In Fotocamere Reflex Canon - Recensioni
Canon EOS 700D – Recensione

I NOSTRI VOTI

Qualità Immagine7.2
Qualità Video7
Maneggevolezza8.5
Velocità di Scatto9.1
Dimensione Schermo8.5
Voto Totale 8.1

COSA CI PIACE
  • Monitor touchscreen completamente articolato e di buon livello
  • Corpo macchina ergonomico e di buone dimensioni
  • Qualità del processore d’immagine DIGIC 5
  • Buone qualità nella registrazione video anche in formato Full HD
  • Uscita HDMI
  • Possibilità di controllare il flash in modalità wireless
  • Ottimo rapporto qualità / prezzo
COSA NON CI PIACE
  • Scarsa qualità delle foto ad alti ISO
  • Sistema AF in modalità Live View molto lento
  • La potenza della batteria è bassa e la sua durata garantisce appena 550 scatti per ogni carica completa
SCHEDA TECNICA
  • Marca: Canon
  • Tipologia: Reflex
  • Megapixel: 18 Mpx
  • Autonomia: 1050 scatti
  • Peso: 580 gr
  • Funzioni Aggiuntive: Schermo Reclinabile
  • Scheda Tecnica Completa

Video Canon EOS 700D



Recensione Canon EOS 700D


La Canon EOS 700D è una delle migliori fotocamere presenti sul mercato delle reflex entry-level. Dal punto di vista tecnico, le caratteristiche principali di questa macchina fotografica sono il sensore fotografico da 18 megapixel, il processore di elaborazione delle immagini DIGIC 5 ed il sistema autofocus a 9 punti. La combinazione di queste caratteristiche permette all’utente di scattare fotografie con una raffica di 5fps e di lavorare ad una sensibilità ISO compresa tra i 100 ISO e i 12800 ISO.

La Canon EOS 700D è dotata inoltre di un ottimo display LCD touch screen da 3 pollici in formato 3:2 ad angolazione variabile che ha una risoluzione di 1,04 milioni di punti. Con questa fotocamera reflex, Canon ha introdotto per la prima volta sul mercato l’obiettivo standard 18–55 mm IS STM con apertura f/3.5-5.6, un dispositivo dotato del nuovo motore di messa a fuoco silenzioso denominato STM (Stepping Motor Technology).

Dal punto di vista delle funzionalità, la Canon EOS 700D è in grado di registrare video in qualità Full HD sfruttando la modalità Movie Servo AF grazie alla quale è possibile mantenere un’ottima messa a fuoco anche sui soggetti in movimento.

Accessori, Design e Materiali

La confezione del Kit della fotocamera reflex Canon EOS 700D 18–55 mm IS STM è molto versatile e abbina al corpo macchina della 700D il nuovo obiettivo 18–55 mm IS STM che, grazie alla nuova tecnologia Stepping Motor Technology, garantisce una messa a fuoco veloce e silenziosa, con un’ottima riduzione delle vibrazioni e del rumore.

All’interno della scatola, oltre al corpo macchina e all’obiettivo, troviamo la comoda tracolla in pelle EW-100DBIV marchiata Canon, il pacco batteria LP-E8, un adattatore elettrico AC/DC con spina italiana, il tappo per fotocamera R-F-3 che la protegge da polvere e umidità, un cavo di interfaccia USB per il trasferimento dei dati su PC, il CD-Rom di installazione e il classico manuale d’uso (in lingua italiana, francese, tedesca e olandese).

Forma, dimensioni e peso riprendono interamente il modello precedente (Canon EOS 650D) rispetto al quale sono state introdotte solo poche novità. Il corpo macchina della Canon EOS 700D è solido e le gommature presenti offrono un ottimo grip.

La fotocamera, che è realizzata in acciaio inossidabile e resina rinforzata con fibre di vetro, risulta compatta e leggera (raggiunge un peso di circa 580 grammi), caratteristica che la rende facile da maneggiare e abbastanza comoda da portare con se in ogni occasione. Tuttavia, questa reflex non è tropicalizzata.

Controlli ed Ergonomia

Da un punto di vista ergonomico, la Canon EOS 700D risulta comoda e facile da maneggiare. L’impugnatura è pronunciata e ben sagomata, caratteristica grazie alla quale la fotocamera può essere tenuta agevolmente anche con una sola mano. La macchina è molto leggera (circa 580 grammi) e compatta (è una delle più piccole reflex presenti sul mercato), per questo motivo può risultare un po’ scomoda per i fotografi che hanno delle mani particolarmente grandi.

I controlli della Canon EOS 700D sono alloggiati in parte sulla cornice superiore e in parte sul retro della fotocamera, dove i pulsanti (leggermente più grandi rispetto a quelli della EOS 650D) sono ben disposti e di facile utilizzo.

Sulla parte centrale della cornice superiore troviamo il flash pop-up, la slitta a caldo per i flash esterni e due piccoli microfoni attraverso i quali viene acquisito l’audio nel corso della registrazione dei video. La grande ghiera di comando principale si trova sulla destra della cornice superiore e ruotandola è possibile selezionare i metodi di scatto (che sono comuni a foto e video). Oltre alla modalità Scena Smart Autotroviamo la modalità Senza Flash, la Creativa automatica, le modalità Ritratto e Paesaggio, quella per i Primi piani, quella Sport e la modalità SCN. Infine ci sono in classici programmi per scattare a priorità tempi, priorità diaframma e in Manuale.

Vicino alla ghiera di comando principale, troviamo invece il selettore di accensione e spegnimento della fotocamera che può essere posizionato, oltre che su ON e OFF, anche sulla modalità video, attivando la quale, si passa alla modalità Live View con anteprima in formato 16:9. Davanti alla ghiera di comando è stato posizionato il pulsante per l’impostazione della sensibilità ISO, davanti al quale in successione troviamo la ghiera di impostazione dei parametri e il classico pulsante di scatto a doppia corsa.

Nella parte posteriore della fotocamera in alto a sinistra, troviamo i pulsanti menu e info. La maggior parte dei comandi sono stati posizionati alla destra del display, mentre vicino al mirino è stato posizionato il pulsante per l’attivazione Live View. Nell’angolo in alto a destra troviamo due tasti per selezionare il blocco AE/AF e il punto di messa a fuoco, pulsanti che in fase di riproduzione, assumono la funzione di zoom (in avanti e indietro).

Più in basso, subito sotto al comodo incavo per il pollice, troviamo il pulsante per la compensazione dell’esposizione e quello per l’accesso rapido al menu. Attraverso il pad direzionale, grazie al quale è possibile navigare all’interno del menu, l’utente può regolare rapidamente il bilanciamento del bianco, il tipo di messa a fuoco, il metodo di avanzamento ed infine lo stile dell’immagine.

Al centro del pad invece, è alloggiato il pulsante SET con il quale si possono confermare le scelte effettuate. Sul bordo inferiore si trovano infine i tasti per accedere alla modalità di riproduzione e quello del cestino.

Display, Menù e Funzioni Principali

Il display della fotocamera è un touch screen Clear View LCD da 3 pollici con un rapporto 3:2 e una risoluzione di 1,04 milioni di punti. Il design orientabile permette all’utente di scattare delle fotografie anche da posizioni insolite, garantendo un’ottima flessibilità nella ripresa. Il display della Canon EOS 700D, la cui luminosità è regolabile su sette diversi livelli (ma non in modo automatico), si oscura automaticamente grazie al sensore di prossimità posizionato nei pressi del mirino ottico.

Uno dei punti di forza di questa macchina fotografica è l’ottimo touch screen di tipo capacitivo multitouchgrazie al quale si può accedere alla nuova interfaccia realizzata da Canon e che permette al fotografo di settare i parametri semplicemente in punta di dita.

Il menù della Canon EOS 700D è semplice da utilizzare e intuitivo, e può contare su una grafica molto gradevole la cui navigazione è facilitata dalle linguette colorate che migliorano l’identificazione dei vari parametri di settings. Attraverso il menù si possono selezionare e navigare le cartelle di raccolta delle immagini e al tempo stesso si possono creare in manuale delle nuove cartelle.

Si possono impostare numerosi effetti selezionando alcuni dei filtri creativi disponibili tra i quali figurano anche l’effetto Bianco & Nero granuloso e l’effetto fotocamera giocattolo, mentre utilizzando la modalità Creative Auto è possibile controllare altri fattori come ad esempio la sfocatura dello sfondo. In totale gli utenti possono accedere a ben 8 funzioni personalizzate con 24 diverse impostazioni.

Per quanto riguarda le modalità di scatto, oltre al classico Scatto Singolo, è possibile selezionare lo Scatto Continuo, che può raggiungere la velocità di 5 fotogrammi al secondo, e l’Autoscatto che può essere impostato sul tempo di 2 secondi, 10 secondi e 10 secondi con azionamento da telecomando.

Al centro della fotocamera troviamo il mirino ottico a pentaspecchio che garantisce una copertura sia in verticale che in orizzontale di circa il 95% del campo di inquadratura. Il mirino ha un campo visivo di circa 19 millimetri (dal centro dell’oculare) e un ingrandimento di 0,85x.

Sul lato sinistro del corpo macchina si trovano le varie porte di interfaccia esterna suddivise su due diversi sportellini in gomma. Nel primo troviamo la porta USB Hi-Speed e l’uscita mini HDMI (compatibile con lo standard HDMI-CEC), mentre nel secondo c’è un ingresso da 3,5” per il collegamento del microfono esterno e quello per collegare un pulsante di scatto remoto.

Sul lato destro invece troviamo un altro sportellino aprendo il quale troviamo lo slot per l’inserimento delle schede di memoria (del tipo SD/SDHC/SDXC). Infine, nella parte inferiore della fotocamera, troviamo un ultimo sportellino che protegge il vano per l’alloggiamento della batteria ricaricabile al litio tipo LP-E8.

Qualità Lenti, Immagini e Video

La Canon EOS 700D può sfruttare l’ampia gamma di obiettivi Canon di tipo EF e EF-S che consentono al fotografo di scattare non solo delle ottime fotografie,ma anche filmati di buon livello. Nel kit base viene proposto il nuovo obiettivo 18-55 IS STM, l’ideale per poter fotografare una vasta gamma di soggetti. Grazie al nuovo motore STM e alla tecnologia Movie Servo AF la messa a fuoco è molto silenziosa anche durante le riprese video, mentre lo stabilizzatore d’immagine da 4 stop garantisce una buona riduzione delle vibrazioni della fotocamera. La struttura leggera di questo obiettivo lo rende il compagno di viaggio perfetto per un utilizzo quotidiano.

Il cuore della Canon EOS 700D è l’ottimo sensore CMOS Hybrid APS-C da 18 megapixel al quale è stato affiancato il processore di elaborazione delle immagini DIGIC 5. Il sensore è dotato di un filtro low-pass di tipo integrato/fisso e la sua pulizia è garantita dal sistema integrato di pulizia EOS.

La grande estensione della sensibilità ISO che va da 100 ISO a 12800 ISO è molto buona, ma in condizioni di scarsa illuminazione può diventare un problema perché se a 1600 ISO la qualità è ancora buona (si vede solo un po’ di grana), salendo a 3200 ISO la qualità decade e la grana diventa più evidente.

Le immagini possono essere acquisite sia in formato JPEG (di tipo fine oppure normale) che in formato RAW (secondo la seconda edizione Canon a 14 bit). Purtroppo il buffer di memoria continua ad essere insufficiente e quando si scatta in formato RAW+JPG bastano appena 3 scatti per saturarlo.

Il sistema automatico di messa a fuoco è a croce, con 9 punti e apertura f/2,8 al centro. La messa a fuoco può essere impostata in modo automatico (in questo caso però bisogna aver montato un obiettivo di tipo EF-S) e manuale, ma quella automatica perde di reattività quando viene utilizzata in Live View. L’AF continuo non rende molto bene nel corso delle riprese, ma probabilmente in questo range di prezzo era difficile aspettarsi di meglio.

Il bilanciamento del bianco può essere impostato secondo le classiche preimpostazioni, oppure può personalizzato in base ai parametri rilevati nel corso di uno scatto effettuato in precedenza. Manca il settaggio in base ai gradi kelvin.

La Canon EOS 700D è equipaggiata con un flash dotato di apertura popup che si apre in modo automatico (quando necessario) se si scatta in modo automatico, oppure tramite la pressione del pulsante laterale quando si scatta in modo manuale.

Questa reflex digitale offre anche una buona qualità di ripresa video che alla risoluzione di 1920 x 1080 pixel (Full HD) ha una velocità di 25 fps, mentre in formato HD (1280 x 720 pixel) ha una velocità che raggiunge i 60 fps, garantendo la registrazione di filmati molto fluidi e allo stesso tempo ricchi di dettagli. La registrazione avviene in formato MOV, MPEG-4 ed AVC e per l’acquisizione dell’audio sfrutta la presenza del microfono stereo integrato che si trova sulla cornice superiore della macchina fotografica.

Le Nostre Opinioni

La Canon EOS 700D è un’ottima fotocamera reflex, adatta sia per chi si avvicina per la prima volta al mondo delle reflex, sia per chi ha già una certa esperienza in questo campo e desidera mettersi al collo uno strumento con caratteristiche tecniche di buon livello senza dover sopportare l’ingombro (non solo fisico ma anche economico) di una macchina fotografica professionale.

Il sensore CMOS Hybrid APS-C da 18 megapixel e il processore di elaborazione delle immagini DIGIC 5, permettono all’utente di scattare delle fotografie che, per una fotocamera del segmento entry level, sono senza dubbio di altissima qualità.

Il sistema di messa a fuoco con 9 punti a croce è veloce sia in modalità fotografia che in modalità video, anche se diventa un po’ lento con l’attivazione del Live View.

Considerata la fascia di prezzo della Canon EOS 700D, la qualità delle riprese video è molto buona e in formato Full HD garantisce una velocità di 25 fps.

Uno dei punti di forza della fotocamera è il display touch screen da 3 pollici con il quale si possono settare i parametri semplicemente con la punta delle dita. Il display è di tipo snodato ad angolazione variabile, caratteristica grazie alla quale il fotografo può comporre ottimi scatti anche da angolazioni insolite.

In conclusione, ci sentiamo sicuramente di consigliare questa fotocamera reflex per il suo ottimo rapporto qualità / prezzo.

Scheda Tecnica Canon EOS 700D


  • Tipo di Sensore: CMOS da 22,3 x 14,9 mm
  • Pixel effettivi: Circa 18 megapixel
  • Filtro low-pass: Integrato/fisso
  • Tipo di Processore Immagine: DIGIC 5
  • Tipo di Messa a Fuoco: Sensore CMOS con TTL-CT-SIR
  • Sistema AF/punti: AF a 9 punti a croce (f/2,8 al centro)
  • Sensibilità ISO: AUTO (100-6400), 100-12800 (con incrementi di 1 stop). ISO estendibile fino a H:25600
  • Sensibilità ISO durante la ripresa di filmati: Auto (100-6400), 100-6400 (con incrementi di stop completi). ISO estendibile fino a H:12800
  • Velocità Otturatore: 30 – 1/4000 sec. (incrementi di 1/2 o 1/3 di stop), Bulb (gamma completa della velocità dell’otturatore, La disponibilità varia in base alle modalità di scatto)
  • Tipo di Mirino: Pentaspecchio
  • Anteprima profondità di campo: Sì, con pulsante dedicato.
  • Tipo di Monitor LCD: Touch screen orientabile da 7,7 cm (3″) 3:2 Clear View II TFT, circa 1.040.000 punti
  • Angolo di visualizzazione: 170° circa
  • Rivestimento: Struttura solida e anti-macchie
  • Tipo di modalità Live View: Mirino elettronico con sensore immagine
  • Velocità di elaborazione fotogrammi: 60 fps
  • Tutte le specifiche complete sul sito ufficiale


Canon EOS 700D – Recensione ultima modifica: da Staff FotocameraTop

Ti potrebbero Interessare anche:

Staff FotocameraTop

Esperti da anni nel settore della Fotografia e della Tecnologia in generale, abbiamo deciso di pubblicare recensioni dettagliate su tutti i modelli di fotocamere in commercio con Test, voti e Classifiche, aiutando gli utenti ad effettuare acquisti più consapevoli e al Miglior Prezzo Online.

Lascia un Commento

Diventa il primo a commentare

Notificami
avatar
wpDiscuz