In Fotocamere Compatte Canon - Recensioni
Canon IXUS 275 HS – Recensione

I NOSTRI VOTI

Qualità Immagine6.7
Qualità Video6.9
Maneggevolezza9.3
Velocità di Scatto9.2
Dimensione Schermo8.5
Voto Totale 8.1

COSA CI PIACE
  • Facilità d’uso
  • Molto compatta e maneggevole
  • Ampia portata dello zoom
  • Buona qualità dei video per essere una compatta entry level
  • Vasta scelta di funzioni ed effetti artistici
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
COSA NON CI PIACE
  • Qualità d’immagine modesta
  • Materiali non molto resistenti
  • Il display non è touch screen
  • Cavo USB non incluso
SCHEDA TECNICA
  • Marca: Canon
  • Tipologia: Compatta
  • Megapixel: 21.1 Mpx
  • Autonomia: 250 scatti
  • Peso: 147 gr
  • Funzioni Aggiuntive: Wifi, Stabilizzatore
  • Scheda Tecnica Completa

Video Canon IXUS 275 HS



Recensione Canon IXUS 275 HS


Canon IXUS 275 HSLa Canon IXUS 275 HS è una fotocamera compatta equipaggiata con sensore CMOS da 20,2 Megapixel e processore di immagini DIGIC 4+, in grado di riprendere filmati nello standard Full HD.

La Canon IXUS 275 HS, disponibile in versione nera o argentata, è dotata di un potente zoom ottico da 12x, che consente di scattare ad una focale equivalente di 25 – 300 mm: una portata notevole per una fotocamera compatta di fascia economica.

La Canon IXUS 275 HS può inoltre vantare interessanti optional tecnologici sempre più richiesti anche sulle compatte, come il modulo Wifi ed il chip NFC, grazie ai quali è possibile connettere la fotocamera a qualunque dispositivo, mentre la presenza di un efficiente stabilizzatore ottico di immagine, permette di ottenere scatti nitidi e filmati fluidi anche in condizioni di luminosità proibitive.

Accessori, Design e Materiali

Canon IXUS 275 HSNella confezione della Canon IXUS 275 HS sono contenuti, oltre al corpo macchina, una batteria ricaricabile, il relativo caricabatterie, un manuale di istruzioni cartaceo ed un pratico cinturino da polso; salta subito all’occhio, invece, l’assenza del cavo USB, che dovrà eventualmente essere acquistato separatamente (il connettore è di tipo Mini-B); anticipiamo comunque che il trasferimento delle immagini e dei video mediante il Wifi risulta estremamente rapido ed intuitivo.

Esteticamente, la Canon IXUS 275 HS si presenta con un design semplice ma elegante, che riprende quello dei precedenti modelli della stessa linea; non ci ha del tutto convinti la scelta dei materiali: il corpo macchina è quasi completamente realizzato in plastica, il che conferisce alla fotocamera una sensazione di scarsa robustezza, evidente soprattutto nello sportellino del vano batteria; ciò appare comunque comprensibile considerando la fascia di prezzo nella quale questa fotocamera rientra.

Controlli ed Ergonomia

Canon IXUS 275 HSA dispetto della notevole portata dello zoom, la Canon IXUS 275 HS risulta piuttosto leggera e maneggevole, semplice da portare con sé in qualsiasi occasione; d’altro canto, le sue dimensioni particolarmente contenute (99,6 x 58 x 22,8 mm), potrebbero far storcere un po’ il naso a chi è abituato ad impugnare fotocamere dalle dimensioni più generose (o a chi ha mani grandi); come spesso accade, la casa produttrice ha dovuto scegliere se privilegiare l’ergonomia della fotocamera o la sua facilità di trasporto, e la Canon IXUS 275 HS è stata evidentemente concepita per risultare comoda più quando si mette in tasca che quando si impugna.

Sulla parte superiore della fotocamera sono presenti il pulsante di accensione, la leva dello zoom, il pulsante di otturazione ed il selettore della Modalità di Scatto; quest’ultimo consente di passare rapidamente dalla modalità ‘Automatica Standard‘ alla modalità ‘Scatto Creativo‘ o alla modalità ‘Auto Ibrida‘.

Nella parte inferiore della Canon IXUS 275 HS troviamo un attacco standard per fissare la macchina sul treppiedi ed il vano contenente batteria e scheda di memoria, mentre sul lato destro sono presenti le uscite HDMI ed USB, per collegare la macchina fotografica ad un televisore o ad un computer.

La parte posteriore della Canon IXUS 275 HS è per tre quarti occupata dall’ampio display LCD, alla cui destra figura il classico layout dei comandi tipico delle compatte Canon IXUS.

I 4 pulsanti della ghiera consentono di spostarsi fra le voci dei menu, ed ognuno di essi può essere utilizzato per richiamare una specifica funzione (controllo del flash, area di messa a fuoco, e così via).

Sopra il selettore a croce invece, trovano spazio il tasto per rivedere foto e video acquisiti ed il tasto dedicato alle riprese video, lievemente rientrato, così da evitare pressioni accidentali.

Sotto la ghiera figurano infine il tasto Menu ed il pulsante per collegare istantaneamente la fotocamera ad un dispositivo mobile.

Display, Menù e Funzioni Principali

Canon IXUS 275 HS DisplayLa Canon IXUS 275 HS è dotata di un display LCD da 461.000 punti e 3” di diagonale, non orientabile e privo di funzionalità touch screen, ma nitido e luminoso (è possibile impostare il livello di luminosità del display dalle impostazioni della fotocamera).

La navigazione all’interno dei menu risulta semplice ed intuitiva, come d’altronde in tutti i modelli della linea IXUS; in generale, le impostazioni globali della fotocamera (data e ora, lingua, volume, etc) sono accessibili tramite il tasto Menu, mentre il pulsante FUNC/SET, situato al centro della ghiera, consente di controllare le impostazioni relative allo scatto.

Nella parte superiore del display sono riportati il livello di carica residuo della batteria, la risoluzione alla quale vengono registrate le foto, il numero di scatti ancora registrabili sulla scheda SD, il formato di registrazione dei video, i minuti di registrazione residui, la modalità di scatto in uso e le impostazioni relative a flash e stabilizzatore d’immagine; è possibile nascondere in qualsiasi momento tali informazioni premendo il tasto Giù/Disp.

Come anticipato, sulla parte superiore della Canon IXUS 275 HS è presente un selettore di modalità di scatto: si tratta di un comando potenzialmente molto comodo, peraltro poco comune sulle compatte di fascia bassa; tuttavia, la nostra impressione è che sarebbe stato possibile sfruttarlo meglio, dal momento che nella stragrande maggioranza delle situazioni, la fotocamera sarà verosimilmente utilizzata nella prima delle tre modalità disponibili, ossia quella ‘Automatica Standard’.
Essa infatti, comprende una modalità completamente automatica, la modalità Programma (semi-automatica), ed alcune Scene specifiche.

In modalità completamente automatica, la fotocamera determinerà tutti i parametri di scatto, e tramite il pulsante FUNC sarà possibile intervenire solamente sulla risoluzione della foto (o dei filmati), sul ‘Modo Scatto‘ (scatto singolo o continuo), sull’autoscatto (che si può impostare su 2 secondi, 10 secondi oppure arbitrariamente) e sul formato di ripresa (4:3, 16:9, 3:2 o 1:1).

Passando in modalità Programma, si avrà invece una maggiore libertà nella scelta delle impostazioni: sempre attraverso il tasto FUNC si potranno in questo caso stabilire anche il bilanciamento del bianco, il metodo di lettura dell’esposimetro, la compensazione dell’esposizione (che può variare da -2 Stop a +2 Stop), il comportamento del flash (automatico, sempre attivo, disattivato o ‘Sincro Lenta’) e la sensibilità ISO.

È anche possibile ottimizzare la profondità di campo per mettere a fuoco solo i soggetti distanti o solo quelli vicini (scatti Macro): la Canon IXUS 275 HS, alla sua focale più corta, ha una distanza minima di messa a fuoco di appena 1 cm.
Non è invece possibile, purtroppo, intervenire in alcun modo sull’apertura del diaframma.

In modalità Automatica Standard, si può anche utilizzare una Scena specifica, scegliendo fra “Ritratto”, “Notturno Senza Treppiedi”, “Luce Scarsa”, “Neve” e “Fuochi d’Artificio”: la fotocamera stabilirà in questo caso i parametri di scatto più idonei alla particolare situazione.

Scorrendo ancora il menu, troviamo diversi ‘effetti speciali’ che è possibile applicare già in fase di scatto, come la simulazione di una distorsione da grandangolo spinto (‘Fish Eye’), la ripresa di foto e filmati con effetto Tilt Shift (i paesaggi ‘in miniatura’), lo scatto in “monocromatico” (bianco e nero, seppia o blu), e così via.

Trova spazio, fra le varie scene, anche una modalità che consente di effettuare lo scatto automaticamente solo dopo aver rilevato un occhiolino, dopo aver rilevato un nuovo volto nell’inquadratura (tipicamente quello del fotografo stesso) o dopo aver rilevato un sorriso da parte di uno dei soggetti della foto.

Molto interessante è poi l’effetto ‘Lunga esposizione’ (inserito anch’esso fra le varie scene), che permette di intervenire sul tempo di posa: è possibile scegliere arbitrariamente un tempo compreso fra 1 e 15 secondi, preoccupandosi ovviamente di montare la fotocamera sul treppiedi per evitare foto mosse.

La seconda modalità che è possibile impostare tramite il selettore fisico è la Modalità ‘Scatto Creativo’: partendo da un unico scatto, la fotocamera produrrà 6 diverse fotografie frutto di altrettante elaborazioni (applicazione di filtri artistici, ritagli e rotazioni); tuttavia, qualsiasi impostazione relativa allo scatto viene stabilita automaticamente dalla fotocamera senza alcuna possibilità di intervenire: all’utente rimane solo la possibilità di scegliere fra diversi “set” di filtri (come ‘Vintage’, ‘Monocromatico’, ‘Naturale’, etc…).

Infine, la terza modalità di scatto, ‘Auto Ibrida’, consente di scattare una foto e contemporaneamente riprendere un breve filmato, della durata di 2-4 secondi; i filmati acquisiti saranno automaticamente assemblati in modo da ottenere una sorta di ‘diario’ della giornata. Una funzione simpatica in caso di cerimonie o viaggi, sebbene anche in questo caso non sia possibile personalizzarne in alcun modo il comportamento.

Passando in modalità di riproduzione, la Canon IXUS 275 HS consente di effettuare parecchie modifiche alle foto ed ai filmati memorizzati sulla scheda di memoria, permettendo fra l’altro di applicare le modifiche ad una copia del file, preservando dunque lo scatto originale.
Oltre alle operazioni di ridimensionamento e ritaglio, è possibile applicare alle foto alcune correzioni di luminosità e contrasto, effettuare variazioni dei colori ed eliminare l’effetto occhi rossi.
Per quanto riguarda i filmati, è possibile effettuare dei tagli e salvare il video come un nuovo file.

La Canon IXUS 275 HS dispone di un modulo Wifi e di un chip NFC, grazie ai quali è possibile interagire con altri dispositivi. Connettersi a smartphone, tablet e computer risulta piuttosto intuitivo, ed anche chi è abituato a trasferire le immagini esclusivamente via USB non dovrebbe incontrare grosse difficoltà.
Oltre a trasferire velocemente fotografie e filmati, il Wifi può essere anche utilizzato per applicare i Geotag alle foto (purché lo smartphone associato sia dotato di GPS) e soprattutto per comandare la fotocamera a distanza. Abbiamo in effetti trovato la funzione di Scatto Remoto estremamente curata: attraverso lo smartphone, è infatti possibile, oltre che azionare l’otturatore, anche gestire il comportamento del flash, impostare l’autoscatto ed addirittura controllare lo zoom.

Grazie al Wifi, si possono poi caricare immagini e video direttamente dalla fotocamera sui Social Network e su diversi servizi Web, oltre che inviare i file ad un’altra fotocamera compatibile o stampare le foto in modalità wireless.

La batteria ricaricabile della Canon IXUS 275 HS da un’autonomia, in base a quanto dichiarato da Canon, di 180 scatti, che salgono fino a 250 se si utilizza la modalità di risparmio energetico; in realtà, nell’uso comune, facendo largo impiego del flash, dello stabilizzatore e del Wifi, difficilmente si raggiungeranno questi risultati, e nel caso si prevedesse di utilizzare la fotocamera in modo intensivo, consigliamo di acquistare una batteria di riserva.

Qualità Lenti, Immagini e Video

Canon IXUS 275 HSCome la maggior parte delle fotocamere compatte, la Canon IXUS 275 HS è equipaggiata con un sensore da 1/2,3”: dimensioni troppo ridotte per poter offrire una buona qualità d’immagine ad alte risoluzioni.
Effettivamente, la qualità d’immagine non può certo considerarsi uno dei punti di forza di questa fotocamera: osservando le foto a piena risoluzione, notiamo come l’immagine appaia piuttosto ‘morbida’, con dettagli poco definiti, e non del tutto esente da rumore digitale anche a bassi ISO.
La qualità dei video, invece, risulta più che soddisfacente, a patto di eseguire le riprese in buone condizioni di illuminazione.

La Canon IXUS 275 HS permette di utilizzare una sensibilità compresa fra 80 e 3200 ISO, ma già a partire da 800 ISO, il rumore digitale penalizza notevolmente lo scatto, mente a 3200 ISO gli artefatti e la perdita di dettaglio appaiono evidenti anche visualizzando l’immagine in scala ridotta (o stampandola in piccolo formato).

Lo zoom ha una portata da 12x e consente di scattare ad una focale equivalente (nel formato 35 mm) di 25 – 300 mm: un’escursione focale considerevole per una compatta economica, che consente da un lato di riprendere scene relativamente ampie (foto di gruppo o paesaggi) e dall’altro di raggiungere anche i soggetti più distanti. Tuttavia, se l’escursione focale è sorprendente, lo stesso non si può dire della luminosità: la massima apertura del diaframma è infatti compresa fra f/3,6 (a 25 mm) ed f/7 (a 300 mm), il che determina tempi di scatto più lenti e di conseguenza un rischio maggiore di ottenere foto mosseLa qualità d’immagine resta abbastanza costante al variare della lunghezza focale: solo oltre i 200 mm si può notare, a piena risoluzione, una lieve perdita di dettaglio, mentre in alcune situazioni, scattando alla focale minima, abbiamo riscontrato una fastidiosa aberrazione cromatica.

Lo stabilizzatore ottico d’immagine, che in base a quanto dichiarato da Canon apporta un ‘guadagno’ pari a 2,5 Stop, si è dimostrato all’altezza delle aspettative: in alcuni casi abbiamo addirittura ottenuto scatti nitidi a 300 mm e 1/30”.

L’Autofocus, dimostratosi anch’esso decisamente efficiente, può essere impostato su varie modalità, così da mettere a fuoco solo nel punto centrale dell’inquadratura o su un volto automaticamente rilevato. Non manca la possibilità di impostare l’autofocus continuo (AF Servo), così che la fotocamera continui a calcolare la messa a fuoco fino a che il pulsante di scatto non viene rilasciato, ed è addirittura possibile agganciare un determinato soggetto e ricalcolare la messa a fuoco su di esso automaticamente, anche nel caso in cui il soggetto si sposti (il cosiddetto ‘Tracking’).

Le Nostre Opinioni

In definitiva, la Canon ISUX 275 HS è una fotocamera che strizza l’occhio a chi, senza aspettarsi prestazioni eccezionali, cerca una macchina fotografica piccola, leggera e facile da usare, che possa essere utilizzata con soddisfazione durante un viaggio o per immortalare i momenti più importanti di feste ed eventi vari.

La qualità d’immagine, soprattutto ad alte sensibilità ISO, lascia un po’ a desiderare, come d’altro canto prevedibile considerando le ridotte dimensioni fisiche del sensore, ma si potrà chiudere un occhio su questo aspetto se non sono necessarie stampe di grandi dimensioni o ritagli troppo spinti.

La scelta di effetti “speciali” è molto ampia, ed alcuni di essi risultano effettivamente molto simpatici, ma le possibilità di personalizzarli sono spesso carenti o addirittura assenti, come nel caso della modalità ‘Auto Ibrida’.

Gli utenti più esperti potranno divertirsi a variare i parametri di scatto in modalità Programma e ad utilizzare lunghi tempi di posa grazie all’apposita Scena (presente solo in poche compatte), anche se, a nostro giudizio, sarebbe stato più opportuno dare la possibilità di accedere alla modalità P dal selettore fisico, anziché essere costretti a muoversi fra i menu della modalità Automatica.

La Canon IXUS 275 HS è comunque una fotocamera compatta entry level ideale per i principianti che vogliono spendere poco ma avere comunque una macchina fotografica tascabile che possa garantire delle prestazioni più che sufficienti.

Scheda Tecnica Canon IXUS 275 HS


  • Zoom ottico 12x con obiettivo grandangolare
  • Zoom fino a 24x per immagini di elevata qualità
  • CMOS da 20,2 megapixel
  • Potente processore DIGIC
  • Riprese stabili in qualsiasi situazione
  • Condividi le immagini con il wireless
  • La funzione NFC semplifica la condivisione tramite smartphone
  • Modalità automatica con rilevamento di 32 scene
  • 6 immagini uniche da un solo scatto
  • Filmato 1080 p
  • Splendidi scatti in condizioni di scarsa luminosità
  • Riprese semplici con filmato di riepilogo
  • Controlla la fotocamera con uno smartphone
  • Lo zoom automatico lavora in base al numero di persone nell’inquadratura
  • LCD da 7,5 cm (3,0″)
  • Visualizza immagini e video sulla TV
  • Trasferisci a Connect Station di Canon con un tocco
  • Tutte le specifiche complete sul sito Ufficiale


Canon IXUS 275 HS – Recensione ultima modifica: da Staff FotocameraTop

Ti potrebbero Interessare anche:

Staff FotocameraTop

Esperti da anni nel settore della Fotografia e della Tecnologia in generale, abbiamo deciso di pubblicare recensioni dettagliate su tutti i modelli di fotocamere in commercio con Test, voti e Classifiche, aiutando gli utenti ad effettuare acquisti più consapevoli e al Miglior Prezzo Online.

Lascia un Commento

Diventa il primo a commentare

Notificami
avatar
wpDiscuz