto ai chi è alle prime armi nel mondo della fotografia digitale, in cui un uso intelligente della tecnologia, ha sviluppato una valida alternativa alle classiche Reflex. La presenza di un processore BIONZ X™ al suo interno, assicura un’ottima riproduzione dei dettagli con un aspetto naturale, andando a ridurre il rumore a zone secondo algoritmi molto avanzati, mentre una tecnologia sviluppata per la riduzione della diffrazione porta significativi miglioramenti all’uso di qualunque obiettivo. Lo stesso processore dà prova della sua validità quando si parla dell’Autofocus ibrido veloce, fiore all’occhiello di questa fotocamera: rilevamento di fase a 179 punti, che copre un’area molto ampia, assicurando una messa a fuoco in solo 0,07s. Se da un lato probabilmente non si tratta del valore più basso di questa categoria, unito al tracking dei soggetti in movimento, l’utilizzo durante lo scatto continuo a 6fps, la possibilità di regolarne durata e velocità e la capacità di riconoscere gli occhi e mantenere il focus su questi ultimi, è abbastanza da rendere la Alpha 5100L adatta ad ogni contesto e decisamente versatile.
La stessa versatilità della fotocamera si manifesta splendidamente anche con la presenza di un pulsante fisico dedicato alla registrazione video in FullHD, evitando di costringere l’operatore a lunghe selezioni tra i vari menù e grazie al display ampio 3 pollici, che rimane negli standard di categoria ma ha la possibilità di essere ruotato verticalmente di 180 gradi, permettendo di scattare da qualsiasi angolazione. Per questa Sony, come per altri prodotti, è stata prevista una certa dose di interazione con altri dispositivi, che ad essere sinceri delude un po’ per la limitatezza di quanto fattibile in remoto; il chip NFC consente ad alcuni smartphone che presentano questa stessa tecnologia di essere accoppiati alla fotocamera con il solo avvicinamento. Un difetto lo troviamo probabilmente nel flash, integrato a scomparsa, il cui supporto sembra essere decisamente fragile. Il prezzo è ben al di sotto dei 500€ e spesso è possibile averla con un obiettivo già compreso (ma non aspettiamoci specifiche di prim’ordine), particolare non da poco nel mondo degli obiettivi intercambiabili in cui spesso a fronte di un corpo macchina dal prezzo contenuto ci si trova davanti prezzi decisamente diversi per gli obiettivi.


. Sony Alpha 6000L

La Migliore Fotocamera Mirrorless Qualità / Prezzo

Sony Alpha 6000L

Qualità Immagine8.3
Qualità Video7.8
Maneggevolezza8.9
Velocità di Scatto9.1
Dimensione Schermo8.5
Voto Totale 8.5

Sony Alpha 6000L: ciò che colpisce immediatamente di questa Mirrorless della Sony è il sensore di immagine APS-C da 24,3 megapixel effettivi; anche se bisogna fare attenzione alla trappola di considerare il mero numero di megapixel come qualcosa di fondamentale, il segmento e la tecnologia utilizzata ne assicurano un reale utilizzo pratico; questo sensore, con dimensioni simili a quelle di una reflex tradizionale, ha un’elevata sensibilità agli ambienti con scarsa illuminazione e si adopera automaticamente per ridurre i disturbi su tutte le sensibilità, da ISO 100 a ISO 25600. Il processore di immagini è il BIONZ X™, utilizzato su diversi prodotti della stessa casa produttrice sempre con ottimi risultati, data la grande velocità di elaborazione e, di conseguenza, capacità di trasferire texture e dettagli con le stesse caratteristiche della visione a occhio nudo. Punto di forza di questa fotocamera mirrorless è sicuramente la tecnologia Autofocus, che sfrutta un sistema ibrido e molto veloce per una serie vasta di applicazioni: si parla di un Autofocus con 179 punti massimi, oltre a quello tradizionale di 25 punti, in grado di coprire la quasi totalità dello schermo e dell’immagine, in grado di catturare i movimenti e riconoscere le dimensioni del soggetto e utilizzato sia nei video che nelle foto; se nelle foto consente di avere il controllo pieno della situazione, e nei video di mantenere il focus su quanto ci interessi, questo sistema avanzato è utilizzato anche con la funzione scatto continuo, in cui con una velocità di 11fps permette di avere una serie di scatti a fuoco, tra cui poi scegliere quello perfetto. Il funzionamento pratico è fluido e intuitivo, tutto è stato disposto nel posto migliore per essere raggiunto senza distogliere lo sguardo dall’inquadratura; la presenza di alcuni pulsanti personalizzabili rendono la 6000L molto versatile ed adattabile a chiunque. Lo schermo LCD da 3 pollici permette un ampio angolo di rotazione, anche se la visualizzazione non è delle migliori, nonostante i 921.600 punti, mentre il mirino OLED Tru-Finder™ ad alta risoluzione copre la totalità dell’inquadratura; il sistema ottico vede la presenza di quattro lenti asferiche, fornendo un angolo di visione di circa 33° e buoni dettagli per tutta l’estensione di quanto inquadrato. La possibilità di connettere alla fotocamera dispositivi quali smartphone o tablet tramite Wi-Fi o chip NFC è molto comoda, anche se l’utilizzo pratico è limitato solo ad alcune funzioni. Il prezzo è di circa 600€, che comprende corpo macchina e un obiettivo base, sicuramente appetibile per chi sta valutando l’acquisto di una mirrorless di fascia medio-alta con ottime prestazioni ma senza la pretesa di essere destinata ad un utilizzo professionale.


. Panasonic DMC-GH4 Lumix G

La Migliore Fotocamera Mirrorless per girare Video in 4K

Panasonic DMC-GH4 Lumix G

Qualità Immagine8.8
Qualità Video8.8
Maneggevolezza8.5
Velocità di Scatto9.3
Dimensione Schermo8.5
Voto Totale 8.8

Panasonic DMC-GH4 Lumix G: La Panasonic Lumix DMC-GH4 è una fotocamera Mirrorless che colpisce immediatamente per il design, innovativo e dalle forme tutt’altro che classiche che colpisce notevolmente anche per la robustezza percepita; la percezione è però reale, dato che la struttura di base prevede un telaio in lega di magnesio molto resistente e. La presenza di selettori, giunzioni e pulsanti sigillati la rendono a prova di schizzi e polvere, con la dovuta precisazione che ciò è ben diverso dall’essere una macchina impermeabile. Sia nella parte superiore che su quella inferiore della fotocamera i pulsanti sono disposti in maniera intelligente, per essere raggiunti senza movimenti eccessivi della mano dalla posizione di puntamento; tre pulsanti dedicati alla compensazione dell’esposizione, alla regolazione del bilanciamento e all’impostazione ISO permettono di avere tutto sotto controllo senza necessità di utilizzare i menù interni. Con un sensore digitale Live MOS da 16,05 Megapixel non presenta sorprese sotto questo aspetto mentre il mirino posteriore a 2.359.000pixel e il monitor da 1.040.000pixel con tecnologia OLED hanno prestazioni eccezionali. La presenza di un processore di immagini quad core, il Venus Engine, migliora la sensibilità a livelli ragguardevoli, con valore di punta di 25.600; un pulsante apposito per la registrazione permette la creazione di video a risoluzioni 4k o 2k in MOV/Mp4, ben oltre gli standard di categoria, funzione particolarmente apprezzata da chi ha un uso variegato di una fotocamera. Molto interessanti il Focus Picking e il Comando luci ed ombre; il primo permette di visualizzare dettagliata della zona di massima messa a fuoco monitorando il soggetto sul Live View, con la possibilità di usare a tal proposito anche smartphone o tablet; il secondo, invece, permette la regolazione separata di luci e ombre con 3 modelli predefiniti e la possibilità di personalizzazione. Il sistema di Autofocus a contrasto avanzato vede l’utilizzo della tecnologia DFD che va a ridurre i tempi di messa a fuoco a 0,07s, con risultati migliori all’aumentare della lunghezza focale. É facile notare come, in un mercato che presenta prodotti sempre più autonomi e indipendenti dall’operatore, Panasonic si stia direzionando verso soluzioni che lo facilitano nella scelta, senza sostituirsi a lui. Con un costo di oltre 1000€ per il solo costo macchina è chiaro che la qualità va pagata. Sicuramente alla portata di pochi considerando le spese per gli obiettivi, ma non si tratta di una fotocamera per l’amatore e a tratti neanche per il semiprofessionista.


. Panasonic DMC-GX8H Lumix G

La Migliore Fotocamera Mirrorless con Doppia Stabilizzazione

Panasonic DMC-GX8H Lumix G

Qualità Immagine9.1
Qualità Video8.9
Maneggevolezza8.7
Velocità di Scatto9.3
Dimensione Schermo8.5
Voto Totale 8.9

Panasonic Lumix DMC-GX8H: la Panasonic Lumix DMC-GX8H è una fotocamera mirrorless che offre una qualità delle immagini decisamente elevata, potendo contare su un sensore MOS Digital Live da ben 20.3 Megapixel, che consente tra l’altro la registrazione delle immagini a sensibilità ISO 25600 e un’eccezionale riduzione del rumore, anche grazie alla combinazione con il Venus Engine. Uno dei suoi pregi maggiori, riguarda proprio la stabilizzazione dell’immagine, infatti la Panasonic DMC-GX8H Lumix si avvale del DUAL I.S. che si occupa di far collaborare lo stabilizzatore del corpo macchina con quello dell’obiettivo, in modo da avere dei risultati eccezionali. La fotocamera mirrorless Panasonic Lumix GX8H supporta inoltre la registrazione video in Ultra HD (4K) ma ciò che stupisce maggiormente, è la possibilità, con l’utilizzo della modalità 4K PHOTO, di estrapolare un singolo fotogramma da un video, ottenendo di fatto una foto in risoluzione Ultra HD, da salvare come immagine in 8 Megapixel, con la funzione 4K Burst S/S. Le altre due funzioni disponibili, la 4K Burst e la 4K Pre-Burst consentono, l’una di effettuare una serie di scatti da 8 Megapixel in rapida sequenza non appena viene premuto il pulsante dell’otturatore, l’altra di registrare una sequenza video che va da un secondo prima a un secondo dopo la pressione dell’otturatore. Queste peculiarità, sfruttate assieme, consentono di poter effettuare tra le altre cose una messa a fuoco a posteriori, che sfrutta la grossa capacità di immagazzinamento dati del sensore e del processore per scattare e scegliere successivamente come salvare una foto. Il mirino elettronico poi è inclinabile e offre una risoluzione di 2.360.000 punti con un ingrandimento pari a 0,77x, paragonabile a una fotocamera da 35 mm, mentre il monitor posteriore, completamente orientabile, garantisce la possibilità di trovare prospettive sempre nuove; il controllo touch permette la messa a fuoco immediata del soggetto semplicemente toccando l’elemento sullo schermo, con addirittura la possibilità di rilasciare l’otturatore. Questa GX8H è destinata sicuramente a un target di fascia alta per quanto riguarda gli amatori, con i suoi 1500€ per avere il corpo macchina e un obiettivo base, o di fascia media per i professionisti. Il prezzo è in linea con quanto offerto, forse leggermente superiore, ma a certi livelli si sa, si paga anche il marchio.


Scopri le Nostre Classifiche


Dai un'occhiata anche alle altre Classifiche che abbiamo preparato per te. Se in questa pagina non hai trovato quello cercavi, allora potresti aver sbagliato prodotto. A tal proposito, qui sotto trovi tutte le altre nostre Classifiche Aggiornate che riguardano altre tipologie di prodotto.


Sei ancora indeciso su Quale Fotocamera Mirrorless Scegliere?

Se hai ancora dei dubbi su quale fotocamera mirrorless comprare, lascia pure un commento qui sotto, un membro del nostro Staff ti risponderà al più presto aiutandoti a scegliere la migliore mirrorless per le tue esigenze.

La Migliore Fotocamera Mirrorless – Classifica 2017 ultima modifica: da Staff FotocameraTop

Lascia un Commento

17 Commenti in "La Migliore Fotocamera Mirrorless – Classifica 2017"

Notificami
avatar
Ordina per:   i più recenti | i più vecchi | i più votati
Lorenza

Ciao, ho bisogno di un consiglio sull’acquisto di una mirrorless. In particolare sono indecisa tra due modelli: la Panasonic DMC-GF7K Lumix e la Canon EOS M10. Ho già una reflex Canon EOS e, poiché l’utilizzo che ne faccio è amatoriale, vorrei una fotocamera di buona qualità, anche in notturna, ma soprattutto compatta.
Grazie!!!

Staff FotocameraTop

Ciao Lorenza, ti consigliamo di provare a fare qualche scatto con la Panasonic DMC-GF7K che è leggermente migliore rispetto alla Canon EOS M10, sopratutto per quanto riguarda la qualità fotografica finale. Se però vuoi poter contare sul parco macchina che già possiede, forse ti conviene valutare una mirrorless della stessa casa, come ad esempio la Canon EOS M3.

Lorenza

Chiarissimi…grazie!!!

Cristina

Buongiorno, correi comperare una fotocamera economica compatta ma “interessante” e da un po’ sto pensando ad una mirrorless. Mi affascinano molto i modelli panasonic (ho avuto delle compatte Lumix e me ne sono un po’ innamorata) ma sono indecisa perché non ho capito se modelli economici tipo DMC – GX 800 (o il precedente G7) siaMi piacerebbe avre un consiglio. Grazie.

Staff FotocameraTop

Ciao Cristina, tra i modelli che abbiamo recensito, ti consigliamo di valutare la Panasonic DMC-GX8H Lumix G e la Panasonic DMC-GH4 Lumix G che sapranno sicuramente regalarti molte soddisfazioni.

Simone

Salve,sono possessore di canon 6d e vorrei passare a mirrorless. Quale consiglio?

Staff FotocameraTop

Ciao Simone, se vuoi rimanere nel campo della fotografia professionale, una delle migliori mirrorless per professionisti è sicuramente la Panasonic DMC-GX8H Lumix G, che può contare su diversi modelli di obiettivi del parco ottiche Panasonic. Se invece vorresti rimanere in campo Canon, ti consigliamo di valutare la Canon EOS M3, di cui presto pubblicheremo una recensione approfondita e che vanta un modulo Wi-Fi con NFC e un sensore da 24 Mpx.

Maurizio

Parto da un corredo completo Olympus E3 ed E30 con i suoi Zuiko, e vorrei passare gradualmente a mirrorless. Ho letto le recensioni di Olympus OMD EM1 mark II e sarei tentato di fare l’acquisto, anche per usare almeno per ora, con l’adattatore Oly i miei obiettivi. L’utilizzo è per foto sportive che richiedono velocità e sicura tropicalizzazione. Che cosa ne pensate? Alternative?

Staff FotocameraTop

Ciao Maurizio, possiamo dirti semplicemente che hai fatto un’ottima scelta. La Olympus OM-D E-M1 Mark II è perfetta sia per lo sport che per la street photography. Visto che stai facendo un passaggio graduale verso le mirrorless, continuare a utilizzare i vecchi obiettivi è una saggia decisione che ti garantisce di metterti alla prova senza troppo impegno economico. Man mano che crescerai in questa professione potrai quindi iniziare a selezionare altri obiettivi che possano permetterti fare il salto verso il mondo reflex, piuttosto che rimanere in questo se riesce a darti ciò di cui hai bisogno. Con i soldi risparmiati dall’acquisto di nuovi obiettivi, potresti comprare batterie aggiuntive per la Olympus, visto che il suo difetto più grande è il limite di 350 scatti a carica.

Jeanine

Salve. Potresti consigliarmi di qualè mirrorless migliore per un fashionblog? Sopratutto che scatta benissimo di notte. Grazie

Staff FotocameraTop

Ciao Jeanine, per la tua richiesta ti consigliamo di provare due macchine, con differenti prezzi: la Sony Alpha 6500 e la Sony Alpha 6000L, entrambe con una buona resa ad alti ISO e dotate di Wi-Fi per condividere velocemente gli scatti realizzati.

Pietro Bonanno

Salve, io ho un grandissimo dubbio tra la Sony a6000 e la Panasonic Lumix G7. Perché da un lato la prima sembra avere un sensore migliore e quindi, magari, una qualità fotografica migliore ma non ha uscita per Mic esterno e schermo orientabile a 180°. L’altra ha queste features ma un sensore decisamente inferiore. Sarebbe la mia prima fotocamera quindi non ho grosse esigenze ma avevo optato per le mirrorless proprio per comodità di utilizzo e possibilità di fare bei video, quindi davvero non so. Mi sa che potrebbe semplicemente essere una mera scelta personale a fronte di due ottime fotocamere. Voi che ne dite?

Staff FotocameraTop

Ciao Pietro, secondo la nostra valutazione, la Sony Alpha 6000 possiede qualcosa in più rispetto alla Panasonic Lumix G7. Il consiglio che vogliamo darti è quello di valutare attentamente che tipo di video vuoi realizzare. Se per te è importante inquadrarti e registrare l’audio, allora prendi pure la Panasonic. Se invece vuoi semplicemente registrare per poi realizzare dei filmati accattivanti, allora valuta la Sony Alpha 6000.

Ines

Non ho ancora deciso,non so che macro comprare con le Mirrorless.

Staff FotocameraTop

Ciao Ines, per poterti rispondere in maniera completa, abbiamo bisogno di sapere che modello di mirrorless hai acquistato. Detto questo, gli obiettivi, esattamente come il corpo macchina, sono una scelta altamente modulata sullo stile fotografico che ognuno possiede. Il miglior consiglio che possiamo darti e di andare a provarne alcuni in un centro fotografico specializzato dove saranno ben felici di farti testare i diversi obiettivi macro in loro possesso. Potrai così effettuare alcuni scatti di prova e vedere qual’è il migliore obiettivo per le tue esigenze.

Luca

Mi piacerebbe avere qualche commento sui modelli mirrorless della Canon M10 – M3 – M5
e magari inserire termini di paragone con i diretti concorrenti Sony Alpha 5000L – 5100L – 6000L

Staff FotocameraTop

Ciao Luca, ti ringraziamo per il commento e considera che non appena avremo modo di fare qualche test più approfondito e qualche confronto diretto con altri modelli che abbiamo recensito, amplieremo la nostra classifica anche con altri modelli, tra cui le mirrorless Canon 😉

wpDiscuz