Migliore Fotocamera CompattaQual è la Migliore Fotocamera Compatta per le tue esigenze? Troppi modelli e non sai Quale Fotocamera Compatta Comprare?

In questa pagina troverete la nostra selezione con tutte le Migliori Fotocamere Compatte Digitali di quest’anno. La nostra classifica sarà costantemente aggiornata con tutte le Fotocamere Compatte Consigliate che abbiamo recensito per voi, prendendo in considerazione gli elementi più importanti come la qualità dell’immagine, la qualità dei materiali, le funzionalità e soprattutto il rapporto qualità / prezzo.

Per ogni modello di fotocamera compatta, troverete dei comodi bottoni che vi reindirizzeranno direttamente al Prezzo Più Basso su Amazon ed Ebay.

Inoltre troverete anche il link per andare direttamente alle nostre recensioni dettagliate con foto, video e Opinioni degli utenti.

Per chi fosse interessato, consigliamo di leggere anche le nostre Guide Utili su Come Usare una Fotocamera Compatta e Come Scegliere una Fotocamera Digitale.

 

Le Migliori Fotocamere Compatte

Le Migliori

Le Migliori Fotocamere Compatte Entry Level – Classifica

 

La Migliore Fotocamera Compatta Entry Level Economica

Sony DSC-W830

Sony DSC-W830


Sony DSC-W830: fotocamera compatta, la DSC-W830 rispecchia in pieno ciò che il termine lascia sottinteso: forme curate, sottili, e dimensioni ridotte fanno di questo prodotto uno dei più comodi da trasportare. Ma la particolarità della Sony DSC-W830 è di avere delle caratteristiche tecniche decisamente interessanti per il basso prezzo a cui viene venduta, tanto che abbiamo deciso di classificarla come la migliore fotocamera compatta economica. Il comparto ottico è fatto da lenti Carl Zeiss con zoom ottico a 8x, mentre il sensore è da 20,1 Megapixel. La quasi totale assenza di controlli manuali è dovuta alla presenza di una serie di sensori che si occupano della regolazione automatica delle impostazioni in base alle condizioni ambientali; lo stesso range di scelta per l’ISO non è molto ampio, andando da 80 a 3200, ma difficilmente questo risulterà un problema, dati gli automatismi di cui appena accennato. La presenza dello SteadyShot ottico risulta molto utile, in quanto si occupa di ridurre gli effetti delle vibrazioni spostando gli elementi dell’obiettivo quanto basta per compensarle, in modo da avere, sia nelle foto che nei video, delle immagini che siano il più nitide possibile, comprese le foto panoramiche, in cui la stabilità della fotocamera e la capacità di muoverla in maniera uniforme, sono fondamentali per ottenere un buon risultato. La particolarità della funzione “Ritocchi Estetici” invece, che si sta pian piano diffondendo nel settore della fotografia, è comunque un punto a favore di questa Sony DSC-W830, che sicuramente non annovera tra i suoi utilizzatori fotografi professionisti; d’altro canto una fotocamera compatta che fa della regolazione intelligente automatica, uno dei suoi punti di forza, poco si sposa con la creatività di un fotografo di medio o alto livello. Come abbiamo scritto precedentemente, la Sony DSC-W830 viene venduta ad un prezzo veramente competitivo per le prestazioni che offre. Rappresenta dunque la fotocamera compatta punta e scatta ideale per chi non vuole spendere molti soldi e per chi cerca una soluzione che sia il più semplice possibile da utilizzare, infatti la Sony DSC-W830 ha un’ottima capacità di autoregolarsi per ottenere delle buone fotografie.

>> Leggi la nostra Recensione sulla Sony DSC-W830 Cyber-shot

 

La Migliore Compatta Entry-Level Qualità / Prezzo – Canon

Canon SX610 HS PowerShot

Canon SX610 HS


Canon SX610 HS PowerShot: questa piccola di casa Canon è stata pensata e progettata per il mercato entry level con un design minimale, per cercare di consentirne un uso quanto più intuitivo possibile. Il sensore CMOS di tipo 1/2.3 retroilluminato offre una risoluzione effettiva di 20.2 Megapixel, supportati da uno zoom ottico 18x che possono diventare 36x con l’aiuto dello ZoomPlus, mantenendo comunque una buona qualità dell’immagine e dei dettagli. Il gruppo ottico è formato da 11 elementi in 8 gruppi, tra cui 1 obiettivo UD, 1 elemento asferico UA fronte/retro e 1 lente asferica fronte/retro, mentre per quanto riguarda la riduzione delle vibrazioni e del movimento, è presente uno stabilizzatore di immagini a 4 assi. La messa a fuoco consente il rilevamento automatico dei volti e un autofocus nella zona centrale, di cui si possono variare le dimensioni, a patto di avere una distanza minima di 5cm. La sensibilità arriva fino ad ISO 3200, valore certo non elevato ma probabilmente sufficiente per chi si approccia alla fotografia, che apprezzerà sicuramente in maniera notevole lo schermo da 3 pollici a 922.000 punti, di tipo LCD TFT con una copertura che raggiunge quasi il 100% di quanto viene inquadrato. La personalizzazione è possibile grazie a un gran numero di modalità preimpostate che unite a una serie di alcuni effetti fotografici permettono di ottenere un effetto ”post produzione” all’origine, per venire incontro a chi non ha le competenze di usare programmi molto più complicati. I file possono essere salvati solo in Jpeg, scelta dettata probabilmente dal target di riferimento, mentre i video, che è possibile registrare semplicemente premendo un pulsante dedicato, verranno creati in mp4; molto comoda la possibilità di stampare direttamente tramite la fotocamera, anche se limitatamente ad alcune stampanti, mentre negli altri casi sarà necessario passare tramite un pc o uno smartphone tramite chip NFC o Wi-Fi, entrambi supportati da questa Canon. La batteria agli ioni di litio consente circa 270 scatti in modalità normale e 400 in modalità Eco, o 300 minuti di riproduzione; la memorizzazione di foto e video prevede l’utilizzo di una scheda di memoria di tipo SD, SDHC o SDXC. Il prezzo rimane leggermente al di sopra dei 150€, alla portata quindi di chiunque sia in procinto di acquistare una fotocamera e cerca buone prestazioni a un prezzo ragionevole.

>> Leggi la nostra Recensione sulla Canon SX610 HS PowerShot

 

La Migliore Compatta Entry-Level Qualità / Prezzo – Nikon

Nikon Coolpix S7000

Nikon Coolpix S7000


Nikon Coolpix S7000: la Nikon Coolpix S7000 HS è una fotocamera compatta entry level che, nonostante sia dedicata a chi si è avvicinato da poco al mondo della fotografia digitale, promette delle buone performance. Il design è moderno, e la struttura consente una buona portabilità unita a pochi, comodi comandi. Con 16 Megapixel effettivi, gestiti da un sensore CMOS da 1/2,3 pollici, uno schema ottico con 12 elementi e 10 gruppi e un otturatore meccanico, questa Nikon garantisce ottimi risultati, anche grazie a un obiettivo Nikkom con zoom ottico 20x; se poi consideriamo la possibilità di portare lo zoom a 40x con il Dynamic Fine Zoom, stiamo prendendo in mano una macchina decisamente versatile. Pensata per un fotoamatore, che probabilmente vorrà condividere i suoi primi lavori sul web, presenta sia la tecnologia NFC che il Wi-Fi (con un pulsante dedicato per l’invio automatico), in modo da inviare gli scatti allo smartphone senza passare per il pc. Per ovviare alla mancanza di mano ferma, o alle difficoltà di gestione della fotocamera, è stato introdotto un sistema di riduzione delle vibrazioni a 4 assi, che è in grado di ridurre l’effetto mosso anche con lo zoom portato al massimo. I filmati possono essere registrati in formato FullHD e tramite un pulsante dedicato, evitando quindi il noioso scorrere tra i menù per cercare le impostazioni specifiche; è possibile inoltre effettuare dei tagli direttamente sulla fotocamera durante la riproduzione del filmato. Lo schermo LCD TFT ha un’ampiezza di 3 pollici e 460.000 punto, è supportato dalla tecnologia Clear Color, la possibilità di regolare la luminosità a 5 livelli differenti e dalla presenza di un rivestimento antiriflesso, in modo da ottenere una buona visibilità delle immagini in qualunque condizione di luminosità, anche con l’esposizione diretta alla luce del sole. La ricarica della batteria avviene tramite connettore USB, in grado di ridurre i tempi di attesa per una carica completa, dando anche la possibilità di scattare foto anche durante la ricarica, mentre la messa a fuoco è possibile sia manuale che automatica, garantendo comunque all’operatore un buon margine di autonomia, con una distanza minima di 30cm. Nell’ottica di fornire a chi acquista questa Coolpix S7000 qualcosa di più oltre un semplice prodotto, Nikok dà la possibilità di accedere ad un servizio cloud proprietario, il NIKON IMAGE SPACE con 20 Gb di disponibilità gratuita. Il prezzo è di quasi 200€, comunque non esagerato per il prodotto di cui si sta parlando, ma per una fotocamera realmente entry level probabilmente sarebbe bene tenersi intorno ai 150€.

>> Leggi la nostra Recensione sulla Nikon Coolpix S7000

 

La Migliore Compatta Entry Level Tascabile

Canon IXUS 275 HS

Canon IXUS 275 HS


Canon IXUS 275 HS: questa fotocamera Canon, dedicata ad un approccio entry level con la fotografia, ha un design moderno, con linee morbide e uno spessore decisamente ridotto, che però limita lo zoom ottico a soli 12x mentre quello ZoomPlus a 24x. Il sensore CMOS è da 20.2 Megapixel effettivi e lavora in combinazione con un processore di immagini DIGIC, già rodato in questi tipi di prodotti. Con una sorta di specializzazione nelle immagini ampie, grazie ad un obiettivo supergrandangolare, usa l’Intelligent IS con 4 assi per ridurre i movimenti e stabilizzare l’immagine. L’obiettivo ha una lunghezza focale di 4,5 – 54,0 mm, equivalente a 25 – 300mm nel formato 35 mm, e prevede una struttura a 9 elementi in 7 gruppi. La presenza del Wi-Fi e del chip NFC, oramai molto diffusi in questi modelli di fotocamera, assicurano una buon approccio alla condivisione degli scatti, l’app dedicata Canon Camera Connect consente di utilizzare lo smartphone quasi come un telecomando della fotocamera, mentre il software Image Sync dà la possibilità di creare backup di foto sia fisicamente sul proprio pc, che sul cloud. La presenza di un pulsante AutoZoom fa in modo che questa compatta Canon cerchi in automatico ciò che potrebbe essere il soggetto dello scatto ed effettui uno zoom mirato; la messa a fuoco prevede il riconoscimento facciale a 9 punti e l’autofocus centrale, di cui si può variare la dimensione dell’area considerata. Il monitor retrostante, un LCD TFT da 3 pollici ha 461.000 punti, sotto la media di categoria, ma offre comunque una buona visibilità in diverse condizioni di luce, anche per la possibilità di poterne regolare la luminosità in 5 diversi livelli. Tante modalità di scatto e tanti effetti fotografici permettono di decidere subito una serie di caratteristiche della futura foto, riducendo al minimo la necessità di post produzione, processo spesso ostico ai professionisti, e del tutto estraneo ai principianti. Interessante la funzione Scatto Continuo, con circa 7 scatti al secondo da 5 Megapixel in modalità superveloce, fino al riempimento della scheda, per poter effettuare fotografie in tranquillità e scegliere in un secondo momento quale utilizzare, mentre la registrazione video è in FullHD in formato mp4. Il prezzo di questa IXUS 275 HS è di circa 130€ attestandosi, con un prezzo così basso, come una delle migliori opzioni per chi si sta approcciando alla fotografia, con buone prestazioni che non necessitano una spesa importante. Sicuramente consigliata a chiunque abbia un budget ridotto ma vuole concedersi una fotocamera di qualità.

>> Leggi la nostra Recensione sulla Canon IXUS 275 HS

 

La Migliore Smart Camera Qualità / Prezzo

Samsung WB350F Smart Camera

Samsung WB350F


Samsung WB350F Smart Camera: Samsung WB350F è una compatta entry level, più precisamente una Smart Camera, caratterizzata da buone prestazioni ma forme non molto ridotte, a scapito dunque della trasportabilità; il design è retrò e la struttura è rivestita in similpelle, come le fotocamere in uso alcuni decenni fa. Il sensore è un CMOS BSI 1/2,3 da 16,3 Megapixel effettivi retroilluminato che, richiedendo meno luce dei sensori tradizionali, permette di ottenere foto nitide anche in condizioni di scarsa luminosità ambientale e senza utilizzare il flash; una funzione specifica poi, lo Scatto Luce Fioca consente con un unica azione, di scattare 3 fotografie che verranno poi automaticamente sovrapposte per migliorare la qualità del risultato in condizioni di bassa luminosità. Samsung ha sviluppato, per questo ed altri prodotti, una serie di modalità speciali oltre allo Scatto Luce Fioca, cui corrispondono impostazioni specifiche che consentono di migliorare i volti, arricchire i colori, immortalare un’azione in movimento ed avere una traccia di luce. Questa fotocamera può sfruttare lenti con una lunghezza focale di 4,1 – 86,1 mm, equivalente a 23 – 483 mm in formato da 35 mm, e uno zoom ottico fino a 21x. Lo schermo è di tipo LCD TFT da 3 pollici, standard di riferimento in questa fascia di fotocamere che può essere utilizzato per quasi tutto, grazie all’interfaccia touch ibrida. La registrazione video avviene in FullHD a 30 fotogrammi al secondo in formato H.264, che consente una registrazione più prolungata; è presente un pulsante dedicato, particolare abbastanza diffuso sia sulle entry level che sulle professionali per rendere più comoda la selezione. Due app installabili sul proprio smartphone migliorano notevolmente l’esperienza utente di questa fotocamera già molto completa: la Samsung Smart Camera, compatibile sia con iOS che Android, consente di utilizzare le varie modalità e selezionare alcune altre funzioni direttamente dallo smartphone, mentre la Home Monitor consente di trasformare la WB350F in una videocamera che si attiva con i movimenti o il suono e lo comunica allo smartphone, rendendola una vera e propria telecamera di sicurezza e, perché no, un baby monitor. Particolare attenzione è stata data all’aspetto social di questo prodotto, con la funzione Group Share che consente, sotto rete Wi-Fi, di pubblicare gli scatti effettuati direttamente sui social, o di inviarli tramite una mail, senza passare per un pc o uno smartphone. La semplicità di utilizzo, unita alla spiccata vena social di questo prodotto, rende la Samsung WB350F la fotocamera compatta ideale per i giovani.

>> Leggi la nostra Recensione sulla Samsung WB350F

 

La Fotocamera Compatta Entry Level con lo Zoom Più Potente – Sony

Sony DSC-HX60

Sony DSC-HX60


Sony DSC-HX60: Questa fotocamera Sony ha tutte le carte in regola per essere considerata un’ottima fotocamera per un uso amatoriale: il sensore CMOS Exmor R™ retroilluminato da 20,4 megapixel è affiancato dal processore di immagini BIONZ X e dall’Obiettivo Sony G, utilizzati anche su prodotti di fascia più alta, che garantiscono ottimi risultati. Lo zoom ottico fino a 30x è una rarità su fotocamere di questa fascia e in accoppiata con lo stabilizzatore di immagini ottico SteadyShot che sfrutta il movimento giroscopico dell’obiettivo per compensare i movimenti e le vibrazioni degli scatti a mano libera, garantise immagini nitide e a fuoco anche a grandi distanze, come quelle che spesso si cerca di scattare in natura. I materiali sono buoni e danno una piacevole sensazione di solidità; la forma ergonomica rende la presa sicura e le forme, compatte quanto l’obiettivo rimane nel corpo macchina, la rendono trasportabile con estrema facilità anche in una tasca. Lo schermo posteriore è da 3 pollici, con tecnologia LCD, probabilmente non ai livelli del modello, ma i colori sono molto nitidi e la visibilità è buona. A differenza di altri prodotti, che sono completamente automatici, in questa DSC-HX60 è possibile avere un minimo di voce in capitolo sugli scatti, con la possibilità di controllare la quantità di luce nello scatto, e di scegliere se dare la priorità all’apertura o all’otturatore. Nonostante la presenza di un flash interno, la fotocamera ha la predisposizione per montare accessori esterni, in caso ce ne sia necessità, ampliando così le possibilità di una macchina già molto versatile. Altra caratteristica unica di questo prodotto, la possibilità di superare la registrazione in FullHD, potendo scegliere il formato AVCHD progressivo, un formato introdotto da Sony nel 2006 e realizzato appositamente per l’alta definizione; la presenza di un tasto dedicato alla registrazione video evita di doverla selezionare in modo macchinoso tra le varie impostazioni. Il Wi-Fi e un chip NFC ne assicurano il collegamento ai vari dispositivi in nostro possesso, mentre una app specifica fa in modo da poter utilizzare il nostro smartphone come telecomando per alcune funzioni della fotocamera. Il prezzo supera abbondantemente i 200€ con un rapporto qualità prezzo che rimane ottimo, ma viene da chiedersi se un principiante sia disposto a spendere questa cifra per provare cosa significa utilizzare una macchina fotografica; qualora si decidesse di fare questo acquisto sarebbe in ogni caso un ottimo investimento, dato ciò che questa fotocamera offre.

>> Leggi la nostra Recensione sulla Sony DSC-HX60

 

La Fotocamera Compatta Entry-Level con lo Zoom più Potente – Nikon

Nikon Coolpix L340

Nikon Coolpix L340


Nikon Coolpix L340: si tratta di una fotocamera compatta entry level. La Nikon Coolpix L340 non si presta soltanto ad un uso semiprofessionale, ma può dare grandi soddisfazioni anche all’utente medio appassionato di fotografia. Con 20 Megapixel e uno zoom ottico da ben 28x, che diventano 56x con l’ausilio del Dynamic Fine Zoom, è l’ideale per chi si avvicina alla mondo della fotografia. Da impostare c’è ben poco, in quanto una serie di sensori automatici si occupano di fare quasi tutto. La Nikon Coolpix L340 presenta inoltre un’ottima ergonomia grazie all’impugnatura che risulta molto comoda durante l’utilizzo della fotocamera ed inoltre la Coolpix L340 risulta anche estremamente intuitiva; di contro, le dimensioni di questa fotocamera compatta sono tutt’altro che trascurabili, rendendola decisamente poco compatta e trasportabile. Con la Nikon Coolpix L340 è inoltre possibile registrare filmati in HD e un microfono integrato permette di registrare anche l’audio con risultati più che soddisfacenti; lo schermo invece ha una dimensione media con i suoi 3 pollici e garantisce complessivamente una buona visibilità, grazie al semplice rivestimento antiriflesso. L’unica cosa che lascia un po’ perplessi sulla Nikon Coolpix L340 è la scelta di utilizzare le classiche batterie AA, forse sarebbe stata meglio l’implementazione di una batteria ricaricabile al litio. Molto interessante invece, il fatto che Nikon regali ben 20 GB di spazio su un Cloud proprietario per i possessori di questo modello ed altri, che possono risultare molto comodi sia per lo spazio di archiviazione, sia per poter avere accesso al proprio archivio in qualunque momento e da qualsiasi posizione. La Nikon Coolpix L340 è una fotocamera compatta che dotata di un ottimo rapporto qualità / prezzo, infatti offre delle prestazioni interessanti per un prezzo di vendita veramente basso. Questa compatta, rappresenta un valido strumento per avvicinarsi al mondo della fotografia digitale, senza alcuna pretesa di utilizzo professionale e senza tutte quelle particolari funzioni che rendono una fotocamera di livello più alto.

>> Leggi la nostra Recensione sulla Nikon Coolpix L340

Le Migliori

Le Migliori Fotocamere Compatte Professionali – Classifica

 

La Migliore Fotocamera Compatta Professionale

Fujifilm X100T FinePix

Fujifilm X100T FinePix


Fujifilm FinePix X100T: dal design leggermente retro’, la Fujifilm X100T FinePix presenta un comparto grafico e tecnologico di tutto rispetto che la rende una delle migliori scelte quando si tratta di fotocamere compatte professionali: un processore EXR PROCESSOR II per l’elaborazione delle immagini ad alta velocità, il sensore APS-C X-Trans CMOS II, e l’essere il primo modello compatto a prevedere la presenza di un telemetro elettronico, si sposano decisamente bene con l’obiettivo Fujinon 23 mm f/2 (equivalente a 35 mm nel formato 135). Per chi ama parlare di Megapixels mettiamo subito le cose in chiaro, con 16.3 Megapixels effettivi che, con uno schermo a cristalli liquidi (LCD) da 3.0 Pollici (per un totale di 1040 K-dot), rendono questa compatta un prodotto sicuramente valido. Il mirino ottico è predisposto con un sistema di messa a fuoco manuale molto preciso ed intuitivo da utilizzare tramite la rotazione dell’apposita ghiera per ingrandire l’area EVF, mentre le funzioni Focus Peaking e Digital Split Image™ vanno a modificare le dimensioni dell’area di messa a fuoco. La correzione della parallasse è automatica senza necessità di una seconda inquadratura e il mirino ibrido passa da ottico a elettronico e viceversa con l’azione di una leva in tempi quasi nulli; la stessa leva è utilizzata per sfruttare il telemetro. La lega di magnesio di cui è composta la parte superiore della fotocamera la rende particolarmente resistente, specialmente nella zona in cui sono posizionati i vari selettori. Ampio spazio è stata data alla personalizzazione di questo prodotto che prevede la presenza di un pulsante funzioni (FN) cui collegare le funzioni che si usano più spesso per richiamarle in tempi brevi e il menù Q prevede la possibilità di registrarvi funzioni scelte da noi. Un’ampia gamma di simulazioni pellicola fà si che la fotografia possa essere il più possibile vicina a quello che il fotografo vede nei propri occhi: la nuova simulazione Classic Chrome si aggiunge alle già esistenti Standard, Vivida, Morbida, Seppia, Monochrome (+Ye / R / G FILTER), PRO Neg.Std e PRO Neg.Hi; completano il tutto un set di otto filtri. Per rendere la fotocamera, già molto versatile, utilizzabile in quasi ogni situazione, l’otturatore elettronico prevede una velocità massima di 1/32000 di secondo, consentendo la gestione di ogni tipo di luminosità, mentre l’assenza assoluta di rumore, la rende adatta ad essere utilizzata in ambienti selvatici dove il minimo rumore potrebbe alterare la natura, così suscettibile a ogni piccolo cambiamento. La Fujifilm X100T, per molti versi legata alle macchine fotografiche di un tempo, ha però saputo restare al passo con i tempi non solo a livello puramente tecnologico, quanto per le interazioni con altri dispositivi e con i social, offrendo la possibilità di collegarsi a smartphone e tablet sia per condividere immediatamente le foto realizzate, sia per poter sfruttare questi dispositivi per scattare. Il comparto ottico vede l’utilizzo di una lente asferica a doppia superficie a elevata prestazione su cui è stato applicato un rivestimento multistrato HTC-EBC per assicurare la qualità delle immagini. Un prodotto interessante dal prezzo onesto, sicuramente non per tutti ma che può dare grandi soddisfazioni ai novizi della fotografia, a patto di una disponibilità economica superiore ai 1000€.

>> Leggi la nostra Recensione sulla Fujifilm X100T FinePix

 

La Fotocamera Compatta con la Migliore Interfaccia Utente

Panasonic Lumix DMC-LX100

Panasonic Lumix DMC-LX100


Panasonic Lumix DMC-LX100: La scelta di seguire le linee classiche sembra aver pagato bene: la nuova Panasonic Lumix DMC-LX100 ha un design semplice ed elegante che pare voler far rivivere le macchine fotografiche di un tempo. Con i suoi 12.8 Megapixels effettivi questa compatta non può certo vantarsi del primato di risoluzione della sua categoria, ma ha una serie di caratteristiche interessanti che la rendono appetibile, prima fra tutte la possibilità di registrare video in formato 4k, ad oggi una rarità in questa tipologia di prodotti. Il sensore MOS Micro 4/3” è lo stesso che Panasonic monta sulle fotocamere professionali, scelta interessante in un prodotto probabilmente destinato alla fascia media di non professionisti, ma che fa ben sperare sulla fattura del prodotto. Un selettore apposito è stato dedicato alla selezione del rapporto, in modo da passare rapidamente tra i vari rapporti d’aspetto disponibili, rendendo questa compatta in grado di adeguarsi istantaneamente a qualunque situazione. L’obiettivo è il Leica DC Vario-Summilux da 24-75mm è uno dei più ampi nelle fotocamere con un sensore di grandi dimensioni che, unito alla Gamma F1,7-2,8 per gli scatti in condizioni di scarsa luminosità, assicura una grande libertà creativa. Il mirino, che consente un ingrandimento paragonabile a 35mm, è ad alta risoluzione, con i suoi 2.764.000 pixels; per sopperire alla risoluzione sotto la media di questa fotocamera compatta, grande attenzione è stata posta nella messa a fuoco, sia manuale che automatica, come il Focus Picking, l’MF Assist, e la Pinpoint AF che consentono una messa a fuoco precisa anche di piccole porzioni dell’immagine, contribuendo a creare scatti impattanti. Per chi rimpiange i vecchi negativi, è interessante la possibilità di scattare fotografie in modalità RAW, con un livello di elaborazione minimo e una ricchezza di particolari forse paragonabile a quello delle vecchie pellicole. Come già accennato, la LX100 si ispira alle macchine fotografiche classiche, aspetto che ritroviamo in maniera evidente nei comandi analogici presenti sulla parte superiore: la ghiera per l’apertura e quella per la messa a fuoco, il selettore della velocità dell’otturatore e quello per la compensazione dell’esposizione sembrano una fedele riproduzione di quelli di qualche decennio fa, e contribuiscono a dare al fotografo una buona sensazione di comodità e di controllo sul suo operato. Con un prezzo ben al di sotto dei 1000€, questo prodotto è alla portata di tutti quelli che fanno della fotografia almeno un hobby, consapevoli che non rientra certo tra i passatempi più economici. La semplicità di utilizzo la rendono utilizzabile anche da chi si approccia a questo mondo, e la possibilità di registrare video in 4k può essere da stimolo a molti giovani. Qualche dubbio sorge nel momento in cui la si volesse usare per scopi anche solo semi-professionali, mancando di tutta una serie di caratteristiche che per un professionista sono fondamentali.

>> Leggi la nostra Recensione sulla Panasonic Lumix DMC-LX100

 

La Migliore Fotocamera Compatta per le Registrazioni Video

Sony DSC-RX100M4 Cyber-shot

Sony DSC-RX100M4


Sony DSC-RX100M4 Cyber-shot: dal design manimalista, la Sony Cyber-shot DSC-RX100 IV o DSC-RX100M4 è una vera e propria videocamera dalle prestazioni eccellenti: questa fotocamera compatta infatti, fa del comparto video un punto di forza che spicca notevolmente rispetto agli modelli, in maniera così netta da poter quasi essere considerata una videocamera che può scattare anche foto di ottima qualità. Senza particolari orpelli, né esteriormente, né interiormente, la Sony DSC-RX100M4 può vantare il primo sensore CMOS a strati da 1” con memoria annessa al mondo, che unito alla funzione supermoviola fino a 40 x, all’Obiettivo ZEISS® Vario-Sonnar® T*, uno zoom digitale fino a 11 x disponibile anche in modalità video e all’otturatore anti-distorsione ultraveloce a 1/32.000, ne fa un prodotto dalle grandi potenzialità. É proprio grazie all’otturatore che copre un’ampia gamma fotografica, tra l’altro, che è possibile scattare foto in condizioni di luce molto intensa, ottenendo risultati degni di nota. Guardando con attenzione al CMOS, se ne capiscono potenzialità che vanno oltre il semplice accesso a funzioni nuove: il chip di memoria annesso, di tipo DRAM, consente di salvare elevati volumi di dati e grazie alla struttura a strati, la velocità massima in lettura, risulta fino a cinque volte superiore rispetto ai modelli standard, caratteristiche queste che vanno ad essere utilizzate anche nell’annullamento dell’effetto Rolling Shutter. I Megapixels effettivi sono 20,1 e nonostante questo, la fotocamera supporta uno scatto continuo di 16 FPS, ideale per riprendere una scena e poi avere la possibilità di scegliere lo scatto perfetto tra i tanti disponibili. Punto di forza di questa fotocamera compatta dalle prestazioni veramente interessanti è lo schermo da 3 pollici, che ha la possibilità di essere regolato di quasi 180° verso l’alto e di circa 45° verso il basso, dando all’operatore una comodità nelle foto e nelle riprese che può risultare molto utile. Nella posizione limite, lo schermo può essere usato per dei selfie dalla qualità eccezionale. Destinata ad un uso professionale come seconda macchina, date le sue caratteristiche estremamente specialistiche nel settore della fotografia in movimento, la Sony DSC-RX100M4 Cyber-shot è un prodotto assolutamente semplice da usare che permette di ottenere degli scatti e dei filmati veramente di qualità.

>> Leggi la nostra Recensione sulla Sony DSC-RX100M4 Cyber-shot

 

La Migliore Fotocamera Compatta Qualità / Prezzo

Sony DSC-RX100 Cyber-shot

Sony DSC-RX100


Sony DSC-RX100 Cyber-shot: la moda per quanto riguarda le fotocamere compatte sembra prediligere, negli ultimi tempi, modelli con un design ispirato ai modelli di alcune decine di anni fa, sia per le forme che per i colori e i materiali. In questo la DSC-RX100 di casa Sony rispecchia in pieno quelli che erano i canoni di eleganza dell’epoca: linee pulite, minimalità e attenzione ai dettagli. Sulla carta questa compatta presenta delle caratteristiche molto interessanti, specialmente in relazione all’ottimo prezzo di vendita. La Sony DCS-RX100 è dotata infatti di un Sensore CMOS Exmor® da 1” e da 20,2 megapixel, con un Obiettivo ZEISS® Vario-Sonnar® T* F1,8 e con uno zoom ottico da 3,6 x; la possibilità di scatti con ISO 125-6400 permette di fotografare anche in notturna con una buona quantità di dettagli e il sensore di selezione automatica funziona a dovere. Il processore Bionz poi, elabora le immagini con velocità, riducendo i disturbi e fornendo dei dettagli fluidi. Molto più tradizionale il selettore di controllo integrato con un’unica ghiera per la selezione delle diverse modalità, leggermente personalizzabile, mentre su apertura, esposizione e zoom, si va ad agire direttamente sull’obiettivo. Degno di nota il display LCD da 3 pollici che fornisce immagini nitide anche sotto la luce del sole, grazie alla tecnologia WhiteMagic™ che va ad agire principalmente sul contrasto dei colori. Lo stabilizzatore ottico SteadyShot invece fa egregiamente il suo dovere e aiuta a ridurre le sfocature. La possibilità inoltre di registrare video in HD, risulta comoda in alcuni frangenti, anche se difficilmente questa caratteristica potrà avere risvolti seriamente positivi, lavorativamente parlando. La Sony DSC-RX100 è infatti stata presentata come una macchina fotografica compatta ad uso professionale che però non dispone di tutte le caratteristiche per essere la prima soluzione di un fotografo. Sicuramente la Sony Cyber-shot DSC-RX100 dispone di un ottimo rapporto qualità / prezzo se quello che si sta cercando è una fotocamera di tipo “punta e scatta”.

>> Leggi la nostra Recensione sulla Sony DSC-RX100

 

La Migliore Fotocamera Compatta Tascabile

Fujifilm XQ2

Fujifilm XQ2


Fujifilm XQ2: la Fujifilm XQ2 è probabilmente la migliore fotocamera compatta tascabile, anche se dimensioni a parte, non presenta certo grosse sorprese per quello che concerne il comparto tecnico. La Fujifilm XQ2 è infatti dotata di un display LCD da 3 pollici, autofocus evoluto, 12 Megapixels di risoluzione e lenti Fujinon. Si tratta complessivamente di una fotocamera compatta dal costo basso, nata per consentire agli amanti delle fotografie di avere a disposizione una compatta senza grosse pretese ma costruita con criterio e con buoni materiali che risultano piuttosto solidi e piacevoli al tatto. Detto questo, cerchiamo di entrare più nel dettaglio con questa Fujifilm XQ2. L’utilizzo di questa compatta è decisamente semplice, è stata progettata per ridurre al minimo l’azione dell’utente, come per l’autofocus, uno dei più veloci sul mercato, che in 0,6 secondi riesce a mettere a fuoco le immagini senza problemi; il focus multitarget seleziona automaticamente nove punti da mettere a fuoco che consentiranno poi, combinati con il software di riconoscimento dei volti, di mettere a fuoco esattamente ciò che vogliamo, senza bisogno di intervenire. L’apertura F1.8 poi è decisamente versatile e insieme a una sensibilità ISO massima di 12800, si adatta perfettamente a tutti i contesti, mentre con lo zoom ottico e la funzione macro, si riescono a fare delle foto piuttosto nitide a una distanza di soli 3 centimetri dall’obiettivo. La Essendo una fotocamera moderna, la Fujifilm XQ2 è stata pensata per la condivisione e la portabilità delle immagini, con l’implementazione di una funzione di trasferimento wireless “One Touch” verso smartphone o tablet e la possibilità di mandare le foto direttamente in stampa, ovviamente a patto di aver comprato separatamente un’apposita stampante. Il sensore, un 2/3 X-Trans CMOS II, lo stesso utilizzato nei modelli superiori della stessa serie, svolge il suo lavoro egregiamente e nel complesso la Fujifilm XQ2 ha un funzionamento molto fluido. Una buona gamma di simulazioni pellicola, aiuta chi sta facendo la foto ad ottenere ciò che aveva in mente: Standard, Vivida, Morbida, Seppia e Monochrome (+Ye / R / G FILTER) sono più che sufficienti per un neofita che deve ancora imparare le regolazioni manuali (anche se probabilmente non riuscirà a impararle con una fotocamera di questo tipo). Il prezzo è medio, o per lo meno può essere considerato tale per una persona che non ha necessità professionali e cerca una buona fotocamera compatta di dimensioni ridotte, quasi del tutto automatica e che gli consenta di portare a casa dei ricordi nitidi del proprio vissuto.

>> Leggi la nostra Recensione sulla Fujifilm XQ2

 

La Migliore Fotocamera Compatta con Controlli Pienamente Manuali

Fujifilm X30

Fujifilm X30


Fujifilm X30: la prima cosa che colpisce della Fujifilm X30 è sicuramente lo stile, completamente vintage e che va a richiamare appunto quello di svariati anni fa per forme e materiali, con la scocca esterna che vede l’uso di alluminio. Si tratta sicuramente di una delle migliori fotocamere compatte “punta e scatta” con possibilità di controllare gli scatti in modo completamente manuale, con i suoi 12 Megapixel effettivi, con uno zoom ottico da 4x e un display da 3 pollici che, grazie alla modalità Sunlight, permette di avere una buona visibilità anche sotto il sole. Il gruppo ottico della Fujifilm X30 prevede l’utilizzo di 11 lenti di cui 3 asferiche, divise in 9 gruppi, con un’apertura focale f/2; oltre allo stabilizzatore, per evitare l’indesiderato effetto mosso. La fotocamera compatta Fujifilm X30 punta tutto sulla velocità dello scatto che unita all’ottimo stabilizzatore ottico, garantisce dei risultati eccezionali. Il sensore è un X-Trans CMOS II da 2/3″ creato con la possibilità di riconoscere autonomamente numerose tipologie di scenari, e di adeguare le impostazioni della fotocamera in maniera automatica, riducendo la necessità di controlli manuali e di imperfezioni dovute a scelte errate, caratteristica che rende questa fotocamera ideale anche per i principianti. Comoda poi la presenza di un pulsante dedicato alla registrazione video in Full HD, in modo da non dover fare un lungo percorso nei vari menù. La Fujifilm X30 è rivolta sia al professionista che desidera avere il pieno controllo della scena e dei parametri di scatto, sia al principiante che preferisce una macchina fotografica di qualità, completamente automatizzata. Il prezzo della Fujifilm X30 non è sicuramente tra i più bassi della categoria, tuttavia resta a nostro avviso una delle migliori fotocamere compatte con comandi manuali e automatici attualmente in vendita, pertanto ne consigliamo vivamente l’acquisto, specialmente a chi ama lo stile retro’.

>> Leggi la nostra Recensione sulla Fujifilm X30

 

La Migliore Fotocamera Compatta per Semi-Professionisti

Canon PowerShot G7 X

Canon PowerShot G7 X


Canon PowerShot G7 X: questa fotocamera è probabilmente una delle migliori scelte tra i prodotti della sua fascia, soprattutto per un amatore della fotografia semi-professionista di livello intermedio. Strutturalmente questa fotocamera compatta si presenta con forme semplici e pulite, ma la realtà è che si tratta di un ottimo prodotto, a cominciare dall’obiettivo f/1.8 – 2.8, molto luminoso, che consente di far arrivare al sensore una notevole quantità di luce e, insieme a un sensore CMOS da 1 pollice, consente di ottenere ottime prestazioni in ogni situazione; questo sensore sfrutta un’area fotosensibile notevolmente ampia per avere una gamma dinamica più ampia e riuscire a mantenere una rumorosità ridotta anche con alti valori ISO. La presenza di uno stabilizzatore ottico dell’immagine fa poi in modo che la riproduzione sia sempre nitida, mentre lo zoom ottico che arriva a 4,2x, aiuta a far emergere anche i particolari meno noti, complice anche la risoluzione massima di 20,2 Megapixels. La Canon PowerShot G7 X ha però anche altre interessanti caratteristiche, come la possibilità di scattare sequenze di immagini a 4,4 fps, con un autofocus a 31 zone che rende ogni singolo scatto messo a fuoco in maniera eccellente. Delle ghiere programmabili e una serie di pulsanti personalizzabili, fanno in modo da avere sempre a disposizione un gran numero di funzioni, mentre lo schermo LCD touchscreen permette un controllo molto intuitivo, oltre che la funzione Touch AF. Interessante la presenza di un filtro Natural Density, attivabile in caso di necessità, che consente di ridurre la luminosità di una scena, aumentando il tempo di esposizione per trasmettere nell’immagine un suggestivo senso di movimento, così come la possibilità di scattare foto in formato RAW, riducendo quasi del tutto l’elaborazione dell’immagine e mantenendone una qualità paragonabile a quella delle macchine di un tempo. Il rapporto qualità / prezzo della Canon PowerShot G7-X secondo noi è ottimo, considerato quanto questa fotocamera compatta ci offre in fatto di qualità fotografica, di semplicità d’uso e di funzionalità. Un acquisto decisamente consigliato per un prodotto che permette di ottenere grandi soddisfazioni, sia al principiane, sia all’utente semi-esperto.

>> Leggi la nostra Recensione sulla Canon PowerShot G7 X

 

La Migliore Fotocamera Compatta per lo Street Photography

Ricoh GR II

Ricoh GR II


Ricoh GR II: il marchio Ricoh non è forse tra i più noti in commercio, ma se vi diciamo Pentax sicuramente la musica cambia, infatti è stata acquistata da Ricoh nel 2011. Ciò che contraddistingue questo marchio è fondamentalmente la ricerca di una qualità assoluta dell’immagine, prima ancora dell’applicazione di filtri o di simulazioni di pellicola. In quest’ottica la Ricoh GR II, dotata di un obiettivo GR 18,3 mm F2,8 (equivalente a 28 mm nel formato 35 mm) mantiene alti gli standard aziendali. Il gruppo ottico, formato da due elementi asferici e da un vetro ad alta rifrazione e bassa dispersione, riesce a riprodurre immagini nitide fino ai bordi, con un senso di profondità che talvolta, anche le macchine fotografiche più professionali, non riescono ad offrire. Il sensore della Ricoh GR II è un CMOS di formato APS-C con circa 16,2 megapixel effettivi, in grado di gestire ISO fino a 25600; il processore d’altro canto, un GR ENGINE V proprietario, è stato sviluppato per poter sfruttare al meglio il sensore ottico e l’obiettivo, in modo da agire in sintonia con il resto della fotocamera per ottenere degli ottimi risultati, tra cui la velocità di risposta a partire dai tempi di avvio, decisamente notevoli: poche case produttrici si occupano di sviluppare realmente tutte le componenti. Altra caratteristica degna di nota della Ricoh GR II, è la scocca fatta con una lega di magnesio molto resistente, in grado da sopportare urti accidentali, augurandosi ovviamente che questi incidenti non accadano. L’autofocus funziona in modo ottimale, ma ciò che colpisce piacevolmente è la funzione di “Scatto Istantaneo” che effettua una fotografia precisa tramite la messa a fuoco a distanza prefissata e la livella elettronica. Per quanto riguarda la condivisione degli scatti, oltre il wi-fi, degna di nota è la presenza di un sensore NFC, per il trasferimento ai dispositivi compatibili con questo sistema. La Ricoh GR II inoltre, permette di scattare foto in formato RAW, decisamente utile in ambito lavorativo, quindi per chi ha la necessità di lavorare la foto “non compressa” in post-produzione. Il prezzo della Ricoh GR II non è certo alla portata di tutti, nonostante ciò si parla di una fotocamera compatta di alto livello che noi consigliamo in particolar modo a chi è amante dello Street Photography, adatta sia ai neofiti che ai semi-professionisti.

>> Leggi la nostra Recensione sulla Ricoh GR II

 

La Migliore Fotocamera Compatta Impermeabile e Resistente agli Urti

Olympus Tough TG-4

Olympus Tough TG-4


Olympus Tough TG-4: per chi di noi ha sempre sognato una macchina fotografica impermeabile, addirittura subacquea e in grado di poter fare foto in ogni situazione estrema, senza doversi preoccupare del vento o della pioggia, la Olympus Stylus TG-4 Tough potrebbe rappresentare la scelta ideale. La fotocamera Tough TG-4 infatti, nasce come compagna di viaggio per esperienze estreme, come testimoniato dalla sua impermeabilità fino a 15 metri di profondità, anche in assenza di particolari accessori. Il design è decisamente accattivante, lasciando intuire che si tratta di una fotocamera compatta assolutamente diversa dalle altre. La Olympus Tough TG-4 si distingue dalla concorrenza soprattutto per la sua solidità e la sua resistenza agli urti, peculiarità che la rende ideale appunto per tutte le attività in condizioni meteorologiche estreme. Uno strumento di questo tipo ha delle caratteristiche fisiche e strutturali di certo non comuni, iniziando da un sistema intelligente di guarnizioni e un’operatività con scarto termico più alto del normale, che fanno in modo da poterla utilizzare ad esempio in un deserto o in alta montagna. Il Wi-Fi è integrato e l’app OI.Share permette di inviare le foto allo smartphone o al tablet indipendentemente da dove ci si trovi, disponendo ovviamente di una connessione ad internet; la funzione e.Compass, invece è in grado di fornire informazioni sulla propria posizione, comprese altitudine e pressione atmosferica, anche col dispositivo spento. Il sensore CMOS da 16 Megapixel, unito a un processore Truepic VII riesce a immortalare fotogrammi molto realistici, mentre la tecnologia iHS si occupa di migliorarne la nitidezza. Il display è da 3 pollici e la risoluzione a 460000 punti rimane nella media della sua categoria, ma permette di sfruttare al meglio tutte le funzioni di questa fotocamera compatta. Per chi apprezza il formato RAW, è bene sapere che questa fotocamera compatta permette di utilizzarlo, inoltre è possibile sfruttare la fotocamera per registrare video in HD a 1080p, per un massimo di 29 minuti. Adatta soprattutto a chi fa sport estremi, la Olympus Stylus TG-4 è una macchina fotografica digitale molto valida, adatta sia per il principiante, sia per il professionista che ha bisogno di scattare foto di buona qualità, in condizioni atmosferiche estreme, per un prezzo di vendita piuttosto interessante.

>> Leggi la nostra Recensione sulla Olympus Tough TG-4

 

Sei ancora indeciso su Quale Fotocamera Compatta Scegliere?

Se hai ancora dei dubbi su quale fotocamera compatta comprare, lascia pure un commento qui sotto, un membro del nostro Staff ti risponderà al più presto aiutandoti a scegliere la migliore fotocamera compatta per le tue esigenze.

Share Button