Canon EOS 5DS R - Fotocamera ReflexBenvenuti su FotocameraTop.it, il sito di riferimento sulle fotocamere digitali. Nel nostro sito, troverete tutte le informazioni principali messe a disposizione dai nostri esperti, per aiutarvi a scegliere la fotocamera digitale più adatta alle vostre esigenze.

Lo scopo di FotocameraTop.it è proprio quello di aiutarvi nella scelta, infatti potrete trovare numerose guide utili all’acquisto e guide pratiche su come utilizzare al meglio la vostra fotocamera digitale.

Inoltre per semplificarvi ulteriormente la scelta, su FotocameraTop.it troverete le nostre classifiche costantemente aggiornate con le Migliori Fotocamere Digitali, divise per fasce di prezzo, per esigenza e per prestazioni.

Ma il nostro scopo è anche quello di farvi risparmiare, quindi accanto ad ogni modello di fotocamera digitale, non solo troverete il link alla nostra recensione dettagliata con foto, video e voti, ma anche i link ai prezzi più bassi online.

FotocameraTop.it raccomanda di informarvi bene prima di fare acquisti sbagliati, leggete quindi le nostre classifiche e soprattutto le nostre guide, così avrete buona probabilità di evitare acquisti indesiderati.


Tipi di Fotocamere Digitali

1. Tipi di Fotocamere Digitali

Prima di acquistare una fotocamera digitale, scopri quali sono tutti i tipi di fotocamera digitale che oggi puoi trovare in commercio e soprattutto quale può essere più adatta alle tue esigenze. Preferisci una Compatta? Una Reflex Digitale o le innovative Mirrorless? Se vuoi sapere le differenze principali tra questi tipi di fotocamere, non ti resta che leggere la nostra guida.


Come Scegliere una Fotocamera

2. Come Scegliere una Fotocamera Digitale?

Se hai intenzione di acquistare una fotocamera digitale ma non sai minimamente da dove iniziare, leggi la nostra guida semplificata su “Come Scegliere una Fotocamera Digitale”. Troverai tutte le informazioni che ti serviranno, quindi tutti i parametri da tenere in considerazione affinché tu possa scegliere la giusta fotocamera digitale per le tue esigenze.


Migliori Fotocamere Digitali - Classifiche

3. Le Migliori Fotocamere Digitiali – Classifiche

Per facilitarti la scelta di una fotocamera digitale, abbiamo stilato delle classifiche sempre aggiornate con le Migliori Fotocamere Digitali, divise per tipologia ma soprattutto per fasce di prezzo ed esigenze più comuni degli utenti. Quindi se hai intenzione di acquistare una fotocamera digitale e sai già quale tipologia di fotocamera acquistare, leggi direttamente le Nostre Classifiche.


Fotocamere Più Vendute

4. Le Fotocamere Digitali Più Vendute

Se siete curiosi di sapere quali sono le fotocamere digitali attualmente più vendute, scoprilo nella nostra lista. Ovviamente si tratta solo dei modelli più venduti, che non necessariamente corrispondono alle migliori fotocamere, spesso infatti le fotocamere digitali più vendute sono quelle che hanno un buon rapporto qualità / prezzo e sono quindi in grado di offrire delle buone prestazioni ad un costo accessibile.


Guide Utili sulle Fotocamere Digitali

5. Guide Utili sulle Fotocamere Digitali

Scopri le Nostre Guide più Utili sulle Fotocamere Digitali grazie alle quali potrete imparare ad utilizzare al meglio una fotocamera D-SLR o Reflex Digitale, o una Fotocamera Compatta Punta e Scatta. Potrete imparare ad utilizzare al meglio la fotocamera del vostro Iphone. Inoltre troverete tanti trucchi e consigli su come scattare delle “belle” foto.


Cosa è una Action Camera

6. Cosa è un’Action Camera? Come Sceglierla?

Ultimamente stiamo assistendo ad una rapida diffusione delle più innovative Action Camera, ovvero delle fotocamere o videocamere sportive molto compatte, ideali per scattare foto o fare delle riprese in alta definizione in ambito sportivo e sono particolarmente consigliate per gli sport estremi. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra guida alle Action Camera.


Recensioni Fotocamere Digitali

7. Recensioni Fotocamere Digitali – Marche

Nel nostro sito, interamente dedicato al mondo delle fotocamere digitali, potrete trovare numerose recensioni sui vari modelli di fotocamere digitali in commercio, comprese le fotocamere compatte, reflex digitali (D-SLR) e le innovative mirrorless. Scopri dunque tutti i modelli che abbiamo recensito fino ad ora, divisi per marca.


Recensioni Action Camera

8. Recensioni Action Camera – Marche

Se siete interessati alle fotocamere e videocamere sportive, anche dette Action Camera, vi consigliamo di dare un’occhiata alle nostre recensioni dettagliate divise per marca. Il nostro lavoro è in costante aggiornamento, quindi di volta in volta aggiungeremo tutti i modelli che ci capiterà di recensire.


 

1. Tipi di Fotocamere Digitali

Tipi di Fotocamere DigitaliIl mercato delle fotocamere digitali è in continua evoluzione: centinaia sono oggi i diversi modelli in commercio, proposti da decine di produttori ed appartenenti a differenti tipologie.

Se da un lato tale abbondanza dovrebbe garantire a chiunque la possibilità di trovare il prodotto ideale per le proprie esigenze, dall’altro, chi è poco esperto rimane spesso disorientato, rischiando di conseguenza di acquistare una fotocamera poco adatta alle proprie necessità. Questa guida nasce proprio con l’intento di chiarire le idee a chi ha da poco iniziato ad interessarsi di fotografia ed è in procinto di acquistare una fotocamera digitale.

Per prima cosa descriveremo le quattro tipologie di fotocamere principali oggi in commercio (Compatte, Bridge, Reflex e Mirrorless), esaminandone le peculiarità e valutando a quali esigenze possa rispondere ognuna di esse; in seguito analizzeremo, in linea generale, le principali caratteristiche tecniche di ogni fotocamera digitale, così da consentire una scelta più consapevole fra i diversi modelli.

a) Fotocamere Compatte

Fotocamera CompattaLe compatte digitali rappresentano sicuramente una straordinaria invenzione: strumenti dal costo accessibile a tutti (spesso inferiore ai 100€) che hanno definitivamente mandato in soffitta i vecchi rullini, e che danno la possibilità a chiunque di conservare i propri ricordi in modo semplice ed immediato.

Come sottolineato dal nome stesso della categoria alla quale appartengono, le fotocamere compatte sono caratterizzate da dimensioni ridotte e da un peso piuttosto contenuto, di gran lunga inferiore a quello delle reflex. Questa categoria di macchine fotografiche monta un obbiettivo fisso solitamente dotato di una discreta escursione focale, in grado quindi di riprendere sia scene relativamente ampie, come gruppi di persone o paesaggi, che soggetti in lontananza.

La qualità d’immagine offerta dalle compatte è di norma superiore a quella della fotocamera integrata negli smartphone, ma mai comparabile a quella delle reflex o delle Mirrorless; nella maggior parte delle situazioni, le fotocamere compatte garantiscono foto nitide e correttamente esposte, ma scattando con poca luce o in condizioni particolari (in controluce, sulla neve, in presenza di uno sfondo scuro, e così via), capiterà di trovarsi di fronte a foto mosse, sfocate, troppo chiare o troppo scure.

Nella maggior parte dei modelli di compatte digitali, le possibilità di gestire i parametri di scatto sono molto limitate o addirittura assenti, il che rende difficile, se non impossibile, ottenere qualsiasi tipo di effetto artistico.

Sono invece sempre presenti, oltre a quella ‘Automatica’, svariate modalità ‘Scena’, quali ad esempio ‘Paesaggio’, ‘Notte’, ‘Ritratto’, ‘Sport’ e chi più ne ha più ne metta; si tratta semplicemente di un metodo implicito per suggerire al potenziale acquirente che quel determinato modello sarà in grado di scattare in una lunga serie di diverse situazioni, ma è molto raro che utilizzare una di queste modalità apporti qualche vantaggio rispetto allo scatto ‘automatico’.

Le fotocamere compatte rappresentano dunque la soluzione ideale per immortalare i ricordi di un viaggio o la festa di compleanno dei propri figli, ma difficilmente riusciranno a soddisfare chi ha l’aspirazione di realizzare scatti creativi e professionali.

b) Fotocamere Reflex Digitali o D-SLR

Fotocamera ReflexLe macchine fotografiche Reflex, talvolta indicate con la sigla D-SLR (Digital Single Lens Reflex), rappresentano ormai da decenni lo standard in fatto di fotografia, sia per quanto riguarda gli appassionati più esperti che i professionisti.

Si tratta di fotocamere con obbiettivo intercambiabile, che associate alle lenti opportune offrono quindi un’estrema versatilità.

Rispetto alle fotocamere compatte, le reflex garantiscono una qualità di immagine nettamente superiore, dovuta in primo luogo alle maggiori dimensioni fisiche del sensore (concetto che approfondiremo in seguito), e sono caratterizzate dalla presenza di un mirino ottico attraverso il quale inquadrare la scena, sebbene tutti i modelli più recenti integrino anche il Live View.

In generale, la reattività di una fotocamera Reflex è sensibilmente maggiore di qualsiasi altra tipologia di fotocamere, l’accensione è praticamente automatica, non c’è alcun ritardo di scatto, ed anche i modelli di fascia più bassa sono dotati di un autofocus velocissimo (a patto di utilizzare obiettivi di qualità).

Tuttavia, il principale vantaggio delle reflex rispetto alle fotocamere compatte, sta nella possibilità di gestire ogni aspetto dello scatto, dalla distanza di messa a fuoco alla durata dell’esposizione, dalla sensibilità ISO all’apertura del diaframma, e così via. Ciò consente di catturare efficacemente immagini anche in condizioni impensabili per una compatta, e soprattutto di ottenere qualsiasi tipo di effetto: potrete scegliere ad esempio di limitare la profondità di campo al solo primo piano mantenendo lo sfondo sfuocato, potrete utilizzare tempi brevissimi per ‘congelare’ anche i movimenti più veloci come le gocce di pioggia o al contrario utilizzare tempi lunghi per evidenziare i movimenti… in effetti, utilizzando una Reflex, le possibilità espressive saranno pari solamente alla vostra creatività.

La categoria delle reflex si suddivide a sua volta in diverse fasce e sotto-fasce: si va dai modelli ‘entry-level’, dal costo talvolta inferiore ai 400 €, fino ai modelli prettamente professionali, che arrivano a costare anche diverse migliaia di euro; tuttavia, gli utenti meno esperti (ai quali questa guida è rivolta), non trarrebbero alcun vantaggio dall’acquistare una reflex di fascia alta, poiché per sfruttarne appieno le caratteristiche, sarebbe necessaria una perfetta padronanza della tecnica fotografica. Di conseguenza, se intendete acquistare una Reflex Digitale, il consiglio è quello di optare per un modello economico e di investire la parte restante del budget in obiettivi di qualità ed accessori vari.

Una considerazione appare a questo punto doverosa: molte persone, quando iniziano a nutrire una certa passione per la fotografia e sentono l’esigenza di una fotocamera più avanzata, si mostrano piuttosto restie a comprare una Reflex, temendo che questa tipologia di prodotti possa essere riservata agli utenti più esperti. Si tratta in realtà di timori del tutto infondati, considerando anche che tutte le reflex amatoriali (e buona parte di quelle semi-professionali) dispongono anche della modalità ‘Automatica’, che solleva l’utilizzatore dall’incombenza di impostare manualmente i parametri di scatto. Chi è realmente interessato alla fotografia dal punto di vista artistico, non deve necessariamente fare la ‘gavetta’ con una compatta od una Bridge, anche in virtù del fatto che rispetto a qualche anno fa, i costi delle reflex amatoriali si sono notevolmente abbassati.

c) Fotocamere Bridge

Fotocamera BridgeUna via di mezzo fra le compatte e le Reflex è costituita dalle fotocamere digitali Bridge, che si presentano solitamente con un design simile a quello delle Reflex ma con dimensioni e peso inferiori.

Le fotocamere Bridge sono equipaggiate con un obbiettivo fisso, tipicamente caratterizzato da un’escursione focale molto estesa, che rappresenta in un certo senso il loro unico punto di forza. Grazie alla portata dello zoom, sarete infatti in grado di cogliere anche particolari molto distanti, sebbene l’ampia escursione focale di un obbiettivo, sia esso fisso o intercambiabile, si traduca spesso in una bassa qualità d’immagine e in maggiori difficoltà in condizioni di scarsa luminosità.

Rispetto alle compatte, le fotocamere Bridge lasciano di norma una maggiore libertà nella scelta dei parametri di scatto, ma la qualità d’immagine resta modesta, così come le prestazioni in termini di reattività.

In effetti, nell’acquistare una Bridge, il rischio è quello di ritrovarsi in mano prodotto che presenta gli stessi limiti delle compatte, ai quali si sommano un peso ed un ingombro simili a quelli delle Reflex, senza peraltro un significativo risparmio economico.

Inoltre, alcuni recenti modelli di reflex amatoriali presentano dimensioni particolarmente ridotte, e l’introduzione sul mercato delle Fotocamere Mirrorless, dalle dimensioni ancora più contenute ma dalle prestazioni decisamente superiori, rende forse le fotocamere Bridge una scelta per certi versi obsoleta.

Parlavamo prima della frequente incertezza fra l’acquisto di una compatta e quello di una Reflex: più che rispondere a delle reali esigenze, le fotocamere Bridge sembrano andare incontro a chi non è riuscito a venire a capo di questa indecisione.

d) Fotocamere Mirrorless

Fotocamera MirrorlessQuella delle Mirrorless è una tipologia di fotocamere introdotta solo pochi anni fa, ma che gode di una popolarità crescente e che è oggi apprezzata anche da alcuni professionisti. Le fotocamere Mirrorless devono il proprio nome all’assenza dello specchio, tipico delle Reflex, che consente di visionare l’inquadratura attraverso il mirino ottico.

Ciò che salta subito all’occhio, nelle fotocamere Mirrorless, sono le dimensioni, decisamente inferiori a quelle delle Reflex, e che spesso si avvicinano più a quelle delle compatte.

Le Mirrorless montano generalmente obbiettivi intercambiabili, il che da un lato le rende molto versatili e dall’altro costituisce ad oggi il loro principale limite: infatti, a meno di utilizzare un adattatore (che però impedisce qualsiasi automatismo), le fotocamere Mirrorless non sono compatibili con gli obiettivi delle Reflex, e trattandosi di una tipologia di fotocamere ancora giovane, la scelta di ottiche risulta relativamente ridotta, sebbene nuovi prodotti vengano annunciati ogni anno.

La qualità d’immagine offerta dalle fotocamere Mirrorless, benché vari da modello a modello, è mediamente simile a quella delle Reflex amatoriali o di poco inferiore, mentre l’efficienza dell’autofocus, seppure non paragonabile a quella delle Reflex, è sicuramente adeguata per chi è ancora alle prime armi con la fotografia.

Così come le Reflex, anche le Mirrorless consentono di impostare manualmente tutti i parametri di scatto per ottenere foto creative, dando tuttavia allo stesso tempo la possibilità di utilizzare la modalità Automatica, il che rende queste fotocamere adatte sia a chi è solo agli inizi, sia a chi ha già una certa dimestichezza con la fotografia.

In definitiva, le fotocamere Mirrorless costituiscono sicuramente una tipologia di fotocamere digitali molto promettente, ideale per chi, pur esigendo un’alta qualità e la massima libertà nella scelta dei parametri di scatto, vuole limitare il più possibile peso ed ingombro.

2. Come Scegliere una Fotocamera Digitale

Come Scegliere una Fotocamera Digitale - Guida SemplificataDa quanto detto precedentemente, appare evidente che prima di scegliere una delle diverse tipologie di fotocamere digitali, deve essere perfettamente chiaro quali siano le proprie necessità ed aspirazioni: se la fotocamera serve per immortalare i momenti salienti di un viaggio o delle allegre serate in compagnia degli amici, la scelta più adatta sarà senza dubbio una Compatta o una Bridge, mentre se si vede la fotocamera come un mezzo d’espressione artistica sarà necessario, prima o poi, l’acquisto di uno strumento più impegnativo, come una Reflex o una Mirrorless.

In ogni caso, non basterà acquistare una fotocamera più evoluta per migliorare magicamente il livello qualitativo dei propri scatti: realizzare fotografie efficaci presuppone lo studio della tecnica fotografica, una certa esperienza ed una buona dose di sensibilità artistica.

Capire quale sia la tipologia di fotocamere più idonea alle proprie esigenze è solo il primo passo; per ognuna di esse, esistono infatti in commercio decine di diversi modelli dalle caratteristiche differenti, e la scelta di quello più adatto può non risultare così immediata; vediamo quindi di analizzare le principali caratteristiche tecniche da prendere in considerazione prima di acquistare una fotocamera digitale, sia essa compatta, Reflex, Bridge o Mirrorless.

a) La Risoluzione

Risoluzione FotocameraSolitamente, la risoluzione di una fotocamera è interpretata come quella caratteristica che da sola può indicare la qualità del prodotto stesso: ‘più sono i Megapixel migliore sarà la macchina fotografica’; nulla di più sbagliato. Il numero di Megapixel, in sé, indica semplicemente le dimensioni dell’immagine digitale, ma non il suo livello qualitativo, anzi: scattando con fotocamere economiche, tanto più grande è l’immagine, tanto più saranno evidenti i suoi difetti.

Le fotocamere digitali oggi in commercio, soprattutto quelle compatte, vantano talvolta una risoluzione spropositata rispetto al modesto sensore che montano, ma di norma è semplicemente inutile scattare a più di 10 – 12 MP con una fotocamera di fascia bassa, poiché non si avrebbe alcun guadagno in termini di dettagli.

b) La Qualità dell’Immagine e le Dimensioni del Sensore

Qualità Immagine e Sensore FotocameraNessun dato, sulla scheda tecnica di una fotocamera digitale, può misurare la qualità d’immagine dei suoi scatti, ma un’indicazione abbastanza precisa la si può dedurre dalle dimensioni fisiche del suo sensore (da non confondere con la risoluzione).

Il sensore di una fotocamera è l’equivalente della ‘vecchia’ pellicola: si tratta del componente che cattura i segnali luminosi traducendoli in informazioni digitali, e di norma, tanto più è grande maggiore sarà la qualità d’immagine.

Le fotocamere oggi in produzione montano sensori dalle dimensioni più disparate, ma solo le Reflex professionali (ed alcune Mirrorless) sono equipaggiate con un sensore ‘Full Frame’, lo standard che misura 24 x 36 mm (le stesse dimensioni dei negativi più utilizzati ai tempi della pellicola).

Oltre alle dimensioni del sensore di una determinata fotocamera in termini assoluti, è interessante conoscere il rapporto fra queste e lo standard Full Frame, caratteristica che prende il nome di ‘Crop Factor’ (o ‘rapporto di riproduzione’); per chiarire meglio, facciamo qualche esempio prendendo in considerazione il sensore di alcuni modelli di fotocamera oggi molto diffusi.

Le reflex amatoriali Canon, come la Canon EOS 700D, possiedono un sensore dalle dimensioni di 22,2 x 14,8 mm, il cui rapporto con un sensore Full Frame (Crop Factor) è dunque pari a 1.6 x (si tratta dello standard APS-C).

Una compatta evoluta, come ad esempio la Canon Powershot G9, monta invece un sensore ancora più piccolo, delle dimensioni di 13,2 x 8,8 mm che determinano un Crop Factor di 2.7 x. Le compatte più economiche, come ad esempio la Nikon Coolpix L31, sono equipaggiate con un minuscolo sensore da 6,17 x 4,55 mm che corrisponde ad un Crop Factor di 5.7 x; ad un sensore di queste dimensioni, non si può certo chiedere una qualità d’immagine eccellente.

c) Lunghezza Focale

Lunghezza FocaleCaratteristica fondamentale di qualsiasi obiettivo, e quindi di qualsiasi fotocamera con obiettivo fisso, è la lunghezza focale, espressa in millimetri: da essa dipende infatti la capacità della fotocamera sia di riprendere i soggetti più lontani che di racchiudere in uno scatto anche le scene più ampie.

Per dare un’idea, diciamo che l’angolo di visuale di un essere umano equivale, grossomodo, ad una focale di 40 – 45 mm e quindi, scattando a tale lunghezza focale, si riprenderà la stessa porzione di scena che è possibile percepire ad occhio nudo, motivo per cui gli obiettivi la cui focale si aggira intorno a questi valori sono detti ‘Normali’.

Focali più corte, inferiori ai 35 mm, sono dette grandangolari, e consentono di inquadrare una porzione di scena più ampia di quanto riesca a percepire l’occhio umano; una fotocamera con una lunghezza focale minima molto ridotta, come 22 mm, tornerà utile quando vi ritroverete ad esempio ad immortalare un vasto paesaggio, includendo magari elementi in primo piano, oppure quando vorrete realizzare un simpatico ‘selfie’ di gruppo.

Al contrario, focali superiori ai 70 mm (molti modelli superano comunque i 300 mm) corrispondono ai teleobiettivi, che limitano l’angolo di campo ripreso consentendo di conseguenza di catturare soggetti anche ad una notevole distanza.

Fra le caratteristiche delle fotocamere compatte e delle Bridge, più che il range di focali viene spesso sottolineata la potenza dello zoom, ad esempio 10 x, 20 x o 35 x: questo dato indica semplicemente il rapporto fra la focale minima e quella massima, ma conoscere questi valori in termini assoluti è sicuramente altrettanto utile.

Inoltre, sotto la voce ‘focale’, nella scheda tecnica di molte fotocamere compatte e Bridge, troverete spesso valori ben più bassi di quelli che abbiamo portato come esempio; ciò è dovuto al fatto che la lunghezza focale effettiva (o meglio, ‘equivalente’) di un obiettivo è strettamente legata alle dimensioni del sensore al quale sarà associato, ed al conseguente Crop Factor di cui abbiamo già parlato.

Abbiamo prima accennato alla Nikon Coolpix L31, il cui sensore da 6,17 x 4,55 mm determina un Crop Factor di 5.7 x; la focale di questa fotocamera, riportata anche sul corpo stesso (vicino all’obiettivo) è di 4.6 – 23.0 mm, ma per conoscere la focale equivalente, che è il dato realmente importante, dobbiamo moltiplicare questi valori per il Crop Factor, ottenendo in questo caso una focale di circa 26 – 131 mm: l’obiettivo di questa fotocamera compatta va quindi da un grandangolo non molto spinto (26 mm) ad un teleobiettivo moderato (131 mm).

Nelle compatte, comunque, la focale equivalente è solitamente indicata fra le caratteristiche tecniche della fotocamera (seppure raramente messa in evidenza), e non sarà dunque necessario effettuare questi calcoli; il discorso cambia però quando si parla di fotocamere ad obiettivo intercambiabile (Reflex e Mirrorless); in questo caso, infatti, lo stesso obiettivo determinerà una focale equivalente diversa a seconda della fotocamera sulla quale è montato: un ipotetico teleobiettivo da 200 mm, avrà realmente tale focale solo su una macchina fotografica Full Frame, mentre montato ad esempio su una fotocamera con sensore APS-C e Crop Factor pari ad 1.6 x (come le Reflex Canon amatoriali), si comporterà come un 320 mm, dalla portata decisamente superiore.

d) Sensibilità ISO

Sensibilità ISOTra le principali caratteristiche tecniche di una macchina fotografica digitale, figura anche la massima sensibilità della pellicola o, più correttamente, ‘Sensibilità ISO’. Senza scendere in tecnicismi, diciamo che più è alto questo valore, minore sarà il tempo di esposizione necessario per catturare un’immagine, e di conseguenza maggiori saranno le possibilità di ottenere scatti nitidi in condizioni di scarsa luminosità.

Tuttavia, all’aumentare della sensibilità ISO, diminuisce irrimediabilmente la qualità d’immagine, e solitamente, utilizzando la massima sensibilità ISO offerta dalla fotocamera, ad esempio 6400 ISO, l’immagine sarà semplicemente inutilizzabile a causa del troppo rumore digitale, mentre sarà invece possibile ottenere scatti soddisfacenti fino ad una sensibilità più bassa, come ad esempio 1600 ISO.

Questa soglia, che i fotografi più esperti chiamano (con una punta di ironia) ‘massima sensibilità utilizzabile’, è ovviamente soggettiva, e non è indicata in nessuna scheda tecnica; prima di acquistare una macchina fotografica, il consiglio è quello di procurarvi su internet dei ‘samples’ scattati con lo stesso modello e di osservarli a piena risoluzione; questo vale sia per verificare la resistenza ad alti ISO sia, in generale, per valutare il livello qualitativo delle immagini.

e) Accessori ed altre Caratteristiche da tenere in Considerazione

Caratteristiche Aggiuntive FotocameraQuelle che abbiamo visto finora sono sicuramente le caratteristiche imprescindibili di qualsiasi fotocamera, alle quali si aggiungono poi una lunga serie di optional più o meno utili.

Qualsiasi tipo di fotocamera è ormai provvisto del Live View, che consente di visualizzare in tempo reale la scena da riprendere sul display LCD; non tutti i modelli dispongono però di uno schermo orientabile, caratteristica molto utile quando si scatta da posizioni particolarmente scomode, come tipicamente capita a chi ama le macro o le prospettive originali.

Un optional che può davvero incidere sulla qualità delle fotografie è lo stabilizzatore ottico d’immagine, che compensa i piccoli movimenti della fotocamera durante lo scatto e permette così di avere foto nitide anche utilizzando tempi di posa relativamente lunghi, tipicamente al crepuscolo o in ambienti chiusi.

Molti modelli di fotocamera, dai più economici a quelli professionali, integrano oggi il supporto GPS, che consente di memorizzare le coordinate geografiche del luogo nel quale è stata scattata ogni foto; la sua importanza è molto soggettiva, ma può essere certamente d’aiuto ai fotografi di viaggio.

Praticamente tutte le fotocamere compatte e buona parte delle reflex oggi in produzione offrono la possibilità di registrare filmati in Full HD, ed i modelli più evoluti hanno adottato lo standard 4K; anche per quanto riguarda il livello qualitativo dei video, comunque, è opportuno valutare i samples presenti sul Web prima dell’acquisto.

Se hai ancora dei dubbi, puoi dare un’occhiata anche alla nostra guida semplificata ma dettagliata su Come Scegliere una Fotocamera Digitale.

3. Le Migliori Fotocamere Digitali

Per facilitarvi la scelta di una buona fotocamera digitale, abbiamo selezionato per voi direttamente i migliori modelli di fotocamera digitale, tra cui fotocamere compatte, reflex digitali e mirrorless, dividendole per tipologia, per fasce di prezzo e per prestazioni.

Di seguito troverete dunque tutte le nostre classifiche sempre aggiornate con tutte le Migliori Fotocamere Digitali e in più troverete anche la nostra classifica con le Migliori Action Camera o Videocamere Sportive.

Migliore Fotocamera Compatta

La Migliore Compatta

Migliore Fotocamera Mirrorless

La Migliore Mirrorless

Migliore Fotocamera Reflex

La Migliore Reflex Digitale

Migliore Action Cam

La Migliore Action Camera

 

4. Le Fotocamere Digitali Più Vendute

In questo paragrafo abbiamo deciso di selezionare per voi tutte le Fotocamere più Vendute, quindi le Fotocamere BestSeller divise nelle seguenti tipologie: Compatte, Mirrorless e Reflex D-SLR.

Fate attenzione però, le fotocamere più vendute non sono necessariamente le migliori in commercio, infatti spesso e volentieri i modelli più venduti sono quelli che hanno semplicemente un buon rapporto qualità / prezzo, quindi sono in grado di offrire delle buone prestazioni ma ad un prezzo contenuto.

 

Le 5 Fotocamere Compatte più Vendute


1. Canon PowerShot SX410 IS


Canon PowerShot SX410 IS

 


2. Nikon Coolpix L340


Nikon Coolpix L340

 


3. Sony Cyber-Shot DSC-RX100


Sony Cyber-Shot DSC-RX100

 


4. Canon SX610 HS PowerShot


Canon SX610 HS PowerShot

 


5. Nikon Coolpix L31


Nikon Coolpix L31

 

Le 5 Fotocamere Mirrorless più Vendute


1. Sony Alpha 5000L


Sony Alpha 5000L

 


2. Sony Alpha 6000L


Sony Alpha 6000L

 


3. Nikon 1 J5 Kit Argento


Nikon 1 J5 Kit Argento

 


4. Panasonic LUMIX FZ1000


Panasonic LUMIX FZ1000

 


5. Panasonic LUMIX DMC-G7K


Panasonic LUMIX DMC-G7K

 

Le 5 Fotocamere Reflex Digitali più Vendute


1. Canon EOS 1200D


Canon EOS 1200D

 


2. Canon EOS 100D


Canon EOS 100D

 


3. Nikon D3300 Kit


Nikon D3300 Kit

 


4. Canon EOS 700D


Canon EOS 700D

 


5. Nikon D3200


Nikon D3200

 

5. Guide Utili sulle Fotocamere Digitali

Il nostro sito non è ovviamente rivolto solo a coloro che sono in procinto di acquistare una fotocamera digitale, ma vuole essere d’aiuto anche a chi ha già acquistato una fotocamera digitale e si sta cimentando nell’utilizzo della propria fotocamera, sia che si tratti di una Compatta, sia che si tratti di una Reflex.

In questo paragrafo, potrete dunque trovare delle Guide Utili, Trucchi e Consigli per utilizzare la propria macchina fotografica digitale al meglio.

Come Usare una Fotocamera Compatta

Come Usare una Fotocamera Reflex

Di seguito vi riportiamo il link anche ad altre Guide Utili relative alle fotocamere digitali:

Come Scegliere una Fotocamera Digitale
Come Scattare Belle Foto
Come Usare la Fotocamera dell’iPhone

6. Cosa è un’Action Camera e Come Scegliere

Action CameraNegli ultimi anni è aumentata notevolmente la presenza sul mercato delle Action Camera, ossia videocamere che, grazie alle loro dimensioni estremamente compatte (alle quali fa seguito un peso decisamente contenuto), possono essere utilizzate per immortalare momenti indimenticabili.

In particolare, rappresentano lo strumento ideale per riprendere quanto accade nel corso delle attività sportive, infatti sono anche dette “videocamere sportive“. Questi dispositivi, possono essere comodamente applicati sui caschi, sui mezzi di trasporto quali biciclette e moto, oppure, semplicemente, lasciano a chi li utilizza, la possibilità di applicarli direttamente sugli indumenti. In questo modo, le Action Camera consentono di rivivere le emozioni provate ogni volta che lo si desidera, sorprendendo anche per la qualità delle immagini offerte.

Questa tipologia di telecamere è rivolta ad una grande platea di appassionati di sport, specialmente quelli estremi: dagli amanti del surf ai ciclisti, dai runner ai praticanti di sci e snowboard. Possono essere utilizzate anche nel corso di immersioni o per le escursioni in montagna. È proprio la versatilità, una delle caratteristiche che ha permesso alle Action Camera di imporsi rapidamente sul mercato.

Action Camera Sport EstremiIl fatto di dover resistere a numerose sollecitazioni, ha portato i produttori a realizzare modelli che possono affrontare senza problemi urti, scossoni, cadute, sporco e polvere, e che riescano a funzionare anche a temperature estreme (dal caldo tropicale al gelo delle montagne), senza il rischio di rovinarle.

È sufficiente effettuare una ricerca online per rendersi conto di come ormai risulti estremamente semplice scegliere tra decine di modelli, ognuno dei quali si differenzia per delle funzionalità specifiche. Esistono, infatti, Action Camera create specificamente per determinate attività, anche se la maggior parte risulta “generalista”, adattandosi perfettamente a qualunque sport.

Queste ultime, dovrebbero comunque essere in grado di supportare la maggior parte degli attacchi standard presenti sul mercato; solo così, infatti, potranno effettivamente essere impiegate in una grande varietà di occasioni.

È possibile riscontrare diverse caratteristiche comuni a gran parte dei modelli. Se le dimensioni ridotte sono essenziali per ridurre la sensazione di “disturbo” in chi si trova ad indossarle, questi dispositivi riescono a riprodurre immagini ad alta definizione. Pur potendo variare notevolmente a seconda del modello scelto, infatti, solitamente le Action Camera appartenenti alla fascia alta di mercato, garantiscono una qualità pari a 1920 x 1080 pixel (Full HD).

Come Scegliere un’Action Camera?

Come Scegliere una Action CamAd ogni modo, il numero elevato di proposte disponibili, richiede al potenziale acquirente di dover esaminare con attenzione le caratteristiche prima di procedere all’acquisto.

Dal peso della videocamera alla sua forma, fino alla qualità delle immagini e dei video, al tipo di batteria presente, alla ricchezza delle funzionalità e all’impermeabilità, le variabili che differenziano un modello all’altro sono numerose.

Solo prese in considerazione tali caratteristiche, si eviterà di acquistare un oggetto che non sarà in grado di soddisfare al meglio le nostre esigenze. Ma vediamo più nel dettaglio, cosa prendere in considerazione prima di effettuare un acquisto e quali sono i passi da seguire per effettuare una scelta corretta.

1. Quale utilizzo devo fare dell’Action Camera?

Sport EstremiInnanzitutto, è necessario tenere in considerazione l’uso al quale è destinata l’Action Cam. Se, ad esempio, l’intenzione è di utilizzare la videocamera esclusivamente per delle riprese “casalinghe” o, comunque, effettuate in un luogo chiuso, risulta fondamentale dotarsi di un modello capace di offrire il meglio in condizioni di scarsa luminosità.

Nel caso in cui, invece, l’obiettivo sia quello di riprendere gli allenamenti, rivestirà una maggiore importanza la resistenza. Negli sport alpini, invece, sarà necessario valutare la presenza di montatura e attacco, fondamentali per agganciare la camera al casco o all’imbracatura.

Chi pratica snorkeling invece, o trascorre il proprio tempo libero tra un’immersione in profondità e l’altra, dovrà acquistare una Action Cam subacquea o, in alternativa, dotata di custodia protettiva.

Un aspetto da non trascurare prima di procedere all’acquisto è rappresentato dalla destinazione delle registrazioni. Ad esempio, se il desiderio è quello di avere a disposizione dei filmati professionali, una videocamera che disponga di un certo numero di funzioni è indispensabile.

Se, invece, i filmati saranno destinati ad essere caricati per diletto su YouTube, condividendoli esclusivamente con amici e familiari, è sufficiente rivolgere l’attenzione a modelli più economici, i cui risultati si rivelano, nella maggior parte dei casi, più che soddisfacenti.

2. Quanto voglio spendere per un’Action Camera?

Prezzo Action CamUn elemento fondamentale è rappresentato dal prezzo del dispositivo. Occorre ricordare come, in tale ambito, i modelli più costosi possano arrivare a cifre che superano i 300 euro; ovviamente, si tratta di Action Camera che si distinguono per la loro versatilità e per l’alto livello qualitativo delle riprese.

Chi non mira a videocamere capaci di assicurare particolari prestazioni, può “accontentarsi” di modelli disponibili a cifre sicuramente più basse; questo senza dover rinunciare a una base tecnica (e tecnologica) di tutto rispetto.

Un elemento molto importante è costituito dalla semplicità d’utilizzo. Solitamente, i professionisti sono alla ricerca di Action Camera che dispongono di un grande numero di impostazioni.

I meno esperti, dal canto loro, farebbero meglio a rivolgersi ad Action Camera che abbiano un’interfaccia particolarmente intuitiva. Questo significa avere a disposizione un modello sicuramente più veloce e pratico da gestire.

3. Si possono fare delle riprese sott’Acqua con una Action Cam?

Action Cam SubacqueaAssolutamente si e con la maggior parte dei modelli oggi presente in commercio. Tuttavia, la resistenza di una Action Camera all’acqua, è un  aspetto che non deve essere preso in considerazione solamente da chi pratica attività prettamente “acquatiche”, in quanto può capitare a qualunque sportivo di svolgere un allenamento trovandosi improvvisamente soggetto ad improvvisi acquazzoni. Alcuni modelli si dimostrano ottimi nel resistere a schizzi o a pioggia leggera; altri, invece, possono sopportare senza problemi piogge di forte intensità, non temendo neppure immersioni prolungate in acqua.

Esistono anche modelli di camere provviste di custodia subacquea; chi ha acquistato un modello di Action Camera non impermeabile, e si trova nella necessità di impiegarla quando piove, può comprare separatamente una custodia, scegliendone una che si adatti perfettamente alle dimensioni del dispositivo. Ovviamente, il livello di impermeabilità necessario varia a seconda dell’uso al quale il dispositivo è destinato, con valori compresi tra i 5 e i 100 metri. Per la pesca subacquea, ad esempio, l’impermeabilità deve essere massima, e può essere garantita solamente da materiali di ottima qualità, studiati specificamente.

4. Quanto dura la batteria di un’Action Camera?

Altro aspetto da non trascurare in una Action Camera è rappresentato dalla durata della batteria, infatti, il rischio di disporre di un’autonomia ridotta è quello di ritrovarsi con riprese interrotte improvvisamente, con il risultato di avere un filmato “incompleto”. Se la totalità dei modelli permette di effettuare la ricarica utilizzando un cavo Usb (collegandolo al PC), la durata della batteria delle videocamere presenti sul mercato può differenziare anche notevolmente, passando dai 60 minuti alle 10 ore di autonomia. Inoltre, occorre prestare attenzione alla possibilità o meno di sostituire la batteria una volta esaurito il ciclo di vita.

4. Caratteristiche e Funzionalità Principali di un’Action Camera

Caratteristiche Aggiuntive Action CamPer quello che concerne la memoria di una Action Camera, soprattutto i modelli più economici, non possono fare affidamento su una memoria interna, rendendo necessario l’acquisto di una memoria esterna. Il Wi-Fi e il Gps non sono indispensabili, ma si rivelano essenziali per chi utilizza questa tipologia di telecamere in determinate situazioni (o per specifici obiettivi professionali). Ad esempio, la connessione Wi-Fi consente alla videocamera di “dialogare” con uno smartphone, collegandolo in modalità wireless; in questo modo, è possibile visualizzare direttamente dallo smartphone i video in diretta, oppure quelli registrati precedentemente. Inoltre, l’utente ha l’opportunità di tenere costantemente sotto controllo le riprese effettuate. Quando il modello di cam posseduto non ha un display, la possibilità di collegarlo allo smartphone si rivela essenziale, in quanto consente di capire qual è il momento giusto non solo per iniziare le riprese, ma anche per variare una determinata inquadratura.

Alcuni modelli di Action Camera offrono la funzione di editing istantaneo; si tratta di un’innovazione che non rende più necessario scaricare sul PC i filmati per poi editarli attraverso appositi software di editing video. Chi ha una certa familiarità con il mondo dei social network, ad esempio ha la possibilità di condividere quanto registrato con una Action Cam, sia che si tratti di immagini, sia che si tratti di video. Sono il Gps e i sensori di movimento a riconoscere (in modo completamente automatico) le azioni principali (quelle più adrenaliniche) di una determinata attività. Inoltre, essendo dotati di un media server integrato, tali modelli eliminano l’obbligo di scaricare il video prima di passare alle modifiche.

Le migliori Action Cam, inoltre, permettono di dialogare via Wi-Fi con uno smartphone, affidandosi ad un’applicazione creata appositamente per effettuare il montaggio delle immagini (operazione effettuabile semplicemente scuotendo lo stesso smartphone) e, subito dopo, per condividere le riprese.

Action Cam GrandangoloDovrebbe essere valutato anche il grandangolo, elemento che può variare notevolmente da modello a modello. Con tale termine, si fa riferimento alla “lunghezza focale“, la cui funzione è quella di avere in una stessa inquadratura, le immagini filmate. Inoltre, il grandangolo contribuisce alla stabilizzazione delle immagini stesse, per una maggiore qualità dei risultati. Ad avere un ruolo non indifferente nella qualità delle stesse immagini è il sensore; solitamente, infatti, ad un sensore più grande corrisponde una qualità migliore, anche se ad influire su quest’ultima è anche la fase di realizzazione. Quando si parla di qualità video, come indicato precedentemente, le Action Camera sono in grado di regalare l’alta definizione, ma se l’intenzione è di utilizzare il modello scelto anche per effettuare delle fotografie, occorre valutare anche la sua efficienza da questo punto di vista. I megapixel offerti possono variare notevolmente, passando dai 3 MP nei modelli più economici ai 16 MP dei modelli di fascia più alta.

Nei modelli di qualità elevata, sono anche presenti dei Led che permettono all’utente di conoscere in una sola occhiata le funzioni attive in un determinato istante.
I produttori hanno compreso ben presto l’importanza assunta dagli accessori, tanto da aumentare il numero e la varietà di quelli messi in commercio, sia all’interno della confezione che racchiude la videocamera, che proponendoli a parte. È importante ricordare, comunque, come non sempre gli accessori risultino fondamentali, anche se la maggior parte di questi ultimi è studiata per migliorare caratteristiche come stabilità e sicurezza.

Riassumendo quanto scritto, appare chiaro come una Action Camera si riveli lo strumento utile per realizzare filmati unici e indimenticabili che riguardano le vostre attività sportive, specialmente quelle più estreme. I filmati, possono essere poi condivisi sui social o con chi si desidera. Un’Action Cam, si dimostra, pertanto, un investimento durevole nel tempo che offre moltissime opportunità di svago e il tutto in pochi centimetri.

7. Recensioni Fotocamere Digitali – Marche e Modelli

 FotocameraTop.it si occupa di recensire solo le fotocamere delle migliori marche in circolazione. Se stai cercando delle recensioni in particolare su alcuni modelli di fotocamera, allora potrà esserti di aiuto avere una griglia rapida con tutte le marche delle fotocamere che abbiamo recensito e che stiamo recensendo.

Per accedere ai modelli da noi recensiti, basta cliccare sulla marca di fotocamera alla quale si è interessati.

 

a) Fotocamere Compatte – Marche e Modelli

 

b) Fotocamere Mirrorless – Marche e Modelli

 

c) Fotocamere Reflex – Marche e Modelli

 

8. Recensioni Action Camera – Marche e Modelli

In questo paragrafo invece, vi abbiamo raggruppato tutte le marche principali delle Action Camera che abbiamo recensito e che recensiremo di volta in volta. Se siete curiosi di sapere i modelli che abbiamo recensito fin’ora, non vi resta che cliccare sulla marca alla quale siete interessati.

Share Button