Canon EOS 6D è una fotocamera reflex dotata di un sensore da 20,2 megapixel e con un sistema AF a 11 punti. Questa reflex è particolarmente indicata per i fotoreportage di viaggio e permette non solo di ottenere degli scatti di ottima qualità, ma permette anche di fare delle riprese in Full HD di  ottimo livello.

Canon EOS 6D

Il Nostro Voto

Dove Acquistarla al Miglior Prezzo?

 

Video Canon EOS 6D

 

Recensione Completa Canon EOS 6D

La Canon EOS 6D, nuova reflex Full Frame, si presenta con delle linee che richiamano quelle tipiche della Canon EOS 60D. Le dimensioni ridotte e il diverso posizionamento dei comandi permettono di distinguere questo modello dal precedente Canon EOS 5D.

Una reflex professionale e compatta, adatta ad un uso professionale, anche se manca il classico joystick normalmente posizionato nella parte alta del corpo macchina, le cui funzioni sono garantite, invece, dalla ghiera situata nella parte inferiore destra.

La Canon EOS 6D, sorella minore della 5D Mark III, rientra dunque tra le reflex professionali e cercheremo di vedere tutte le sue caratteristiche nel dettaglio in questa nostra recensione.

1. Accessori, Design e Materiali 

La Canon EOS 6D è tranquillamente definibile come un perfetto mix tra le qualità della Mark II e quelle della Mark III. All’interno della scatola è possibile trovare il libretto d’istruzione, normalmente in lingua inglese, e il cd che spiega passo per passo come fare per poter utilizzare subito questa reflex su campo. Accanto alle istruzioni troviamo anche il cd con tutti i programmi per utilizzare al meglio questa nuova Canon. A far da compagnia al corpo macchina troviamo poi la batteria (LPE6), il caricabatteria, tutti i cavi per poter collegare la Canon EOS 6D al computer e a qualsiasi altro dispositivo.

Passando al corpo macchina, subito salta agli occhi la bellezza delle morbide linee, le quali si fondono tra loro e danno alla luce una reflex compatta e dal design classico e accattivante allo stesso tempo. Una macchina fotografica particolarmente leggera, che fa della maneggevolezza uno dei suoi punti di forza: comoda poi l’impugnatura e la disposizione dei tasti, che anche se disposti in maniera differente rispetto al precedente modello, permettono un facile utilizzo della macchina.

 

2. Controlli ed Ergonomia

La Canon EOS 6D si presenta, una volta presa in mano, come una macchina robusta, ma allo stesso tempo compatta e ben bilanciata. Anche il peso è inferiore rispetto alla 5D: questa nuova reflex vanta circa 200 g in meno (760 g invece di 950 g).

Per quanto riguarda i controlli delle principali funzioni della nuova Canon EOS 6D, si presentano senza il classico joystick in alto a destra che, come detto in precedenza, viene sostituito dalla ghiera posizionata nella parte inferiore destra del corpo macchina. Tutti i controlli sono posizionati in maniera razionale e, sopratutto, semplice: basta uno sguardo per memorizzare la posizione di ogni singolo tasto.

In alto, a sinistra del mirino, troviamo i tasti MENU ed INFO, mentre a destra del mirino il classico selettore video/foto. Leggermente più distanti, ma facilmente raggiungibili con il pollice destro, una volta impugnata la Canon EOS 6D, si trovano (estrema destra in alto) i tasti AF-ON, AE-AF e selezione diretta del punto di messa a fuoco.

A completare il quadro dei comandi ci pensano i tasti per la funzione riproduzione: cestino, lente di ingrandimento e play. Ma, il pezzo forte è rappresentato dal pad direzionale a 8 vie, correlato a una precisa ghiera per modificare i vari parametri.

La parte superiore del corpo macchina è dominata dai pulsanti AF, DRIVE, ISO e METERING, i quali utilizzati contemporaneamente con la ghiera prima descritta, permettono di modificare in maniera precisa e veloce i parametri, al fine di ottenere uno scatto perfetto.

Il display da 1.040.000 pixel invece, regala quel tocco di raffinata eleganza ad un corpo macchina già bello da vedere. Da sottolineare è il tasto di blocco della torretta con le diverse modalità di scatto (parte sinistra in alto): un semplice meccanismo che evita noiose modifiche accidentali mentre si utilizza questa reflex.

Per concludere, lo sportellino della batteria si trova nella parte inferiore della Canon EOS 6D, facilmente adoperabile grazie all’apertura a scatto.

 

3. Display, Menù e Funzioni Principali

La Canon EOS 6D, una volta accesa, mostra, grazie al suo display LCD, una grafica rivisitata. Diverse sono le modifiche che sono state fatte su questo modello, rispetto a quelli precedenti.

Il Menu è gestibile sia attraverso il controller multi-direzionale (joystick), che con le due rotelle, anteriore e posteriore, presenti sulla fotocamera. Infatti, con la rotella anteriore è possibile spostarsi agevolmente da un menu all’altro, mentre con quella posteriore è possibile selezione la voce del menu che interessa. La prima, quindi, permette uno spostamento di pagine del menu, la seconda di entrare nel vivo delle stesse, al fine di scorrere le voci presenti.

Il tasto Set permette, infine, di entrare nella voce selezionata. Come già detto in precedenza, la grafica è stata migliorata, e le diverse funzioni del menu, al fine di una più facile visualizzazione, sono state inserite in specifici gruppi. Scorrendo le diverse pagine del menu si nota che le funzioni relative alle impostazioni della fase di scatto sono evidenziate in rosso, mentre in blu sono evidenziate tutte le funzioni relative alla riproduzione e gestione delle immagini. Ma i colori, quindi i gruppi, non finiscono qui: in giallo sono evidenziate le funzioni più specifiche, mentre in arancione le famose CFn, cioè le personalizzazioni che possono essere fatte a seconda dell’uso e dell’effetto desiderato. In verde, come ultimo gruppo di funzioni, è evidenziato il My Menu, anch’esso personalizzabile liberamente.

Quello della Canon EOS 6D, è quindi un menù che si presenta completo, ma sopratutto molto facile da utilizzare, grazie a piccole accortezze (vedi colori) che permettono di navigare agevolmente tra le numerose funzioni di questa fotocamera reflex.

Un menu a parte è dedicato invece alle nuove funzioni di cui questa fotocamera è dotata: tra queste rientrano la funzione GPS e quella relativa alla gestione del WiFi.

A parte queste ultime novità e la grafica migliorata, il Menu della Canon EOS 6D si presenta senza grandi stravolgimenti rispetto al passato, infatti si notano leggere migliorie che lo rendono ancora più semplice, intuitivo e completo.

 

4. Qualità Lenti, Immagini e Video

Per arrivare a descrive nella maniera più appropriata la qualità delle immagini e dei video fatti con la Canon EOS 6D, è necessario partire da alcuni parametri.

Iniziamo col dire che la messa a fuoco (AF) di questa reflex, risulta essere più modesta rispetto a quella della 5D Mark III, che presentava un sistema di messa fuoco a 61 punti. Infatti, la Canon EOS 6D presenta un sistema a 11 punti, il quale però non delude, essendo abbastanza performante. La sensibilità è infatti molto buona, anche in condizioni di scarsa luminosità: questo vale per tutti i punti, anche per quelli più estremi. Quello della Canon EOS 6D è un particolare sistema di messa a fuoco che potrebbe non interessare chi lavora spesso inseguendo i suoi soggetti, mentre garantisce ottimi risultati a chi per necessità o propria abitudine, è abituato a lavorare spesso con il punto centrale.

La valutazione della scena è affidata allo specifico sensore iFCL a 63 zone, che già era presente sulla 5D Mark III. Operando in modalità P, è necessario avere un p0′ di accortezza in più nel selezionare la corretta modalità di misurazione della luce, mentre scattando in modalità JPG sarà possibile sfruttare la perfetta ottimizzazione automatica della luce (livello basso, standard o alto).

La qualità delle immagini, comparandola con quella della sorellona Mark III 5D, è possibile definirla sulla stessa lunghezza d’onda: è quasi impossibile, infatti, scattando nelle medesime condizioni e utilizzando gli stessi accessori, notare particolari differenze. Anzi, la qualità d’immagine di entrambe queste macchine fotografiche è davvero alta. Quindi, anche la Canon EOS 6D può soddisfare i professionisti più esigenti.

Uno dei punti di forza della Canon 6D è la sua resa in condizioni di luce molto precaria, quando la sensibilità sale in maniera esponenziale. La sua resa ad alti ISO è davvero degna di nota: addirittura le immagini sono ancora perfettamente utilizzabili fino a 3600 ISO e si può osare, adottando specifiche condizioni di recupero immagine, fino a 6400 ISO. Il colore, infatti, tiene davvero bene.

Il sensore montato sulla Canon EOS 6D è da 20 megapixel, che va a sostituire il sensore di ottima e provata qualità da 21 megapixel della Mark III.

Prestazioni elevate anche per la funzione video: questa reflex registra infatti in MPEG-4 (H-264). È possibile scegliere tra diverse tipologie di formati tra cui: 1920 x 1080 / 1280 x 720 / 640 x 480.

Come per le precedenti versioni, la durata massima di ogni video girato non può essere superiore ai trenta minuti e la qualità del video è paragonabile a quella della 5D Mark III.

Possiamo quindi concludere che la qualità delle immagini e dei video di questa reflex, risulta essere complessivamente di alto livello.

 

 

Vantaggi e Svantaggi

vantaggi

Vantaggi

  • Maneggevolezza e grande comodità;
  • Impugnatura molto ergonomica e peso perfettamente bilanciato;
  • Qualità delle immagini elevata, anche ad alti ISO;
  • Ottima disposizione dei tasti e facilità di utilizzo della ghiera che va a sostituire il “vecchio” joystick;
  • Gps e WiFi integrati, con possibilità di controllo remoto iOS/Android/Pc;
  • Buona durata della batteria;
  • Ottima qualità delle riprese video;
  • Rapporto qualità / prezzo molto buono.

svantaggi

Svantaggi

  • AF con punti limitati (11 rispetto ai 62 della 5D);
  • Display forse troppo classico;
  • Un solo slot di memoria.

 

Le Nostre Opinioni

La Canon EOS 6D non è certamente una reflex full frame per tutte le tasche, anche se con il suo prezzo si va a collocare nelle giusta posizione: un posto lasciato vuoto dalle macchine fotografiche dalle prestazioni difficilmente eguagliabili e quelle per un uso poco superiore al livello dilettantistico. La filosofia Canon non cambia: qualità, buone prestazioni e sopratutto un rapporto qualità/prezzo davvero in linea con le aspettative dei più esigenti fotografi.

La Canon EOS 6D potrebbe rappresentare il giusto compromesso: buona qualità e prezzo “contenuto”, ottenuto attraverso la sapiente calibrazione delle sue componenti. Alcune caratteristiche, anche se inferiori in termini di potenza rispetto alla versione 5D, non si tirano indietro, permettendo alla 6D di portare a termine la sua missione nel migliore dei modi.

La qualità delle immagini è garantita ( anche ad alti ISO), così come la facilità d’utilizzo e la maneggevolezza. Caratteristiche che si sposano a perfezione in un corpo macchina decisamente ergonomico, funzionale e composto da ottimi materiali di costruzione.

 

Voti Finali

  • Design - 8.9/10
    8.9/10
  • Materiali - 8.7/10
    8.7/10
  • Ergonomia - 8.5/10
    8.5/10
  • Qualità Immagini - 8.9/10
    8.9/10
  • Qualità Video - 8.8/10
    8.8/10
  • Qualità / Prezzo - 8.4/10
    8.4/10

Voto Totale

8.7/10

 

 

Share Button

Ti potrebbero interessare anche: